10 Settembre 2008

Le due presentazioni di ‘Euregio’: dibattito al San Marco e festa ai giardini di San Michele

Il giornale sull’Euroregione, ‘EUREGIO’, viene presentato questa settimana a Trieste con due eventi:

  • giovedì, alle ore 18, al Caffè San Marco, con un dibattito. Edoardo Kanzian, giornalista-pubblicista attivo nel volontariato culturale con l’Associazione no-profit “Il pane e le rose”, per il progetto “informazione e democrazia” promuove la presentazione della rivista di idee e storie EUREGIO. Intervengono: Enrico Maria Mili? (direttore responsabile della rivista), Julius Franzot (scrittore e traduttore), Rosalba Trevisani (Centro UNESCO, Trieste), Roberto Ambrosi (docente universitario di pedagogia), Stefano Amadeo (docente universitario di diritto internazionale).
  • sabato, alle ore 20.30, nei giardini di via San Michele, breve presentazione con a seguire una festa. Suoneranno gli Arnoux (band dell’etichetta Knifeville – Maniago). E dopo il concerto, tutti al festival Electroblog che c’è Carl Craig che suona.

EUREGIO, edito da INFORMEST, Gorizia, è un periodico plurilingue della Comunità Euroadriatica (Euroregione), impegnato in fatti ed idee di collaborazione tra l’Adriatico e il Danubio. A entrambi gli eventi verranno regalate le copie della rivista e tonnellate degli ambiti sticker allegati al giornale.

sticker-291x300.jpg

Tag: , , , , , , , .

3 commenti a Le due presentazioni di ‘Euregio’: dibattito al San Marco e festa ai giardini di San Michele

  1. […] Tutto quel c’è da sapere, prima che sia troppo tardi… […]

  2. apu ha detto:

    mi dispiace non essere potuto venire ieri, ma avevo un’altro impegno, dove dovevo moderare una tavola rotonda, esattamente alla stessa ora.
    spero sia andato bene.

    da parte mia comunque vi ho fatto pubblicità
    http://metapolis.wordpress.com/2008/09/18/eventi-euroregio-a-trieste/

  3. […] e di Enrico Milic, il padre-padrone di questa baracca. Dal Mittelcamp agli instant-poll di SWG, da Euregio a Diario Aperto. Da qualche mese io e Enrico siamo saliti sul carro dei social network, proponendo […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *