27 Gennaio 2009

Fedriga: “Limite di mandati necessario, anche per il ricambio generazionale”

Riceviamo e pubblichiamo da Massimiliano Fedriga, parlamentare triestino della Lega Nord.

Assisto e leggo quotidianamente alla polemica sulla proposta di abolizione del
tetto dei tre mandati per i consiglieri regionali.
Nell’esprimere la mia opinione, mi preme innanzitutto rimarcare che, a
differenza degli altri partiti anche della maggioranza, la Lega Nord come al
solito esprime in merito una posizione chiara e unitaria, ed è di decisa contrarietà all’abolizione di tale tetto.
Non sembra né utile, né opportuno né democraticamente corretto che siano tolti limiti di mandato per un organo esecutivo. Tali limiti sono presenti in tutte le democrazie avanzate e sono messi in atto non solo per favorire il necessario ricambio -anche generazionale- ma anche per limitare il rischio dell’insorgere di perniciosi accentramenti di potere e della creazione di reti di connivenze cui un’eccessiva permanenza presso una stessa sede esecutiva potrebbe portare, a detrimento della trasparenza e della rappresentatività
democratica.
La Lega Nord, fedele alla propria tradizione di partito della gente comune,
sente fortemente che questo è l’orientamento generale nell’elettorato, di cui ci facciamo interpreti.
Appare infine alquanto stonato in un momento di tale e crescente difficoltà per tante famiglie che si attendono indirizzi e risposte concrete alla crisi da parte della politica, perdere del tempo prezioso discutendo di cose simili che sono, lo ripeto, quanto di più lontano e contrario al sentire comune di quell’elettorato di cui – nel caso qualcuno se ne fosse scordato – siamo al servizio in qualità di rappresentanti.

Massimiliano FEDRIGA

Tag: , , .

Un commento a Fedriga: “Limite di mandati necessario, anche per il ricambio generazionale”

  1. Julius Franzot ha detto:

    Semplicemente perfetto come contenuti, anche se si nota nel linguaggio un certo influsso del burocratese rromano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *