28 Ottobre 2009

Finanziaria 2010: 46 milioni in meno per le attività produttive

Nel bilancio 2010 del settore Attività produttive ci saranno 46 milioni di euro in meno rispetto all’anno precedente, quando vi erano disponibilità per 183 milioni. È quanto emerso oggi a Trieste negli incontri promossi dalla Giunta regionale con le categorie economiche sulla prossima legge Finanziaria, in questi giorni in fase di messa a punto.
Come ha spiegato il vicepresidente della Giunta e assessore alle Attività produttive Luca Ciriani, la diminuzione è in realtà più ampia, perché una parte del bilancio della direzione riguarda spese obbligatorie e incomprimibili. Di fatto, dunque, i capitoli di spesa riservati ai diversi comparti sconteranno una diminuzione di circa il 50 per cento.

A questa contrazione si è già cercato di far fronte con la legge anticrisi approvata nei mesi scorsi, che ha destinato al sistema economico del Friuli Venezia Giulia risorse aggiuntive per 450 milioni di euro, senza contare che sarà mantenuto lo sconto sull’Irap a favore delle imprese.

Sarà inoltre possibile utilizzare la leva dei vari Fondi europei: oltre un miliardo di euro nel periodo di programmazione 2007-2013. I bandi saranno messi a punto in modo da indirizzare le risorse verso il sistema delle imprese, in sostituzione delle risorse regionali ordinarie, cercando di accelerare i tempi al 2010.

L’assessore Ciriani ha anche anticipato che è in fase di definizione una norma che renderà possibile un ampliamento della operatività dei Fondi di rotazione, in modo da rispondere meglio alle esigenze delle imprese.

Tag: , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.