27 Luglio 2009

Quel che a Trieste no capimo: Its, il festival triestino/globale dei talenti della moda

Enrico Marchetto ha ritrovato la vena di grande narratore:

un brano dal suo ultimo post: «Sabato sera bevevo un ottimo bianco in un posto che si chiama Salumare.
Un locale wannabe-Milano che affianca del buon vino alla crudité di pesce.

Passa uno con la cresta viola.
Passa un altro con le scarpe palmate. Una sorta di ornitorinco bipede.
Passa un altro con le calze a rete e le bermuda e un serpente di gomma al collo.

Si forma il corteo.
Il corteo di quelli di IT’S.
E tutti si voltano a guardarli»

«in quel momento, uno scooter.
Uno scooter con due muloni sopra, lo sdraio piegato in tre,
e gli asciugamani da mare sotto braccio.

Quello scooter ha la sfortuna di svoltare nello stesso momento del branco.
Un branco, con in mezzo lo scooter dei due muloni che procede a passo d’uomo.
Il primo mulone bestemmia.
Ma la bestemmia non è genio.

Il secondo mulone si guarda attorno.
Scruta dal casco la folla/follia da cui è circondato
E comincia a urlare “muuuuuuuuu”» Leggi tutto

Tag: , , , .

3 commenti a Quel che a Trieste no capimo: Its, il festival triestino/globale dei talenti della moda

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.