6 Novembre 2009

La crisi si avvinghia sul Friuli Venezia Giulia: cassa integrazione +70%

Confermando le dichiarazioni di Pupulin sui nuovi dati Inps, l’Assessore Regionale al Lavoro, Alessia Rosolen, conferma che la cassa integrazione a ottobre in Friuli Venezia Giulia ha raggiunto “il risultato peggiore dopo quello registrato lo scorso luglio”. Le ore totali di CIG autorizzate in ottobre aumentano infatti del 70,5% rispetto al quantitativo consentito in settembre (a livello nazionale si assiste invece ad un calo del 10%). E’ in aumento la CIGO nell’industria, che cresce dell’80,7%, e la CIGS, che a sua volta registra un +71,2 %, mentre cala del 3,9 % la Gestione edilizia.

Rispetto allo scorso settembre, la CIG è in crescita in tutta la regione, anche se con intensità diversa. In particolare, nota l’assessore ripreso dall’Agenzia governativa regionale, si assiste al persistere delle difficoltà nel settore manifatturiero ed in quei settori e dimensioni aziendali che hanno maggiori difficoltà a cogliere le opportunità derivanti dai segnali di ripresa in quella che appare come una difficile fase di riassestamento nel settore industriale. Un contesto complesso, in cui è proprio la preziosa risorsa della specializzazione manifatturiera a distinguere negativamente il nostro territorio rispetto a quello nazionale e a far sembrare persino più rilevante la crisi economica in Friuli Venezia Giulia.
In ottobre le ore erogate sono state 2.607.416 e, di queste, 1.396.674 ore di CIGO nell’Industria (54 per cento), 107.136 ore di CIGO in Edilizia (4 per cento) e 1.103.606 ore di CIG straordinaria (42 per cento).
Le province in cui si manifestano i maggiori tassi di incremento sono Gorizia (+382,9 per cento) e Udine (+92,7 per cento), mentre quelle di Pordenone e Trieste presentano una crescita rispettivamente del 5,1 e del 2,1 per cento.

“La Regione sta già lavorando su nuove ipotesi di sostegno all’occupazione allo scopo di ampliare e rafforzare l’attuale quadro d’intervento”, ha detto Rosolen.

Tag: , , , .

9 commenti a La crisi si avvinghia sul Friuli Venezia Giulia: cassa integrazione +70%

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.