7 Maggio 2010

T. Patoco e le invasioni furlaniche: per Repubblica i friulani hanno già conquistato Piazza Unità

furlan advisory

Finalmente arriva una nuova missiva dal fronte del nostro T. Patoco con il suo Esercito Patockista de Liberazion Furlanica. Leggiamo cossa che el ne conta sta volta.

Le puntate precedenti:

T. Patoco trova un campo de panoce in Quel di Basovizza e se impizza.

T. Patoco trova la dicitura “ufficio scolastico per il Friuli” su un certificato di maturità dell’Oberdan e se impizza. Nasce e parte l’EPLF.

T. Patoco ci aggiorna da Barcola sullo stato dell’avanzata dopo due settimane. Primi longhi per l’EPLF

T. Patoco scopre l’esistenza del paese di Patocco e se impizza.

T. Patoco scopre che Virgilio fa risorgere i friulani nelle risorgive e che Antonio, il dinosauro, è diventato anch’esso friulano (e se impizza).

T. Patoco viene intervistato volentieri e se impizza un spagnoleto.

T. Patoco incontra l’assessore Violino e lo impizza.

Oggi:

LE INVASIONI FURLANICHE
I friulani arrivano in Piazza Unità

Carissimi concitati concitadini patochi, ve scrivo questa missiva ‘ssai de scampon perchè qua el sol magna le ore robe de mati. Me diol el cuor a darve una notizia ‘ssai ma ‘ssai bruta: i furlani xe più sgai de quel che credevimo e in sti 7 mesi che semo in marcia per difender la nostra bela cità dale invasioni furlaniche, inveze che spetar che rivemo con la calmeta i ga contratacà de sconton, sti smaferi! I podeva almeno avisarne, digo mi, che cussì no se remenavimo tropo a Grado a ciapar sol. Fato stà che cussì la xe e cussì ve la conto: co’ che ierimo là e là per butarghe finalmente la mastela de jota nele risorgive a Virgilio (Anca se Ucio Panza el sbecolava e fazeva sope col pan drio man), xe rivà tut’int’un el mulo Bandelli in montura da maratoneta, tanto che gavemo subito pensado che el gabi sbaià strada ala Bavisela. Ma inveze el mulo ga fato propio come el grego Filipide, el ga fato una corsa a sbregabalon de Trieste fin qua de noi per dirne che i furlani ga ocupà Piaza Unità. Solo che el mulo ga messo su un pocheta de panza, e quindi ora che el rivi i furlani ga conquistà anca Gorizia e Capodistria. La notizia xe adiritura stada publicada su quel giornal foresto là, La Republica onlain me par che se ciami. Ve alego la foto, la pagina xe questa se volè butar un cuc.

Desso par che i furlani staghi progetando de cavar le alabarde dai pai dela piaza per meter do panocioni de rame. Sacrilegio!
Intanto che ve scrivo Ucio Panza ga finì la jota, e desso se prepareremo con la calmeta per tornar ala conquista de Piaza Unità. Ve tegnirò agiornai.
W l’EPLF!

P.S. A onor del vero l’autore dell’articolo di Repubblica ha scritto “Venezia Giulia” nel testo. E’ il titolo ad essere sbagliato.

sempre più monon

Quel dela Quela on Facebook
Tag: , , .

10 commenti a T. Patoco e le invasioni furlaniche: per Repubblica i friulani hanno già conquistato Piazza Unità

  1. se po fussi vero el titolo, saria ancor apiù preoccupante l’avanzata de sti furlani, perchè i gavessi ciapado dentro anche Sesana e Capodistria!
    i vol ricostituir el Patriarcato de Aquileia? ovviamente quel con sede a Cividal..

  2. Avatar alpino

    si vuole istigare il lettore ma ahimè non c’è Marisa quindi thread destinato a spegersi in breve

  3. Avatar susta

    OHIOHI… do panoce in zima ai piloni al posto dele nostre bele alabarde… OHIOHIOHIII..!!
    Nononooo, no posso gnanca pensarghe… Perchè l’alabarda (in quanto una drita e due storte, ma questo no ste dirghe ai furlani) ne rapresenta perfetamente, e nissun ne la poderà mai cavar!
    P.S.1 – Nel testo sarà anca scrito giusto, “Venezia Giulia”, ma in compenso l’ultima foto drìo el titolo dovarìa esser el porto, e inveze xe la sacheta.
    P.S.2 – E pensar a mastele de jota col lucheto, quando che Ucio Panza vien con voi in queste delicate missioni?

  4. Avatar bubez goriziano

    Parlando di Gorizia: “Poco oltre, proseguendo lungo via Rastello si giunge a Piazza della Vittoria, o anche detta Piazza Grande in cui si concentra la vita cittadina”. Magari fosse così, per ora la piazza è un deserto.
    Poi un po’ di dramma non guasta mai:
    “Il confine di Stato passa a poche centinaia di metri dalla fortezza e taglia la città in due. Fino a poco tempo fa una rete metallica separava in due strade, piazze, giardini pubblici”.

  5. Gavevo letto in furia, adesso ve evidenzio qualche altra perla:
    Miramar:
    “È stata la residenza di FERDINANDO d’Asburgo ”
    sì xe vero che Massimilian se ciamava in realtà Ferdinando Massimiliano, ma solo Ferdinando po me par assai semplificado..

    anche questa su Trieste me piasi:
    “Chi giunge per la prima volta nel capoluogo giuliano rimane colpito dall’architettura mitteleuropea, dagli ampi vialoni e dal tanto verde delle zone più interne. Ma ciò che più risalta è l’ordine che non ti aspetteresti in una città di mare.”

    gli ampi vialoni, ma soprattutto el TANTO VERDE, anche el ordine che nissun se spetassi..

    Opcina:
    “Opicina ci sviluppa attorno all’incrocio di tre strade: via Nazionale, via di Prosecco e la Strada per Vienna”
    el mato no se ga inacorto che Via Nazionale e Strada per Vienna xe la stessa strada!!
    e po, per le strade suffia “Per le sue strade, battute dal secco e fresco vento dei Balcani, ”

    la Bora vien dei Balcani?? per bon? de sudest???

    le foto: el Canal grande: il porto di Trieste.. orpo se capissi che no ghe sta assai navi.. ( però come foto alcune xe cocole, bela quela col golfo al tramonto fin Barbana..

  6. Avatar RikL

    Be’, scusate, che ne dite della Risiera di San SABA?

  7. devo dire che ha colpito anche ma, ma un po’ do confusione fra san Saba e san Sabba l’ho vista già..

  8. Avatar gigi

    penso che anche in questo caso Marisa si incazzerebbe perchè parlano solo di Trieste e dintorni e si dimenticano di mettere tra le mete turistiche San Giorgio di Nogaro, Porpetto ( ovviamente con il magazzino Minin)e soprattutto Aviano dove verrà girato il film sul Beato friulano. Comunque veramente La Repubblica dimostra di avere un pressapochismo indecente. Si vede che il giornalista avrà parlato con quelli del Piccolo eheh

  9. Avatar cagoia

    @5
    A proposito de balcani:
    Secondo il geografo Vittorio Vialli – la delimitazione a nord è rappresentata dalla linea geografica Trieste-Odessa

    http://it.wikipedia.org/wiki/Penisola_balcanica

    ‘desso chi li senti neuroscettico e alvino che trieste xe “balcani”.
    Ma forsi sto Vialli sarà un slavocomunistatitino.

  10. Avatar Viktor

    Trieste xe za Udin!

    Basta andar sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti:

    https://www.ilportaledellautomobilista.it

    e meteve a zercar la motorizzazion.
    ->Ricerca U.M.C.: ricerca l’Ufficio della Motorizzazione Civile della tua provincia.
    Basta far klik sul flek che xe sora Trieste nela cartina geografica, et voilà.

    Se i no sa lori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.