28 Gennaio 2010

Fanny Ardant cala il sipario sul Trieste Film Festival

Trieste Il programma di oggi, ultimo giorno, al Trieste Film Festival.

Alle ore 14 omaggio a Helena Trestikova, con Marcela (Repubblica Ceca, 2007), documentario di “osservazione a lungo termine”, il film racconta la storia di Marcela, una donna con un matrimonio finito male alle spalle che cerca di superare la morte della figlia, avvenuta in circostanze tragiche.

Alle 16, per la rassegna “Cinema greco: Passione e utopia”, verrà proiettato il film Krystallines Nychtes di Tonia Marketaki (Grecia-Francia-Svizzera,1991), il film scandaglia il destino di un paese durante la Seconda guerra mondiale in una combinazione originale e vivida di stregoneria, erotismo, misticismo e reincarnazione.

Alle 18, come evento collaterale, il film Gli Occhi Stanchi di Corso Salani (1995). Dopo 8 anni trascorsi nell’Europa occidentale (Cipro, Düsseldorf, Fiumicino, Viareggio, Roma), la polacca Ewa accetta di tornare al paese natio polacco, sul Baltico, in pulmino con un trio di cineasti (regista, operatore, fonico). Durante il viaggio racconta le sue tristi peripezie nel mondo della prostituzione, della schiavitù, dell’esilio.

Alle 19.30, premiazione della 21esima edizione del Trieste Film Festival. Alle 20 incontro con Fanny Ardant, mentre alle 21 l’evento speciale con il debutto alla regia della stessa Ardant. A 60 anni la musa del cinema francese esordisce dietro la macchina da presa con Cendres et Sang, una coproduzione Francia, Romania e Portogallo del 2009, che descrive il ritorno di Judith in Romania con i figli, dopo anni di assenza. Il suo arrivo scatena però odi antichi fra clan.

Alle 22.30, altro evento speciale: la proiezione del film Universalove di Thomas Woschitz (Austria-Lussemburgo-Serbia, 2009), 6 città, 6 storie d’amore per un giro del mondo in immagini e musica che vanno a comporre un film corale: 80 minuti per sei episodi interconnessi e girati tra Brooklyn, Rio De Janeiro, Tokyo, Belgrado, Marsiglia e il Lussemburgo, in cui musica e immagini si combinano in una sorta di film suonato o di sinfonia visiva. La colonna sonora sarà eseguita dal vivo dal gruppo musicale Naked Lunch.

Da mezzanotte nello spazio bar del teatro Miela “Trieste Film Festival Closing Night” con i Naked Lunch, ingresso libero..

Tag: , , , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.