10 Marzo 2009

Un proiettile e un foglio di minacce contro gli organizzatori della contro-conferenza sulle droghe

Carlo Visintini, attivista politico, ci invia il seguente testo:
E’ stato rinvenuto un proiettile contenuto in una busta di carta anonima nella cassetta delle lettere della Casa delle Culture, evidentemente recapitato a mano, successivamente un foglio manoscritto contenente delle minacce dai toni razzisti e richiamanti all’ideologia nazi-fascista, con l’augurio per i frequentatori dello spazio sociale di via Orlandini 38 di finire ai forni della Risiera.
Le minacce arrivano il giorno prima della Conferenza nazionale sulle droghe e dell’evento alternativo che vede gli animatori della Casa delle Culture tra gli organizzatori. Ecco, di seguito, il link alla manifestazione ufficiale e il programma della contro-manifestazione.

conferenzadroghe

Cliccando sull’immagine si va al sito ufficiale della Conferenza. Di seguito il comunicato alternativo:

Conferenza nazionale tossicodipendenze, 12-13-14 marzo. L’inganno droga continua.

La conferenza nazionale sulle tossicodipendenze organizzata dal sottosegretario Giovanardi, padre della omonima legge, è stata definita dal percorso territoriale fvg di operatori e cittadini sensibili, un “non luogo”.
La conferenza nazionale è uno strumento che in primis servirebbe agli operatori per poter effettuare delle verifiche sulla legge in atto, scambiare pratiche e sperimentazioni, utilizzare gli strumenti scientifici per migliorare efficacia e obiettivi nel rispetto della salute e dei diritti di sovranità del proprio corpo che tutte le persone hanno.
E’ stata definita un “non luogo” perché la convinzione risiede nel fatto che in quelle giornate non verranno prese alcune decisioni. La linea politica della Fini-Giovanardi è ben chiara a tutti. Sempre più utenti oramai composti da una maggioranza di persone che assolutamente non possono essere definite tossicodipendenti e sempre meno finanziamenti per invii in comunità, inserimenti lavorativi, progettazioni di percorsi individuali.

Potremmo paradossalmente già presentare le conclusioni della conferenza governativa. Giovanardi ha già stabilito anche in sede Onu la linea dell’Italia che tra l’altro è in controtendenza rispetto all’Europa. Non vogliamo essere complici di una criminalizzazione di un settore della società che di per se registra nel frattempo aumenti di consumi indifferenziati, grosse ricchezze per le mafie e migliaia e migliaia di denunciati, arrestati, ricattati.

La costruzione quindi delle due giornate al Teatro Miela di Trieste è uno spazio

attraversabile da tutti, compresi per gli operatori che parteciperanno alla conferenza governativa. Le discussione strutturate avranno sempre seguito ad un dibattito con le persone partecipanti. Vogliamo avere la reale possibilità di fare ciò che nella conferenza governativa non è permesso. Invitiamo quindi tutti e tutte a partecipare perché la questione non è una cosa relegabile esclusivamente al mondo dei servizi, ma anzi crediamo che per la società tutta, compresa quella che con le droghe non ha mai avuto a che fare, sia importante capire e comprendere quali siano le politiche adatte ad affrontare un fenomeno non di nicchia. Non esistono ricette precostituite, cosa che l’ideologia attuale si arroga il diritto di affermare, esistono possibilità e la ricerca non solo medica come strumento che aiuta a dare interpretazioni. Esistono i
diritti che appartengono a tutti/e e che non possono essere calpestati.

Convegno Altra Trieste Teatro Miela
11-12-13-14 Marzo 2009

MERCOLEDI
11/03/2009

dalle ore 15.00
presso l’Aula Magna di Scienze della Formazione
(Via Tigor 22)

DIBATTITO: “Dipendenze: dicotomia tra politica e realtà… e le sue conseguenze”
con Lidia Devetak, Luciano Capaldo, Roberto Pagliara, Moreno
Castagna

GIOVEDÌ 12/03/2009
ore 14.30

APERTURA DEI LAVORI
Rete Operatori
FVG

ore 15 e 30

I SERVIZI ALLA PERSONA NELLA SOCIETA’ DEL CONTROLLO

Laura Tartarini, avvocato Genova
Gianni Cavallini, medico Gorizia: “La sanità pubblica verso la sua militarizzazione”
Stefano Vecchio, Ser.T. Napoli
Antonina Contino Ser.T. Trieste
Riccardo Zerbetto, docente università di Siena: “Il diritto alla cura è dovere di curarsi? Quanti italiani dovremo mettere in galera?”
Legacoop Sociale Friuli Venezia Giulia

a seguire:
Hand Made Labe
videoproiezioni

Ore 19:00

CONFERENZA di Roberto Pagliara
“Dall’oppio dei poeti alla Beat Generation. Microstoria delle sostanze nella cultura
occidentale”

VENERDÌ 13/03/2009

ore 9:30

TAVOLA ROTONDA APERTA
“Nuove tendenze e nuove pratiche”

intervengono:

Stefano Bertoletti C.A.T. Firenze;
Moreno Castagna Duemilauno Agenzia Sociale Trieste; Drog Art Lubljiana;
Massimiliano Lorenzani Lab 57 Alchemica Bologna; Progetto Nautilus Lazio; CSO
Gabrio Torino; Infoshock Roma; Luca Mori Univesità di Verona; Marco Battini
Papa Giovanni XXIII Reggio Emilia; Pino di Pino progetto TIPS&TRICKS-Venezia;
Progetto Neutravel Piemonte

a seguire:
Hand made labe videoproiezioni

ore
14:30

WORKSHOPS E DIMOSTRAZIONI

Pill testing: Check-it Vienna, presentazione
progetto laboratorio portatile analisi sostanze
Test rapido sostanze:
Dimostrazione a cura di Lab57 Alchemica Bologna e CSO Gabrio torino

SIMULAZIONE DI UNA STANZA DEL CONSUMO
a cura del CSO Gabrio di Torino e del
Coordinamento Operatori Bassa Soglia del Piemonte

ore 16:00

G. Zuffa,
Franco Corleone, Susanna Ronconi
“La conferenza ONU di Vienna e la Conferenza Governativa di Trieste”

ore 17:00

ASSEMBLEA PLENARIA
APERTURA DI DON ANDREA
GALLO: L’INGANNO DROGA CONTINUA

ore 19:00
dj set nel bar del Miela

SABATO 14/03/2009

ore 15:00-piazza Oberdan
MANIFESTAZIONE

Tag: , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.