17 Settembre 2008

Consigli a Frattini in merito all’ Euroregione

Su ANSA appare oggi il seguente commento proveniente dalla Lega Nord del Veneto. Sarebbe interessante leggere cosa ne pensano i lettori di Bora.La, magari anche Pierpaolo ci aggiunge qualche delucidazione.

(ANSA) – VENEZIA, 16 SET – Il presidente del Consiglio regionale del Veneto Marino Finozzi (Lega), non condivide il modo con cui il Ministro degli Esteri Franco Frattini sta trattando la questione dell’Euroregione dell’Alto Adriatico. E al ministro, oggi a Trieste per trattare con la Giunta del Friuli Venezia Giulia le deleghe che lo Stato potrebbe concedere alla Regione nell’ambito di questo organismo istituzionale transfrontaliero, Finozzi manda un messaggio chiaro: “massima cautela nella pianificazione dell’Euroregione” e comunque procedure concordate tra tutte le Regioni o Stati aderenti. Nessuna fuga in avanti, dunque, e nessun privilegio nei confronti di singoli enti territoriali di cui l’Euroregione si compone. “Tanto più – avverte Finozzi – se si considera che il Governo non ha ancora reso operativo il regolamento sugli strumenti di collaborazione transfrontaliera, come richiesto dall’Europa”. Finozzi, in una nota, solleva perplessità anche sulla validità del progetto Euroregione. “Di fronte all’ipotesi della nascita fattiva di questo organismo, ora allargato anche alla Slovenia – afferma il presidente del consiglio veneto – rallenterei il passo per inquadrare questo nuovo soggetto macroterritoriale in una visione più strategica di evoluzione di tutto il Nord Italia”. Fuori da questo contesto, per Finozzi, il Veneto rischia infatti di essere penalizzato e di subire uno sbilanciamento progettuale in molti settori – come turismo, infrastrutture, ambiente – a favore delle altre realtà del quadrante adriatico. “A queste condizioni – sottolinea Finozzi – l’Euroregione per il Veneto non avrebbe alcuna valenza”. “Piuttosto che su un obsoleto tavolo di collaborazione calato dall’alto – conclude Finozzi – il Ministro degli Esteri e il suo Governo dovrebbero concentrate le energie sulla riforma del federalismo fiscale in modo da garantire a tutte le regioni autonoma di decisione, certezza di risorse e possibilità di progettare il proprio futuro”. (ANSA).

Tag: , , .

4 commenti a Consigli a Frattini in merito all’ Euroregione

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.