18 Marzo 2010

La denuncia: “Dello scontro Dipiazza-Vigili del Fuoco, non si è discusso in aula”

Trieste Pace fatta, dunque, tra Vigili del Fuoco e sindaco Roberto Dipiazza. C’era stata la bufera. Quella letterale, del 10 marzo scorso, che aveva paralizzato la città giuliana. E quella metaforica, dei giorni a seguire, in cui il sindaco aveva inveito contro l’operato dei vigili durante l’emergenza neve, osservando che “se i pompieri non avessero chiuso la superstrada per due mattoni caduti dalla loro ciminiera avremmo evitato il caos”. Da parte loro, pochi giorni dopo, una centinaia di pompieri, ritenutisi ingiustamente vessati, erano scesi in piazza, davanti al Municipio: “Siamo stupiti, offesi e indignati dal trattamento ricevuto e chiediamo ora che si scusi pubblicamente”.
Tutto dimenticato e digerito in fretta due giorni fa in Prefettura, quando Dipiazza, il comandante regionale dei Vdf, Monaco, e quello provinciale Riggio, si erano seduti davanti a un tavolo, con paciere il prefetto Giacchetti. Si erano rialzati più amici di prima, a quanto pare.

Ma il metodo in cui è avvenuta questa riappacificazione non è piaciuto a tutti. Il consiglieri comunale Roberto Decarli (in foto), della Lista Civica Cittadini per Trieste, denuncia il fatto che la querelle Dipiazza-Vigili del Fuoco non si sia discusso nella seduta del Consiglio comunale, riunitosi lunedì, nonostante fosse stata presentata un’apposita “mozione urgente”. Spiega Roberto Decarli: “Nella conferenza dei capigruppo la maggioranza aveva deciso che il tema proposto non era urgente, mentre noi volevamo che si discutesse in aula in merito alle dichiarazioni del Sindaco”. Il consigliere conclude con una sferzata finale: “A quanto pare tutto ciò che può dar fastidio ai reggitori della città va cancellato, ma è democrazia questa? E’ confronto ?”

Qui il testo della mozione urgente, datata 15 marzo, a firma di Roberto Decarli (in foto), della Lista Civica Cittadini per Trieste, e Iztok Furlanič, di Rifondazione Comunista.

Tag: , , , , , , , .

4 commenti a La denuncia: “Dello scontro Dipiazza-Vigili del Fuoco, non si è discusso in aula”

  1. perchè no ciolemo el prossimo sindaco in Slovenia, che costa de meno?

  2. Avatar guidolino

    kocjiancic ?

  3. Mohamed Cocjiancic, come quel de la barzeleta.

  4. Avatar falisca

    Dipiazza sta a vigili del fuoco come sindaco sta a X

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.