14 Aprile 2009

Mega rissa al parco di Piuma: coinvolte 30 persone

Mega rissa nel pomeriggio di ieri al parco di Piuma. Sette delle 30 persone coinvolte sono finite all'ospedale: i due gruppi di giovani hanno utilizzato anche dei pali di legno per picchiarsi.

Tag: , .

27 commenti a Mega rissa al parco di Piuma: coinvolte 30 persone

  1. l'insegnante ha detto:

    ………….senza parole…………..

  2. isabella ha detto:

    …non si può fare più nemmeno una grigliata in santa pace in uno dei più bei parchi cha abbiamo a Gorizia…

  3. andrea-68 ha detto:

    ….ogni giorno diventiamo più primitivi …

  4. piano inclinato ha detto:

    … Ma si è capito come è successo? Per ora, dal giornale si poteva leggere solo che erano coinvolti degli “albanesi” e dei “napoletani di Monfalcone” … e che era rimasta coinvolta una donan in gravidanza, subendo un colpo…
    Ormai, degni di un Vespa e di un “porta a Porta” come si deve….

  5. Fra ha detto:

    dei napoletani hanno picchiato degli adolescenti a bastonate.
    io ero appena andata via, me l’hanno raccontato i miei amici che erano là e han testimoniato.

  6. isabella ha detto:

    colpa di entrambi i gruppi.
    Provocazioni stupide e reazioni eccessive,come in tutte le risse, magari con qualche birra in più in corpo.

  7. indignato ha detto:

    Non stento a crederci.
    Solo vorrei capire se anche in questo caso vale la regola che chi viene qui da noi deve LUI abituarsi agli usi e costumi nostri, come si è più volte detto anche su questi commenti. E l’insistere della stampa sulla presenza del Kossovaro che ragione ha?
    Sul Il Piccolo di oggi si dice che il Kossovaro è lo stesso che ha partecipato anche ad altre risse. Non si dice invece che i napoletani fossero pregiudicati.
    Che scopo ha tutto questo?

  8. un giovane.. ha detto:

    quei napoletani sono tutti pregiudicati secondo me.. almeno gli uomini.. guarda non volevo dirlo, sono uno dei kosovari.. ma pensavo gia che mi giudicassero male solo per questo.. ok l altro mio amico aveva gia partecipato alla rissa notturna di qualche settimana fa e di quella non so granchè.. pero credimi, stavolta ne io , ne lui, ne gli altri 2 o 3 amici nostri italiani siamo andati la a cercare rissa.. anche perche era automatico che le prendevamo da una ventina di persone.. non ci crediamo di essere ‘Rambo VI , il distruttore’ ok sto titolo non esiste.. pero cavolo davvero non abbiamo iniziato, abbiamo subito e ora dobbiamo anche PAGARE e profumatamente gli avvocati.. e io i soldi dove li trovo? mi sono messo in mezzo per togliere il mio amico che era circondato da dei pazzi.. e giuro in quel momento, pensando a quante volte hanno messo in tv che gente colpita piu volte con bastonate in faccia, mi sono detto :’ meglio che entro in mezzo, le prendo anche io cosi almeno magari i miei amici non muoiono perche i bastoni si concentrano anche su di me, e infatto sono riuscito a togliere dal mezzo 2.. e so che se si potesse tornare indietro lo rifarei, per aiutare un amico…

  9. ilary ha detto:

    non ho visto la rissa ma scene veramente avvilenti. i napoletani hanno iniziato a disturbare la serenità di tutti i presenti nel parco già al loro arrivo con quei modi da uomini primitivi e volgari. devo dire che la polizia ha saputo gestire bene la cosa, nonostante gli attacchi avuti da quel gruppo di violenti. mi ha fatto morire quell’agente alto e… bellissimo che ha consigliato al napoletano di prendersi una baby sitter: fantastico!

  10. CosiSta ha detto:

    Bene, aspettiamoci presto un’ordinanza del sindaco che, per il pubblico decoro, vieta di togliersi le magliette anche ad una scampagnata. Ma non solo, anche nel giardino di casa se confinante con altre abitazioni, ed anche mentre si tosa l’erba. Inoltre, per le abitazioni dotate di piscina, è obbligatorio l’uso del costume ascellare, quello con i rigoni orizzontali.

  11. un giovane.. ha detto:

    oh per favore quelli che erano dall altra parte, cioè dalla parte dei napoletani mi potete dire tutto quel che è successo all arrivo della polizia?? io ero dalla parte della remuda fermo con l ambulanza.. ho bisogno di sapere!

  12. Annamaria ha detto:

    Io ero vicino ai giochi per i bambini. Il poliziotto alto, bello con gli occhi azzurri per proteggere un testimone lo ha fatto salire sulla volante al posto di guida ed ha affrontato da solo una decina di napoletani che attaccavano briga con tutti i presenti. E’ riuscito a far loro raccogliere l’immondizia che avevano lasciato a terra e li ha fatti allontanare per il bene di tutti. Un mito!

  13. piano inclinato ha detto:

    … da puntata di Porta a Porta degna del miglior Vespa (… coinvolti degli “albanesi” e dei “napoletani di Monfalcone”, “coinvolta una donna in gravidanza che ha subito un colpo alla pancia”…)…
    stiamo ora virando decisamente verso “Italia allo specchio” e simili
    (… “poliziotto alto, bello con gli occhi azzurri” …).
    A parte gli scherzi, quanto accaduto è INCREDIBILE.
    Ma non potevano starsene a far pic nic a Marina Julia?
    Spero la gente si renda conto che, a GORIZIA, sono proprio questi i problemi di sicurezza … da gestire con professionalità, come hanno dimostrato ancora una volta le forze dell’ordine (e non improvvisati vigili urbani o ronde varie…).
    In sintesi:
    PIU’ BENZA alle forze dell’ordine…
    PIU’ SCHEI per gli straordinari…
    PIU’ PROFESSIONALITA’ …
    meno SLOGAN
    meno SCERIFFI IMPROVVISATI
    meno POLEMICHE su finte emergenze a Gorizia
    meno TREMONTI (che ha tagliato a manetta nell’ultima finanziaria…)
    Idea:
    Perchè non dare un premio ai poliziotti?

  14. luca ha detto:

    Hai dimenticato di elencare il fatto che era Pasquetta: festa per tutti ma non per i poliziotti in servizio e nemmeno per il pronto soccorso.
    Mentre le ronde, si sa, non operano nei giorni festivi.. ed anzi, hanno già cominciato a rivendicare le ferie o lo faranno presto.

  15. xxxxxx ha detto:

    Ma che un premio ai poliziotti, che dopo che siamo scappati dalla rissa, gli abiamo chiamati abiamo dovuto aspettare 30 minuti che arrivassero, e in quei 30 minuti poteva suceddere qualsiasi cosa a qualcuno di noi.
    La prossima volta le cos diemergenza ldovrebbo fare con + velocittà e cn più voglia.

  16. Mirko ha detto:

    (Ma che un premio ai poliziotti, che dopo che siamo scappati dalla rissa, gli abiamo chiamati abiamo dovuto aspettare 30 minuti che arrivassero…
    La prossima volta le cos diemergenza ldovrebbo fare con + velocittà e cn più voglia.
    Scritto da: xxxxxx | 15/04/09 at 21:17)
    Ho visto personalmente 2 ragazzi che chiamavano il 113 col telefonino dopo che la situazione era degenerata. La Polizia è arrivata dopo meno di 5 minuti a tutta velocità e a sirene spiegate per colpa di un gruppo di ignoranti, ed era, o doveva essere, un giorno di festa per tutti. Che voglia in più dovevano avere quegli agenti a pasquetta?

  17. un giovane.. ha detto:

    quelle persone devono pagare per quello che hanno fatto perchè non so se avete sentito parlare in tv recentemente che gente viene uccisa ‘per sbaglio’ in mezzo alle risse perchè ricevono molti colpi in testa con OGGETTI. e qualcuno di noi poteva rimanerci. e loro hanno mandato una donna al ospedale per aver ricevuto un colpo in pancia dicono.. con tutto il rispetto per le donne, ma se l avessi vista glielo avrei tirato io il pugno a quella, perche anche lei era in mezzo che tirava bastonate alla cieca! ma poi secondo me ha fatto finta perche nessuno ha tirato pugni li, nessuno di noi almeno.. e come potevamo? in mezzo a una mandiria di primitivi…

  18. Mirko ha detto:

    Dirò di più: se non fosse arrivata la Polizia e gli Agenti non avessero avuto la fermezza che hanno usato, la situazione sarebbe ulteriormente degenerata. Quei pazzi se la stavano prendendo con tutto e tutti. Devo ammettere (purtroppo) che si apprezzano le Forze dell’Ordine solo quando c’è bisogno di loro.

  19. un giovane.. ha detto:

    Vi rAcconto tutto io, sono coinvolto.. allora non credete alle st******e dei giornali. Un tipo con le stampella ha tirato 2 colpi in schiena a un giovane ragazzo solo perchè era senza maglietta. lui è venuto a chiamare me e altra gente solo per chiarire e chiedere scusa magari se gli aveva dato fastidio il fatto che lui era senza maglietta.. ma anche quest ultimo voleva che gli si chiedesse scusa. siamo andati la in 5, con 2 KOSOVARI che erano venuti cosi per accompagnarci.. siamo andati la e cera gente che ci urlaa : noi vi ammazziamo! ‘ io sono stato in prigione per 11 anni, vi accoltello!! ‘ venite qui figli di pu*****! qualcuno di noi ha solo detto : figli di pu***** non lo dici intanto! a questo punto hanno preso dei bastoni e uno la stampella e hanno iniziato a tirarci all impazzata, in testa e dapertutto! senza un reale motivo e pensare che noi volevamo andare via perche avevamo visto che non erano molto normali! hanno preso uno del kosovo in 15, donne e bambini compresi e lo stavano ammazzando a sprangate in testa.. mi sono messo in mezzo per tirarlo fuori, ci sono riuscito ma in cambio ho il polso distrutto da un colpo di bastone e tutta la schiena NERA ! pieno di bernoccoli in testa, la faccia per fortuna è apposto.. non ho mai visto tanta violenza.. bambini e donne .. non è possibile .. ci sono tanti testimoni che hanno gia detto che hanno iniziato loro senza che nessuno di noi li provocasse davvero.. e vinceremo noi! non credete ai giornalisti, io ho smesso di crederci da ieri, dopo che ho letto tutte quelle stro*****! e non c’era di mezzo NESSUN pallone! quando l ho letto mi è venuto da ridere.. ciao a tutti..

  20. un giovane.. ha detto:

    allora le avevamo appena prese e subito dopo il mio amico ha chiamato la polizia. e prima che arrivassero sono passati 15 minudi di sicuro, come minimo proprio. io parlo di noi che eravamo andati dal altra parte, alla remuda dove ci sono le griglie.. ho chiamato anche io 2 volte dopo perche pensavamo che ci avessere segiuti e che ci volessero menare ancora.. vabbe ormai è inutile soffermarsi su questo. fatto sta che io voglio denunciare dla primo all’ultimo, tutti i presenti li . perche tutti, come BESTIE, ci hanno alzato le mani ( e soprattutto bastoni ) ma mi fa paura sentire la gente che dice : possono appartenere alla mafia, è meglio evitare denunce se vuoi evitare una qualsiasi ritorsione. ma secondo voi è giusto? è giusto che vieni picchiato ingiustamente e poi non puoi nemmeno denunciare per paura che vengano a cercarti a casa? questa non è una società ragazzai, con tutto il rispetto che ho per l’iTIlia che mi accoglie qui da ormai 10 anni.. però cose cosi non pensavo potessero esistere qui. che dovrei fare?

  21. matteo ha detto:

    Forse mi sono perso qualche puntata.
    Ma i quotidiani di Gorizia, dopo le dieci righe in cui si dava notizia di alcuni napoletani, ma soprattutto di kossovari già implicati in altri episodi, che si picchiavano in una megarissa, hanno detto qualcosa di più? Nessuna indagine giornalistica per spiegare cosa è davvero successo e chi erano davvero gli attori? Oppure, siccome la colpa sembra non essere degli extracomunitari, si stende il solito velo pietoso con la scusa che non fa notizia?

  22. re tsam ha detto:

    NOTA BENE: il ragazzo kossovaro è implikato in una rissa (quella del bar cinese) dovuta al fatto ke ha difeso la ragazza di un suo amico ke veniva pikkiata con una cintura per futili motivi. Ho voluto specificare questo particolare perchè non CI si facessero strane idee su quella persona.
    NAPOLETANI VIGLIACCHI VE LA SIETE PRESA CON 3 RAGAZZINI DI CUI 2 MINORENNI. VERGOGNATEVI.

  23. Emanuele C. ha detto:

    Pazzesco, io sono di Napoli e, purtroppo, devo dire che non mi meravigliano simili inciviltà ad opera di alcuni Napoletani. Sarebbe giusto dire di una sottocultura spaventata dalla sua stessa ignoranza ed aggressiva all’eccesso. Queste persone non ci rappresentano, e non credo che, pur essendo ovunque, rappresentino nessuna città, o etnìa. Rappresentano invece e con drammatica forza una grave lacuna del nostro ordinamento, incapace di colpire, con pene efficaci, i violenti abituali e chiunque che, alimentando la microcriminalità, attenti alla nostra qualità di vita ed alla nostra siucurezza.

  24. Emanuele C. ha detto:

    “NAPOLETANI VIGLIACCHI VE LA SIETE PRESA CON 3 RAGAZZINI DI CUI 2 MINORENNI. VERGOGNATEVI”.
    Caro re, queste affermazioni forse sfogano la rabbia, ma servono a poco, stai pur certo che i napoletani non si vergognano affatto in quanto ben poco hanno da vergognarsi.
    Come ho già detto sul mio post precedente, (il quarto salendo a firma di Emanuele C.) Il napoletano non è rappresentato assolutamente da questi facinorosi, non rappresentano la nostra popolazione, non sono stati nè eletti, nè tantomeno specificano la logica morale di una popolazione, che, laboriosa ed attiva, lavora, con sensibilità e diligenza, subendo, come tutti o come tanti, questa sottocultura violenta e minimalista. Qui si chiama camorra, altrove mafia o ndrangheta, altrove ancora vivono metamorfosi nel nome, ma gli effetti sono eguali. Si sentono padroni del mondo in forza di un riscatto rabbioso che li vede relegati nel loro mondo, loro, lo sanno, di essere dei parìa, si autoalimentano accrescendo il loro ego malato. Il problema grande, è che qualcuno glielo lascia fare, se le pene fossero più severe, se la legge semplicemente venisse applicata, sempre, e senza sconti, non dovremmo temere nè da napoletani ne da siciliani ne da calabresi, romani, liguri, sardi ecc. ecc.
    Sfogare con una massima generalizzata fa male al cuore e fomenta lo stesso male che vorremmo combattere, dire “napoletani vigliacchi” alimenta una fazione, richiamando a vie di fatto sempre e solo il peggio del peggio…..distinguetevi.

  25. tyson ha detto:

    magari se cero anche io….

  26. giangi ha detto:

    Concordo.
    Un pò come dire extracomunitari, mussulmani, kossovari, albanesi, rumeni… solo che quando lo fanno le TV, i giornali e i giornalisti, e la maggior parte della gente che non ha più il tempo e la voglia di soffermarsi a riflette, allora è proprio un ragazzo “kossovaro già implicato in altri episodi di rissa” a rimetterci… e nemmeno questo va bene.

  27. borboni go home ha detto:

    Grazie Garibaldi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *