29 Ottobre 2007

Gorizia in stand by per i festeggiamenti sul confine

"La città è in stand by. Dopo la telefonata di Frattini e le dichiarazioni di Illy non ho avuto altre comunicazioni ufficiali".
Il sindaco Ettore Romoli ha chiarito ieri al Consiglio comunale la posizione di Gorizia rispetto alla cerimonia ufficiale per l’ingresso della Slovenia nell’area Schengen. "Recentemente ho sentito qualche chiacchiera secondo la quale il Governo sloveno vorrebbe trasferire la festa…

a Trieste o a Capodistria. Di questo mi sono preoccupato e ne ho parlato con il sindaco Brulc", ha spiegato il primo cittadino. E proprio ieri mattina è giunta da Nova Gorica la notizia che Brulc è stato convocato a Lubiana tra cinque giorni. "Una notizia – ha concluso Romoli – che ci fa ben sperare".

Tag: , , , , .

4 commenti a Gorizia in stand by per i festeggiamenti sul confine

  1. Ma qualcuno sa la motivazione slovena per spostare i festeggiamenti?
    Mah.

  2. Avatar Mamamia

    Forse che ghe stemo su le jaice…

  3. Avatar GattaCiCova

    Forse perchè non gli va di farla in territorio solo italiano come Casa Rossa? In fondo dal primo gennaio saranno loro a presiedere la UE.

  4. Avatar minimal

    Credo che non gli convenga spostarla e non la sposteranno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.