25 Maggio 2010

Al via dal 14 giugno il Ricremattina 2010 nei ricreatori comunali

I Ricremattina 2010, il Servizio estivo dei Ricreatori comunali prenderà il via dal 14 giugno fino al 10 settembre, con un programma ricco e variegato di attività che coinvolgeranno i bambini e i ragazzi dai 6 ai 18 anni e che si svolgeranno, come di consueto in orario mattutino – dalle ore 7.30 alle 14.30, dal lunedì al venerdì – presso le sedi dei dodici ricreatori cittadini: Brunner, Coboldi, De Amicis, Fonda Savio, Frank, Gentili, Lucchini, Nordio, Pitteri, Ricceri, Stuparich e al Padovan. Unicamente quest’ultimo, per la prima volta, resterà aperto anche nel pomeriggio, dalle 14.30 alle 19.30.

Il programma è stato illustrato ieri, alla presenza dell’assessore alla Promozione e Protezione Sociale Carlo Grilli che ha collaborato attivamente con l’assessorato all’Educazione, Università e Ricerca per l’integrazione di ragazzi diversamente abili nell’ambito della programmazione didattico-educativa. Erano inoltre presenti Manuela Declich, consigliere comunale nonché presidente della V Commissione per le attività educative e ricreative, politiche giovanili, i coordinatori pedagogici Eugenio Bevitori e Daniela Mazzoli, Antonella Brecel per i Poli di Aggregazione Giovanile, gli educatori Elena Cassino, Marina Degrassi e Lorenza Nardin, Federico Zadnich, l’ausiliaria Marisa Nider, il rappresentante dell’Associazione Cicloturisti e Ciclisti Urbani “Ulisse” Stefano Cozzini e la presidente del neo costituito Collegio dei genitori dei ricreatori Annamaria Spallino.

Il Servizio, che ormai da dieci anni risponde alle esigenze di 3000 famiglie con un incremento delle domande di anno in anno – è stato sottolineato – prevede lo svolgimento di attività ricreativo-educative adeguate alle necessità dei bambini e dei ragazzi, sia all’interno delle strutture che al di fuori. E una programmazione sempre più ricca e articolata, concertata e organizzata dall’assessorato all’Educazione, dai coordinatori pedagogici con gli educatori di ogni singolo ricreatorio, il personale ausiliario e tutti gli enti coinvolti nelle numerose iniziative proposte. In particolare il Ricremattina nel corso degli anni si è caratterizzato per la finalità sociale dei suoi interventi garantendo alle famiglie la cura dei figli e qualificando le attività del tempo libero facendo vivere esperienze importanti per la crescita, educando alla solidarietà, alla responsabilità delle proprie azioni, alla socializzazione.

Le novità proposte quest’anno – oltre all’introduzione anche dell’orario pomeridiano che sarà attivo solamente presso il ricreatorio Padovan – saranno tre: l’animazione al Giardino Pubblico “Muzio de Tommasini”(inserita fra le iniziative del progetto “Spazi Urbani in Gioco”) che si svolgerà ogni lunedì mattina, dalle 9 alle 12, dal 21 giugno al 6 settembre – con l’attivazione di laboratori creativi, artistici, scientifici, musicali, di danza e motori ecc -, l’arrampicata sportiva sulla Strada Napoleonica e presso il Polo di aggregazione “Toti”a San Giusto – dove sarà attrezzata un’apposita parete per i ragazzi – nonché le uscite in bicicletta fra le vie del centro (l’8 settembre) e sulla pista ciclabile della Val Rosandra (23 giugno).
Inoltre, sono previste delle sperimentazioni con: l’accesso al servizio “senza graduatorie” presso le sedi dei ricreatori “Ricceri” a Borgo San Sergio, “Padovan” a Barriera Vecchia e “Brunner” a Roiano, nonché una nuova metodologia di lavoro per il personale educativo con nuove equipe dedicate.
Le attività fuori sede si terranno presso gli stabilimenti balneari di Grignano, Sistiana e Muggia, nonché presso mete di interesse turistico, storico e naturalistico, e fuori Provincia.
Da segnalare anche la costituzione del “Collegio dei rappresentanti dei genitori nei consigli di ricreatorio” per rendere il Servizio più rispondente alle esigenze delle famiglie.

L’assessore Carlo Grilli, elogiando l’operato di tutti coloro che hanno collaborato attivamente per la riuscita della programmazione dei Ricremattina ha detto che “l’Amministrazione comunale pone al centro dell’attenzione l’offerta di servizi educativi per rispondere in modo sempre più puntuale alle esigenze delle famiglie e dei loro figli”. Inoltre ha sottolineato il fatto che “la collaborazione tra l’Area educazione e quella sociale è sempre più attiva e presente, in particolare per favorire l’inserimento dei ragazzi diversamente abili o con disagi negli ambiti delle attività dei Ricreatori anche nel corso dell’estate. E’ lo strumento migliore per puntare alla loro autonomia, al di là dei programmi riabilitativi e solo quest’anno vi prenderanno parte ben 60 ragazzi con handicap”.

Tag: , , .

Un commento a Al via dal 14 giugno il Ricremattina 2010 nei ricreatori comunali

  1. Barbara Belluzzo ha detto:

    Grilli è l’unico che ha colto il senso della programmazione partecipata. Ben fatta, questa è la strada per ridare senso alla politica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *