7 Febbraio 2008

Luka Koper allarga il molo numero 1

Ho visto questo articolo sul Delo e mi è sembrato interessante tradrulo:

Luka Koper allarga il molo n. 1

Nel porto di Capodistria sta per avere inizio l’allungamento del molo n. 1. L’azienda CM Celje darà inizio già nella prossima settimana alla costruzione di una banchinalunga 146 metri e larga 34 metri. I primi 50 metri saranno pronti a giugno, il restante entro fine anno. In una terza fase verranno costruite invece le aree di immagazzinamento nel retroporto. Il costo dell’intero investimento, che dovrebbe essere portato a termine in 22 mesi, è di 50 milioni di euro.

L’investimento permetterà il raddoppio dei container movimentati dagli odierni 300.000 a 600.000 unità (TEU). Secondo i piani a lungo termine la costruzione del molo n.3 aumentera infine il numero di container movimentati ad un milione.

I calcoli fatti su basano sugli attuali trend, che indicano una crescita del traffico di container di oltre il cento per cento nell’area europea entro il 2010 per un totale di cento milioni di TEU.

I porti nordeuropei, spiega Luka Koper, sono già oggi saturi, quindi metà del traffico verrà preso in carico dai porti dell’Europa meridionale ovvero del Mediterraneo, con un aliquota importante proprio in Adriatico, ragione per cui molti porti adriatici stanno pianificando ed anche già mettendo in opera l’ampliamento e l’ammodernamento delle proprie capacità di movimentazione dei container.

Ti.B./STA

Tag: , .

3 commenti a Luka Koper allarga il molo numero 1

  1. e de noi i pianifica mega piani regolatori da anni e anni..

  2. Avatar djn

    Anche il Primorski dnevnik riporta la notizia con un ulteriore dato: Luka Koper, gia che c’era, ha pure commissionato ad un azienda specializzata irlandese due gru con sbraccio da 15 metri. Una volta messe in opera le due gru permetteranno di scaricare navi capaci di 8000 container ciascuna, mentre le attuali sono adatte solo a navi da 4.500 container, di minore larghezza.

  3. Pingback: Bora.La » Varie su Luka Koper

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.