4 Luglio 2007

Universitari: il 66 per cento si stabilisce a Gorizia

Una vera e propria indagine sugli universitari a Gorizia, che rivela come oltre la metà degli studenti provenga da fuori regione e viva in affitto in città. L’iniziativa è stata resa possibile dal Consorzio universitario di Gorizia, che nei mesi scorsi ha distribuito agli universitari la tessera GoUnicardGo, che dà diritto a sconti e agevolazioni in negozi e locali cittadini, al cinema e per i trasporti pubblici. I risultati di questa prima fase di distribuzione, che ha raggiunto 800 dei 1.881 studenti in corso nelle sedi universitarie cittadine, sono stati presentati ieri, a palazzo De Bassa, dal presidente del Consorzio Nicolò Fornasir, assieme agli assessori provinciale e comunale, Maurizio Salomoni e Antonio Devetag. "Il bilancio di questo primo anno – ha sottolineato Fornasir – è pienamente positivo, ma il nostro obiettivo è quello di raggiungere tutti gli studenti e ampliare quindi l’offerta".
Tornando ai dati statistici…

il Consorzio svela che gran parte dei giovani che si trasferiscono a Gorizia per motivi di studio rappresentano il 66,5 per cento del totale. La maggior parte preferisce vivere in un appartamento in affitto (74,8%), mentre un altro 20 per cento sceglie tra gli enti religiosi e la casa dello studente. Ci sono poi i pendolari, che raggiungono anche loro il 20 per cento.
Un ulteriore passo in avanti per ampliare il bacino d’utenza della tessera è stato compiuto già ieri, con la prima simbolica consegna della card a un docente e ad una studentessa della sede goriziana del Politecnico di Nova Gorica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.