20 Agosto 2008

Il comitato mense chiede di annullare la scelta dei Garanti

"Presenteremo ai Garanti la richiesta di annullamento della decisione di non ammissibilità del quesito in via di autotutela preventiva alle vie legali". Il comitato Mangiarsano non si dà per vinto e mette in guardia i Garanti, dopo la bocciatura del referendum sulle mense.
"Siamo rimasti sconcertati – spiegano – dalla non ammissibilità del referendum, perché i Garanti ci avevano detto che il quesito andava bene ed in caso poteva essere semplicemente migliorato. Alla nostra esplicita richiesta se la presenza nel quesito di un'espressione relativa al personale potesse inficiare la validità del quesito stesso, i Garanti ci avevano assicurato che tale espressione non avrebbe costituito un problema: guarda caso questo passaggio non risulta dai verbali delle riunioni. Nonostante li avessimo richiesti più volte, i verbali ci sono stati negati…

ed in seguito alle nostre insistenze sono stati inviati al comitato referendario soltanto il 13 agosto assieme alla dichiarazione di inammissibilità. Inoltre, ai sensi dell'art. 13 c 5 del regolamento comunale, i Garanti avrebbero dovuto comunicare per iscritto entro 10 giorni la loro decisione (quindi entro il 28 luglio), che è stata notificata invece appena il 13 agosto".

Tag: , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.