27 Marzo 2009

Genova onora la defonta Trieste: in scena i Cosulich e Rumiz

“Cosa c’è dall’altra parte?”.
Mi domandavo da bambino
ascoltando alla radio
le frequenze di Budapest
di Praga o Belgrado.
(Paolo Rumiz)

Valerio Fiandra ci racconta due eventi in cui il capoluogo ligure darà spettacolo con delle storie di triestini: da domani si inaugura la Mostra “Sulla Rotta dei Cosulich”, dedicata agli armatori di origine lussignana, mentre da fine maggio ci sarà il reportage di viaggio “Europa Verticale”: foto e testi di Monika Bulaj, testi e disegni di Paolo Rumiz, installazione di Aleksander Masseroli. Di Paolo Rumiz è lo schizzo che segue, rubato da Fiandra chissà come…:

la-scarpa-del-narrabondo-p-rumiz

Tag: , , , , .

2 commenti a Genova onora la defonta Trieste: in scena i Cosulich e Rumiz

  1. E chissà come queste cose si fanno a Genova e non a Trieste?
    (o me le sono perse io)

  2. A trieste la mostra dei Cosulich c’è stata, al Museo del Mare, sempre a cura di comunicARTE.

    L’altra, beh, sarebbe bello !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.