2 Aprile 2008

Nel nord-est el 16% ghe da soto coi caliceti

I muloni bevi, secondo l’enesimo sondagio de Demos Pi per el Gazetin. Eco cossa che la dixi l’Ansa:

ALCOL: SONDAGGIO, NEL NORDEST IL 16% ESAGERA CON L’ ‘OMBRA’

(ANSA) – VENEZIA, 1 APR – La classica “ombra” rimane in cima alle preferenze dei bevitori del Nordest, dove quasi una persona su due si dichiara bevitore assiduo e circa il 16% della popolazione ammette di esagerare, qualche volta, con il bicchiere. Percentuale che sale al 25% tra gli uomini e addirittura al 38% fra i ragazzi dai 15 ai 24 anni.

E se due bevitori su tre prediligono il vino, fra i più giovani le preferenze si orientano in modo netto verso la birra. I dati dell’Osservatorio sul Nordest confermano il prodotto della vigna come bevanda preferita nel Veneto, in Friuli-Venezia Giulia e in provincia di Trento. L’indagine – realizzata da Demos per Il Gazzettino, che la pubblica oggi – ha sondato un campione di 1.000 persone sul rapporto con gli alcolici.

Il consumo di alcol nelle regioni del Nordest rimane elevato: più di una persona su quattro afferma di bere con frequenza giornaliera; un altro 22% una o più volte alla settimana: complessivamente, quasi una persona su due può essere inclusa nel gruppo dei bevitori assidui. Gli occasionali – chi si concede un bicchiere con frequenza più bassa, magari in speciali occasioni – sono un quinto della popolazione del Nordest, mentre il 31% si dichiara del tutto astemio.

L’incidenza del consumo di alcol è più elevata tra gli uomini rispetto alle donne. I giovani sembrano meno inclini al consumo regolare del tradizionale “bicchiere a tavola”, ma bevono soprattutto quando escono la sera per andare in locali, pub e discoteche. Il vino scende nelle preferenze con lo scendere dell’età, mantiene comunque la maggioranza relativa fra i 25 e i 34 anni, mentre fra i 15 e i 24 anni è la birra, con il 38%, ad affermarsi come bevanda più gettonata. Nel complesso del campione, la birra si ferma comunque poco sotto il 20%, mentre i gusti del 6% della popolazione si orientano innanzitutto verso i superalcolici. L’attitudine alla trasgressione cresce in modo vistoso tra gli uomini, dove chi ammette di “bere più del dovuto” si attesta intorno al 25%. Ma anche tra i più giovani la percentuale risulta molto elevata: ad alzare un po’ troppo il gomito è infatti il 26% fra i 25 e i 34 anni e addirittura il 38% nella fascia 15-24. (ANSA).
01-APR-08 00:07

Tag: , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.