23 Febbraio 2009

Fedriga sulle ronde: “Si regolarizza un fenomeno esistente”. Omero: “Trovata mediatica pericolosissima”

Botta e risposta sulle ronde tra il parlamentare della Lega, Massimiliano Fedriga, e il capogruppo Pd in Comune, Fabio Omero.
Ricordiamo come un provvedimento del Governo romano istituzionalizzerebbe delle ronde di cittadini per tutelare la sicurezza nei centri urbani. Mentre il Sindaco Dipiazza si schiera contrario alle ronde, i leghisti di Borghezio e i neofascisti della Fiamma avrebbero già pronti dei volontari da impiegare a Trieste.
Afferma Fedriga, il giovane parlamentare triestino della Lega:

“Non si tratta altro che di regolarizzare un fenomeno già esistente, al fine di garantire ai cittadini un nuovo strumento a tutela della loro sicurezza. Non vedo nulla di male nella legalizzazione dei volontari per la sicurezza: i registri gestiti dalle Prefetture e un coordinamento con le forze dell’ordine sono ampia garanzia del fatto che non si verificheranno sovrapposizioni né tantomeno abusi di sorta”. Chiude Fedriga: “Voglio infine ringraziare il Ministro Maroni perché anche su questo decreto ha lavorato con serietà e competenza a favore dei cittadini, puntando sulla certificazione delle ronde in sostituzione di quelle ‘fai da te’ “.

Risponde Fabio Omero, uno degli aspiranti alla nomination a Sindaco nelle file del Pd:

La risposta alle trovate mediatiche ed elettoralistiche della Lega sta nelle parole di Nicola Tanzi, parole che condivido, quando sostiene che il provvedimento è gravissimo e pericolosissimo e teme che qualcuno ci rimetterà la pelle. Per chi non lo sa, Nicola Tanzi è il segretario nazionale del Sap, il sindacato autonomo della polizia, il sindacato di centrodestra.

Tag: , , , , , .

13 commenti a Fedriga sulle ronde: “Si regolarizza un fenomeno esistente”. Omero: “Trovata mediatica pericolosissima”

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.