20 Aprile 2009

L’Università di Trieste tra le più ‘scarse’ del nord-est

Sull’inserto Nord-Est del Sole-24 Ore di due mercoledì fa, l’Università di Trieste sembra uno degli atenei meno efficienti nel territorio del nord-est rispetto all’inserimento dei laureati nel mondo del lavoro. Il quotidiano economico ha analizzato una serie di indici: quanti laureati hanno trovato lavoro dopo un anno dalla laurea; quanto tempo ci vuole, dopo la laurea, a trovare un lavoro; la media di età dei laureati; lo stipendio medio dei laureati. Si scopre così che l’ateneo triestino ha le medie tra le più basse del nord-est d’Italia:

nordest_uni

Tag: , , .

6 commenti a L’Università di Trieste tra le più ‘scarse’ del nord-est

  1. Avatar StripedCat ha detto:

    no saria mal saver come che i racogli i dati.

    se uno studente che se ga’ laurea’ a trst parti per la nuova zelanda, i ghe manda forse un modulo de riempir a auckland e i converti poi la busta paga al cambio del giorno del nzdollar contro euri?

  2. Avatar Marisa ha detto:

    Raccolta dati: mi risulta che le stesse università inviino una lettera al laureato con richiesta di informazioni sulla sua situazione occupazionale.

    Se non ricoldo male, anche mio figlio ne aveva ricevuta una dall’Università di Trieste, ad un anno dalla laurea….

  3. Avatar furlàn ha detto:

    Curioso il caso di Bolzano. Avete notato?

  4. Avatar Fabbss ha detto:

    Giusto StripedCat!…E poi un’altra roba…sempre + spesso xé gente che fa un master dopo la laurea…Quei conta nel sondaggio o no?

  5. Avatar Giorgio Ciaravolo ha detto:

    Riguardo alla raccolta di dati, sia mia moglie che io veniamo contattati in Germania ogni due anni dalla Almalaurea per rispondere a sondaggi riguardanti la situazione lavorativa all’estero.

    Certo che qui in Germania nessun laureato (neanche proveniente dalla Berufsakademie – università triennale con 50% di studio presso l’impresa) si accontenterebbe di prendere ~1000€ netti al mese.

  6. […] sull’Università di Trieste ma, quei pochi (articolo 1, articolo 2, articolo 3, articolo 4, articolo 5), segnalano tendenze molto simili al resto delle università in Italia. A naso non mi aspetto  […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.