27 Gennaio 2010

Bonus energia: le domande entro il 30 aprile al Comune di Udine

Per i titolari della Carta Famiglia è partita la raccolta delle domande per ottenere un rimborso sui consumi di energia elettrica per il periodo 01.12.2008 – 31.12.2009. “Si tratta di un aiuto economico concreto – spiega l’assessore alla Salute ed Equità sociale del Comune di Udine, Antonio Corrias – in favore delle famiglie con figli a carico e con un Isee inferiore a 30 mila euro che permetterà di ottenere un’agevolazione su una spesa significativa nei bilanci familiari”.
Fino al 30 aprile 2010, infatti, tutti coloro che sono in possesso di una Carta Famiglia attiva potranno recarsi direttamente nelle circoscrizioni cittadine (dal lunedì al venerdì dalle 8.45 alle 12.15 e il lunedì e giovedì dalle 15.15 alle 16.45) o all’ufficio Anagrafe di via Stringher 14 (dal lunedì al venerdì dalle 8.45 alle 12.15) per consegnare la domanda, sulla quale dovrà essere indicato l’importo totale della spesa per la fornitura di energia elettrica sostenuta nel periodo 01.12.2008 – 31.12.2009 (facendo riferimento alla data di emissione delle fatture) e il codice POD relativo all’utenza.
Il beneficio potrà essere richiesto esclusivamente dal titolare di una Carta Famiglia attiva, anche se non risultasse essere l’intestatario dell’utenza. Perciò, nel caso in cui la Carta Famiglia sia scaduta, sarà necessario provvedere prima al rinnovo della stessa, presentando una nuova attestazione Isee aggiornata.
La modulistica è reperibile presso la sede dei Servizi Sociali in viale Duodo 77, presso le circoscrizioni cittadine e presso lo sportello dedicato all’Ufficio Anagrafe in via Stringher 14, oppure si può scaricare dal sito internet del Comune. L’importo del rimborso sarà determinato dalla Regione a consuntivo delle domande pervenute entro il 30 aprile 2010.

Tag: , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.