22 Ottobre 2009

Calendario 2010 della Polizia di Stato: il ricavato in progetti di solidarietà

Riceviamo dall’ufficio relazioni con il pubblico della Questura di Trieste, e pubblichiamo:

Anche quest’anno è stato realizzato il calendario della Polizia di Stato per il 2010. Tante le foto artistiche fortemente evocative a fare da sfondo a un calendario che, nelle due sue edizioni da parete e da tavolo, potrà essere acquistato anche dai cittadini. Il ricavato (8 euro il costo per la versione da parete e 6 per quella da tavolo) sarà destinato a diversi progetti di solidarietà, fra cui quello dell’Unicef nel Sud Sudan mirato alla formazione di magistrati, funzionari di Polizia e assistenti sociali per la protezione dei bambini, nonché al sostegno di una specifica unità di Polizia per la protezione di donne e minori.

Chi fosse interessato all’acquisto del calendario dovrà effettuare un versamento sul conto corrente postale numero 745000 intestato a “Unicef Comitato Italiano”, avendo cura di indicare la seguente causale: “Calendario della Polizia di Stato 2010 per il progetto Unicef nel Sud Sudan”. Copia dell’attestazione del versamento dovrà essere consegnata entro e non oltre sabato, 24 ottobre p.v., all’Ufficio relazioni con il pubblico della Questura (orario 09.00-13.00, da lunedì a sabato). Gli interessati potranno richiedere ulteriori informazioni telefonando al numero 0403790502 oppure tramite posta elettronica urp.ts@poliziadistato.it. Notizie in merito si possono trovare anche consultando il sito internet della Questura.

La vendita dei calendari della Polizia di Stato 2009 ha permesso di devolvere 161 mila euro al progetto Unicef in Indonesia e 4 mila euro all’Associazione Andrea Tudisco Onlus per il progetto “La nuova casa di Andrea”.

Tag: , , , , , .

Un commento a Calendario 2010 della Polizia di Stato: il ricavato in progetti di solidarietà

  1. Avatar cagoia ha detto:

    pensavo che con el ricavato i se comprava la benzina per i auti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.