19 Novembre 2008

Sul nuovo Piano dei rifiuti urbani in Friuli Venezia Giulia

Oggi, sull’inserto ‘Nord Est’ del Sole-24 Ore è uscito un mio articolo sul nuovo Piano dei rifiuti in FVG. Sintetizzo l’articolo su Morbìn.it ma anche qua:

– la giunta Tondo, a capo del Friuli Venezia Giulia, non farà costruire alcun nuovo inceneritore sul territorio regionale

– la Regione lascerà che il Comune di Trieste risolva da solo il problema della scarsa raccolta differenziata a Trieste (18% nel 2008 contro gli obbiettivi del 45% dettati dal Parlamento e dall’Ue)

– la Regione non darà incentivi economici nè per aumentare i rifiuti riciclati, nè per sviluppare nuove tecnologie di smaltimento dei rifiuti (dissociatori molecolari)

– la Regione non sanzionerà le Province che fanno poca raccolta differenziata. Nè predisporrà la possibilità per le Province di sanzionare i Comuni che sgarrano

– i contratti decennali tra i Comuni capolouogo e le aziende municipalizzate (come Acegas) non verranno messi in discussione, come imporrebbe la legge tramite la costituzione dei cosiddetti Ambiti territoriali ottimali (Ato)

Tag: , , , , , , , , , , .

9 commenti a Sul nuovo Piano dei rifiuti urbani in Friuli Venezia Giulia

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.