17 Novembre 2009

Creato il Gect “Senza Confini”. Tondo: “E’ la nascita politica dell’Euroregione”

unione_europea

Veneto, Friuli Venezia Giulia e Carinzia hanno confermato oggi a Venezia il comune impegno alla costituzione di un Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale/Euroregione (Gect). Le tre regioni hanno concordato il percorso che, entro pochi mesi, porterà all’approvazione finale della Convenzione per la costituzione del Gect, comprendendo la possibilità di ulteriori adesioni, in particolare della Slovenia e delle Contee croate Istriana e Litoraneo-Montana.

Il recepimento da parte della legislazione italiana, nel luglio di quest’anno, del regolamento comunitario sui Gect ha consentito una accelerazione al progetto di Euroregione avviato con la Dichiarazione di intenti sottoscritta a Villa Manin di Passariano il 17 ottobre 2005 e confermato nei successivi incontri della Trilaterale.

Il Gect, che avrà personalità giuridica di diritto pubblico, ha il compito di favorire lo sviluppo equilibrato e sostenibile dell’area e potrà utilizzare Fondi europei per la realizzazioni di programmi coerenti con obiettivi di coesione economica, sociale e culturale del territorio.

Il testo dello Statuto del Gect, che prevede la denominazione “Senza Confini” e la sede a Trieste, è stato approvato oggi, mentre la Convenzione, documento costitutivo, sarà approvata entro fine anno con lo scambio di note tra le tre Presidenze.

Commenta Renzo Tondo, Presidente del FVG: “Oggi nasce politicamente l’Euroregione, anche se l’iter di approvazione prevede, per le Regioni italiane, l’imprimatur da parte di tre ministeri. Siamo il nucleo base di questa nuova entità e speriamo di arrivare quanto prima ad un allargamento”. “I cittadini e le imprese” ha concluso Tondo “si attendono ora un’ Euroregione con contenuti concreti e capace di aiutare lo sviluppo e il comune benessere”

Tag: , , , , , , , , , , , , .

51 commenti a Creato il Gect “Senza Confini”. Tondo: “E’ la nascita politica dell’Euroregione”

  1. Pingback: DDL Carta delle Autonomie Locali. Ecco come saranno tagliate 50.000 poltrone. - Politica in Rete Forum

  2. Pingback: Gorizia possibile sede permanente dell’International desk | Bora.La

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.