23 Febbraio 2008

Supermecati, prezzi sotto controllo a Monfalcone

Prezzi sotto controllo a Monfalcone. Il Comune ha reso noti i risultati della seconda rilevazione dei prezzi nei diversi supermercati, disponibili qui.
Il progetto si chiama Prezzinvista e ha come obiettivo la rilevazione dei prezzi di beni di largo consumo per prodotti della stessa marca e qualità e compararli sia con altri prodotti similari che con il prezzo dello stesso prodotto praticato in diversi negozi del Comune di Monfalcone. Lo scopo ultimo è quello di rendere il consumatore informato sulla situazione dei prezzi e consentirgli, in questo modo, di scegliere il prodotto con il prezzo più conveniente.

Tag: , .

8 commenti a Supermecati, prezzi sotto controllo a Monfalcone

  1. Virus ha detto:

    Ottima cosa. Speriamo che anche a Gorizia il Comune si attivi. E’ anche la dimostrazione che i siti dei comuni possono anche contenere informazioni che vale la pena di leggere.
    Per quanto mi riguarda, se non si arriverà a breve ad un aumento degli stipendi del lavoratori dipendenti, non riesco a venirne fuori.
    Sono anche un single quindi sulla mia paga gravano per intero tutte le bollette, per i sigle non ci sono sconti, carte famiglia, aiuti.
    Essere soli è un lusso e lo deevo pagare! Così faccio benzina in Slovenia, faccio la spesa in Italia o in Slovenia, compro dove costa meno. Il pane e il latte in Slovenia, i detersivi in Italia, alcuni prodotti alimentari direttamente dai produttori. Mai ero così attento a come spendo i miei soldi.
    Non avverto nessun sostegno da parte del Comune, del resto quando c’è stato il cambio lira euro, nessuno dei vari palazzi si è preoccupato di monitorare i prezzi.
    Non so chi ha fatto il furbo nella filiera, ma so che i danni di questo giochino, li pago io che prima stavo discretamente bene e adesso devo ricorrere alla carta di credito per prelevare euro per l’ultima settimana del mese.
    Per questo acquisto solo nella grande distribuzione, seguendo sconti e promozioni,
    e per quanto mi riguarda i piccoli negozianti possono anche chiudere, io sono solidale, ma non mi posso permettere acquisti nel negozio sotto casa.
    Ben venga qualsiasi iniziativa che possa tenere sotto controllo i prezzi e spero si arrrivi a breve ai gruppi di acquisto, consumatori vicini di casa che acquistano quantità grosse per avere prezzi più bassi.
    Io già lo faccio con il mangime per il mio cane, acquistiamo un bancale e poi ogniuno si porta a casa il suo sacco.

  2. Dd ha detto:

    “per i sigle non ci sono sconti, carte famiglia, aiuti”…”Non avverto nessun sostegno da parte del Comune”…
    prova ad iscriverti all’università:tra un milione di euri di qua,una universicard(o come si chiama la tessera che da accesso a sconti vari nei negozi in città)di là,biglietti gratuiti per le corriere,borse di studio e alloggi gratuiti mi vien da pensare:”Ma chi me lo ha fatto fare di andare a lavorare?”

  3. sheva ha detto:

    A parte i piccoli negozi che servono anche aagli anziani perche’ li possono comperare anche solo un uovo, o mezzo etto di mortadella,consiglierei chi frequenta i centri commerciali di acquistare solamente la merce in offerta altrimenti se acquisti anche il resto non risparmi un cacchio.

  4. Virus ha detto:

    Io consiglio anche di evitare i 3 X 2. Ovvio che costa meno! Non devono nemmeno utilizzare spazi per immagazzinare la merce… trasformano le nostre case in magazzini. Inoltre i commercianti pagano dopo la merce, noi acquistando tre detersivi identici li paghiamo prima. Così abbiamo a casa merce che utilizzeremo tra qualche mese ma che dobbiamo pagare subito. In pratica li finanziamo a tasso zero!!!! Tan e Taeg Zero!!!
    Io compro una fetta di mortadella alla volta… compro solo quello che mi serve.

  5. robe ha detto:

    apri un post per parlarci del tuo frigo Virus!!!!:)

  6. Virus ha detto:

    Niente frigo! Utilizzo quello della vicina che è pure gnocca!
    ^__^

  7. Virus ha detto:

    Niente frigo! Utilizzo quello della vicina che è pure gnocca!
    ^__^

  8. robe ha detto:

    beato te! La mia ha 92 anni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *