23 Giugno 2009

Omero: questa politica è «un mondo alla rovescia»

Fabio Omero, consigliere comunale Pd, commenta così lo scenario politico post-elettorale:

Merita però ricordare che Zanonato ha interpretato il suo ruolo di sindaco – è alla quarta rielezione – andando incontro alle aspettative dei suoi cittadini con decisioni non proprio “ortodosse” per il centrosinistra. E questo deve farci pensare. Già nel 1998 emise un’ordinanza con cui multava i clienti delle prostitute. Più recentemente ha eretto un muro per impedire agli spacciatori di ritrovarsi sotto le finestre di condomini piccolo borghesi. Poi sempre con un’ordinanza ha previsto la multa di 500 euro per chi acquista o consuma sostanze stupefacenti in aree pubbliche. Ha tolto dal progetto le panchine di piazza De Gasperi e dal vero le panchine di via Manzoni. Ha anticipato la chiusura di una ventina di locali. Ha regolamentato, o forse è meglio dire, ha limitato l’attività dei phone-center gestiti soprattutto da cittadini stranieri.

Omero poi chiude facendo notare il contraltare:

E intanto il nostro Dipiazza afferma: «È giusto andare a votare perché è uno dei pochi diritti rimasti ai cittadini».

Tag: , , .

Un commento a Omero: questa politica è «un mondo alla rovescia»

  1. effebi ha detto:

    quindi sorgono spontanee alcune domande:
    -Zanonato è di sinistra ?
    -Se si, allora anche Bandelli (il segapanchine) lo è ?
    -E allora i contestatori di Bandelli sono di destra ?
    -Ma l’elettorato di Zanonato è di destra o di sinistra ?

    …forse aveva ragione Giorgio Gaber

    “…cos’è la destra ? cos’è la sinistra ?”

    vedrei bene Fini presidente della repubblica e d’alema presidente del consiglio, o viceversa, tanto oramai….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *