15 Marzo 2010

Le famose penne al peperoncino della Lega Nord

El Quel dela Quela propone un’altra bella vignetta di Lokito, del Gruppo Beppe Grillo Trieste, che ha inoltre ispirato la puntata odierna del Cantier de Ucio e Pino, famosa rubrica che esce a spizzico magnifico.

EL CANTIER DE UCIO E PINO

-Ciò Ucio, te ga sentido coss’che fa la lega?
-che sega? No me par che nissun dei muli qua de soto gabi una sega in man. E gnanca no ghe servissi, i ga de meter i tubi ‘desso, buta un cuc.
-LE-GA, la LEGA NORD. E metite sto aparechio acustico dei. Oh là, bravo. Te disevo, te ga sentido cossa ghe xe vegnudo in amente par la festa dela marantiga?
-che festa dela marantiga? Ah, l’8 marzo te disi ti? Ah ah bela Pino. No, cossa i fa?
-i ghe regala le pene al peveronzin. A gratis!
-remengo a gratis! Le pene al peveronzin! Chissà che bone! Tute i le pensa…ciò…ma sa che xe squasi squasi ora de pranzo? Sa cossa podessimo far mi e ti?
– no, dime Ucio
-Scolta…se vestimo de marantighe anca noi, e se rivemo petarghela se magnemo sto piato de pasta a gratis. Ciò, e speremo che i gabi pene rigade…
-Te sa si, quele lisse no tira ben suso el sugo…

-Remengo, ma cossa xe sta roba? Una pena par scriver! Manca solo che i ne daghi el calamaio ciò!
-Bon Pino ‘ndemo via dei. Butemose in qualche betola e magari cussì vestidi da marantighe una calandraca a gratis i ne la buta, chissà…

Quel dela Quela on Facebook
Tag: , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.