19 Dicembre 2007

(Expo), portoVecchio, Triestecittàdellascienza, corridoio5, Euroregione…

Da anni la Venezia Giulia manifesta una preoccupante tendenza alla monomaniacalità dei temi in discussione. L’effetto più grave di questo pericoloso fenomeno mediatico è il proliferare di dichiarazioni e prese di posizione, quando non, come nel caso dell’Expo, di comitati (e quel che comportano,meglio note come ‘careghe’).

Desidero pertanto, prima di arrivare all’Euroregione, ripercorrere alcune delle più divertenti saghe giuliane.

La tecnica è sempre la stessa ossia quella già sperimentata nel dopoguerra con Osimo. La fine è nota, ma intanto uno comincia a parlare, un altro risponde, lui replica, si replica alla replica ecc. finchè sembra che esista sul serio un finale diverso. Sono ovviamente necessari convegni e incontri, comitati, libri e interventi sennò non vale. E soprattutto la complicità dei giornalisti e la visibilità dei politici.

Possiamo riconoscere alcuni temi caldi che ancora riscaldano gli animi in questo rigido inverno.

Il primo è l’arcifamoso Corridoio 5. Se per il Mose a Venezia Berlusconi ha almeno deposto in acqua una pietra col suo nome, del Corridoio 5 – che ci occuperà almeno fino al 2012 – non non c’è nemmeno, che ne so, una traversina, un binario, nemmeno un marciapiede. Sarebbe però interessante fare una ricerca su quanto se n’è scritto e parlato.

Segue il rilancio del porto di Trieste che ogni anno ha l’incredibile facoltà di raddoppiare i traffici. I maligni sostengono sia l’effetto del moltiplicatore 0 (0 per 1 fa sempre 0), in realtà oggi come oggi possiamo parlare del moltiplicatore 0,1 o anche 0,2. Avanti di questo passo non si esclude che in futuro si possa arrivare anche all’unità e persino al moltiplicatore 2.

Terzo argomento fondamentale il porto Vecchio. Molto redditizio per le consulenze.

Unico purtroppo bruciato in breve tempo, l’Expo, che comunque, nonostante nessuno oltre il Lisert fosse a conoscenza della candidatura, ha occupato parecchie persone.

Di questi tempi sta prendendo quota il Jurassic Park ossia il parco scientifico, l’unico al mondo a fare ricerca senza un comparto produttivo al fianco. Di positivo c’è che la ricerca la fanno sul serio, anche se per esportarla (ricaduta zero, a parte qualche affitto a scienziati solvibili).

Ma ecco che un nuovo affascinante argomento prende prepotentemente il sopravvento: l’Euroregione!

L’Euroregione affonda le sue radici nell’idea di Trieste città mitteleuropea, ponte tra est e ovest. E’ un’idea bellissima abbondantemente sperimentata negli ultimi trent’anni ossia da quando il nostro massimo pangermanista, con un colpo di genio, è riuscito a cancellare l’ipotesi che Trieste potesse essere il porto più a nord dei Balcani (i Balcani non piacciono nemmeno ai croati, figuriamoci ai giuliani!) bensì l’erede diretta di un Impero- che non la poteva vedere (non avesse avuto il porto il vecchio Franz l’avrebbe regalata volentieri al primo venuto).

Questa immagine nobile e sempre valida oggi si trasforma in Trieste capitale.
Di cosa? Di un sodalizio transnazionale che promuoverà congressi, incontri, dibattiti, di un comitato per la gestione e la promozione dell’Euroregione con presidenti e rappresentanti che cercheranno di ampliare gli scambi. Se non si riesce con quelli commerciali rimangono sempre di gran moda quelli verbali.

Mancherà la Slovenia, almeno per il momento, ma è sicuro che, quando avrà finito di siglare anche l’ultimo trattato economico con l’Austria e risistemato alla perfezione le infrastrutture (manca poco), si prenderà un po’ di riposo e parteciperà volentieri a tutti gli incontri programmatici e ai workshop.

Anni fa un’esperienza simile era stata nominata Alpe Adria. Per i più giovani è solo il nome di un festival cinematografico, ma dovrebbe esistere ancora da qualche parte. Certo, non ha Trieste capitale e questo è disdicevolissimo.

Ho finito. E spero tanto di sbagliarmi su tutto.

Tag: , , , , , , , , , , , .

17 commenti a (Expo), portoVecchio, Triestecittàdellascienza, corridoio5, Euroregione…

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.