8 Maggio 2009

I divieti di traffico, fermata e sosta per il Giro d’Italia a Trieste

Il Comune di Trieste ci invia questa nota:

Domenica 10 maggio arriverà a Trieste la carovana del Giro d’Italia di ciclismo.

La nostra città, come noto, ospiterà la seconda tappa del Giro del centenario, quella che proveniente da Jesolo si concluderà con un circuito cittadino, da ripetere tre volte, con il seguente percorso:

lungo Riva Mandracchio, Riva N. Sauro, Riva Gulli, Riva Grumula, via Ottaviano Augusto, Via Giulio Cesare, Passeggio Sant’Andrea Viale Campi Elisi, Via B. D’Alviano, incrocio D’Alviano/Doda , Via Doda (tratto v.d’Alviano-P.Le delle Puglie), Piazzale delle Puglie, Via Carnaro, Svincolo per strada di Cattinara, Strada di Cattinara, Piazzale De Gasperi, Viale Ippodromo, Piazza Foraggi, Viale G. D’Annunzio, Piazza G. Garibaldi, Via Oriani, Largo Barriera Vecchia, Via G. Carducci, Piazza Dalmazia, Via Ghega, Via Cellini, Piazza Libertà, Corso Cavour, Riva Tre Novembre, Riva Caduti per l’Italianità, Riva Mandracchio.

Proprio per consentire e favorire al meglio la realizzazione di questo importante evento, che richiamerà l’attenzione di tantissimi sportivi e appassionati, anche con una lunga diretta televisiva Rai che porterà l’immagine di Trieste nelle case di tanti italiani, è stata messa a punto e sarà in vigore un’apposita ordinanza che regolerà il traffico e la viabilità, cercando di limitare i disagi, garantendo tutti i necessari e previsti parametri di sicurezza per l’arrivo di questa significativa ed importante tappa della più popolare e seguita corsa ciclistica d’Italia.

Divieti di sosta e fermata. Dalle ore 20.00 del 8/05/09 alle ore 08.00 del 11/05/09: l’istituzione del divieto di sosta e fermata con rimozione per tutti i veicoli laddove non già esistente, nelle seguenti zone: Passeggio S.Andrea sull’area posta a destra della carreggiata stradale (tutta); sul tratto delle Rive compreso tra piazza Duca degli Abruzzi e l’incrocio con via di Campo Marzio (solo aree di competenza del Comune di Trieste); sul parcheggio dell’ex-piscina B.Bianchi. Dalle ore 20.00 del 9/05/09 alle ore 08.00 del 11/05/09: l’istituzione del divieto di sosta e fermata con rimozione per tutti i veicoli laddove non già esistente in Largo Città di Santos (tutto – escluso sosta motocicli), ed in via Giulio Cesare (ambo i lati). Dalle ore 20.00 del 9/05/09 alle ore 20.00 del 10/05/09, l’istituzione del divieto di sosta e fermata con rimozione per tutti i veicoli, laddove non già esistente, nelle seguenti zone: su ambo i lati delle carreggiate di tutto il percorso di gara indicato nelle premesse, con esclusione degli stalli di parcheggio che si trovano completamente sui marciapiedi; in via S.Marco, dal civ. 48 fino all’incrocio con viale Campi Elisi (solo civ. pari); in largo Sonnino davanti a tutto il civ. 3 (solo civ. dispari); in piazza della Libertà nell’area racchiusa tra via Pauliana, via S.Anastasio e via Cellini; in largo Irneri sull’area riservata alla sosta dei motorini e situata in corrispondenza dell’aiuola a verde centrale (direttrice Passeggio S.Andrea – viale dei Campi Elisi). Dalle ore 7.00 di domenica 10 maggio, fino al termine della gara, sarà istituito il divieto di sosta e fermata con rimozione per tutti i veicoli, laddove non già esistente, in viale Miramare tra l’inizio del centro abitato di Trieste posto in prossimità della “Marinella” e piazza Libertà (ambo i lati).

Provvedimenti di chiusura per l’arrivo dei ciclisti. Dalle ore 14.00 alle ore 18.00 del 10/05/09: l’istituzione del divieto di transito su viale Miramare e su sull’ultimo tratto di tutte le trasversali che intersecano e si immettono sul percorso di viale Miramare. Le intersezioni con il percorso saranno chiuse da apposite transenne, o presidiate dal personale della Polizia Municipale e/o personale autorizzato dagli organizzatori della manifestazione – le eventuali deviazioni saranno stabilite in loco dal personale della Polizia Municipale. Dalle ore 18.00 fino a cessate necessità: l’istituzione del divieto di transito sulla semicarreggiata di viale Miramare compresa tra largo Roiano e piazza Libertà in direzione di quest’ultima.

Divieti di transito, sensi unici ed inversioni di marcia necessari per il circuito cittadino percorso dai ciclisti, dalle 14.00 di domenica 10 maggio, fino al termine della gara. Sarà così istituito il divieto di transito sull’intero circuito di gara (anello da percorrere 3 volte) composto dalle seguenti vie: Riva Mandracchio, Riva N. Sauro, Riva Gulli, Riva Grumula, via Ottaviano Augusto, Via Giulio Cesare, Passeggio Sant’Andrea Viale Campi Elisi, Via B. D’Alviano, incrocio D’Alviano/Doda , Via Doda (tratto v.d’Alviano-P.Le delle Puglie), Piazzale delle Puglie, Via Carnaro, Svincolo per strada di Cattinara, Strada di Cattinara, Piazzale De Gasperi, Viale Ippodromo, Piazza Foraggi, Viale G. D’Annunzio, Piazza G. Garibaldi, Via Oriani, Largo Barriera Vecchia, Via G. Carducci, Piazza Dalmazia, Via Ghega, Via Cellini, Piazza Libertà, Corso Cavour, Riva Tre Novembre, Riva Caduti per l’Italianità, Riva Mandracchio.

Sarà vigente il divieto di transito anche sull’ultimo tratto di tutte le trasversali che intersecano e si immettono sull’anello del circuito di gara. L ’intersezione con il percorso di gara sarà infatti o chiusa da apposite transenne, o presidiata dal personale della Polizia Municipale e/o personale autorizzato dagli organizzatori della manifestazione. Le eventuali deviazioni saranno stabilite in loco dal personale della Polizia Municipale. Saranno sbarrati quindi tutti i varchi presenti lungo il percorso.

Sarà istituito il divieto di transito in via Molino a Vento, sulla semicarreggiata che da via del Rivo prosegue in direzione di piazza Garibaldi; in galleria di Montebello, sulla semicarreggiata che da via Salata prosegue in direzione di piazza Foraggi; in via Carnaro, sulla semicarreggiata che dall’incrocio con la via Brigata Casale procede in direzione della galleria di via Carnaro. Sarà realizzato uno sbarramento laterale sui varchi della direttrice Strada di Cattinara – piazzale de Gasperi – viale Ippodromo; e un altro sbarramento laterale in Strada di Fiume in corrispondenza dello svincolo per via Carnaro.

Il senso unico di marcia sarà operativo in via del Destriero, da piazza Foraggi a via del Veltro in direzione di quest’ultima. L’inversione del senso unico di marcia sarà operativa in via della Tesa, da largo Mioni a piazza Foraggi in direzione di quest’ultima; in Strada di Cattinara, da via di Montebello a via Carnaro (direzione obbligatoria verso via Brigata Casale); e in via Udine da via Rittmeyer a via Martiri della Libertà in direzione di quest’ultima. Saranno inoltre presidiati tutti gli attraversamenti pedonali presenti lungo il circuito, in modo da evitare che i pedoni interferiscano con la gara ciclistica.

Deviazioni dal circuito cittadino operative dalle ore 14.00 di domenica 10 maggio fino al termine della gara. Dalle 14.00 di domenica 10 maggio, fino al termine della tappa saranno istituite le seguenti deviazioni: l’obbligo di svolta in via Molino a Vento per tutti i veicoli che dalla via del Bosco si immettono in piazza Garibaldi; l’obbligo di svolta in via Madonnina per tutti i veicoli che percorrono la direttrice Corso Saba-largo Barriera; l’obbligo di svolta in via Silvio Pellico per tutti i veicoli che percorrono il Corso Italia e che si immettono in piazza Goldoni; l’obbligo di svolta in via Xidias per tutti i veicoli che percorrono la via Battisti in discesa; l’obbligo di svolta in via Cicerone per tutti i veicoli che percorrono la via F.Severo in discesa; l’obbligo di svolta in via Settefontane per tutti i veicoli che provengono da via Rossetti e da via Cumano.

Divieti di transito per il passaggio della carovana e il montaggio delle strutture. Dalle ore 06.00 di domenica 10 maggio fino alle cessate necessità sarà istituito il divieto di transito in riva del Mandracchio ed in riva Caduti per l’Italianità, nel tratto compreso tra piazza Tommaseo e via Mercato Vecchio (montaggio strutture). Dalle ore 14.00 di domenica fino al termine della manifestazione sarà istituito il divieto di transito sulla direttrice piazza Tommaseo – via Canalpiccolo – piazza della Borsa – corso Italia – largo Riborgo – via del Teatro Romano – via Punta del Forno – via Pozzo del Mare – via dell’Orologio – Piazza Squero Vecchio – via Diaz – via Venezian. Dalle ore 14.00 sempre di domenica e fino al termine della tappa, l’istituzione del divieto di transito sull’ultimo tratto di tutte le trasversali che intersecano e si immettono sulla direttrice piazza Tommaseo-Canalpiccolo-Borsa-Corso Italia- largo Risorgo- teatro Romano-Punta del Forno-Pozzo del Mare- Orologio- Squero Vecchio- Diaz-Venezian. Le intersezioni con questa direttrice saranno o chiuse da apposite transenne o presidiate dal personale della Polizia Municipale e/o personale autorizzato dagli organizzatori della manifestazione. Eventuali deviazioni saranno stabilite in loco dal personale della Polizia Municipale.

Opportune deroghe alle limitazioni e ai divieti sono previste a favore dei mezzi di soccorso in servizio d’emergenza, delle forze dell’ordine e di quelli autorizzati dagli organizzatori. L’ordinanza sulla viabilità e anche consultabile e visibile sul sito www.retecivica.trieste.it

Un appello a superare eventuali inevitabili disagi e a collaborare insieme per accogliere nel miglior modo possibile un evento unico, non solo sportivo, ma anche di costume e dalla straordinaria popolarità, è stato rivolto dall’assessore comunale al Coordimanento eventi, che ha inoltre invitato i cittadini a salutare l’arrivo del Giro del centenario esponendo bandiere tricolori dalle finestre e dai balconi delle proprie abitazioni, per rendere così ancora più suggestivo quel tracciato cittadino che sarà ripetuto tre volte prima del traguardo finale.

“70-80 Village-Apettando il Giro d’Italia”. Da segnalare ancora che in piazza Sant’Antonio e lungo le vie Rossini e Bellini, da giovedì 7 a domenica 10 maggio, sarà aperto il “70-80 Village-Aspettando il Giro d’Italia pedala… canta e balla”. Nei gazebo saranno esposti abiti, dischi,complementi d’arredo e altre testimonianze degli anni ’70-’80. Previste anche dimostrazioni sportive prevalentemente dedicate ai giovani e dalle ore 20.30 di ogni sera concerti con Merqury Band, Dee D Jackson e Fratelli La Bionda, Ryan Paris e Den Harrow, No Stress Brothers 70-80.

Tag: , , .

Un commento a I divieti di traffico, fermata e sosta per il Giro d’Italia a Trieste

  1. roberto ha detto:

    Grande sindaco a dirlo non è un triestino ma uno di Udine che ha visto sul tg 3 la piazzata giustissima che il sindaco DI PIAZZA ha fatto in seguito della chiusura del traffico x il giro d italia era propio incazz ma vero come dice lo sloga un sindaco con i cittadini grazie una stretta di mano roby

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *