12 Giugno 2007

Stele in ricordo dei caduti di Nassiriya al parco della Rimembranza

Una stele in ricordo dei caduti di Nassiriya al parco della Rimembranza. E’ la proposta che arriva dalla sezione goriziana del Partito repubblicano italiano. Dopo il tentativo, che con la precedente amministrazione comunale era andato a vuoto, di intitolare una via ai martiri di Nassiriya, il Pri rilancia: "Verranno coinvolte l’amministrazione comunale e le forze politiche disponibili oltre alla cittadinanza stessa, con la costituzione di un comitato per cui sono in corso gli adempimenti costitutivi. Per non dimenticare, questa è la volontà che si vuole esprimere nel sostenere questo gesto affinché sia sempre vivido il ricordo di quei valorosi Carabinieri che partiti anche da Gorizia per la missione Antica Babilonia hanno pagato con la vita la volontà di portare pace ed aiuto alle popolazioni irachene".

73 commenti a Stele in ricordo dei caduti di Nassiriya al parco della Rimembranza

  1. Franz ha detto:

    Cosa hai da ridire? I Caduti ti danno problemi? Vegognati.

  2. drkhayus ha detto:

    Per come la vedo io i valorosi carabinieri caduti non sono quelli che, strapagati e al servizio di interessi che più o meno tutti conosciamo, sono andati a Nassirya.Semmai quelli che sono caduti in servizio in Italia,magari nel tentativo di sventare qualche rapina o in chissà quale inseguimento in auto meriterebbero molto di più un monumento.
    Ma a questo punto, per par condicio, perchè non ricordare anche i 1300 (milletrecento!!!,molto più di 19)morti sul lavoro che ci sono ogni anno?
    Gente che si alza ad orari assurdi al mattino per andare a far parte dell’esercito dei ‘milleuristi’, facendo lavori pericolosi come, se non di più, quello del soldato…
    Morti bianche le chiamano.
    Ma io di bianco non ci vedo niente.Il sangue dell’operaio è rosso come quello dei dirigenti, dei politici,dei carbinieri martiri portatori di democrazia (col mitra in mano).

  3. drkhayus ha detto:

    Per come la vedo io i valorosi carabinieri caduti non sono quelli che, strapagati e al servizio di interessi che più o meno tutti conosciamo, sono andati a Nassirya.Semmai quelli che sono caduti in servizio in Italia,magari nel tentativo di sventare qualche rapina o in chissà quale inseguimento in auto meriterebbero molto di più un monumento.
    Ma a questo punto, per par condicio, perchè non ricordare anche i 1300 (milletrecento!!!,molto più di 19)morti sul lavoro che ci sono ogni anno?
    Gente che si alza ad orari assurdi al mattino per andare a far parte dell’esercito dei ‘milleuristi’, facendo lavori pericolosi come, se non di più, quello del soldato…
    Morti bianche le chiamano.
    Ma io di bianco non ci vedo niente.Il sangue dell’operaio è rosso come quello dei dirigenti, dei politici,dei carbinieri martiri portatori di democrazia (col mitra in mano).

  4. Vero Goriziano ha detto:

    1) Non credo si possano chiamare eroi o martiri dei soldati caduti in guerra. In fin dei conti, è proprio morire il rischio che un giovane deve tenere a mente quando sceglie questa carriera (a mio avviso nobile). Non hanno fatto niente di più, niente di meno di quel che gli era richiesto. Ma questa è una contestazione linguistica.
    2) Per il resto, non mi darebbe alcun fastidio se dedicassero steli o intitolassero strade a questi sfortunati ragazzi.
    3) Attenzione però: se si vuole intitolare una strada, che sia una strada nuova. Che non si osi mutare il nome di una strada già esistente. In tal proposito in questi 90 anni di declino si sono già storpiati i nomi di decine e decine di strade goriziane. Meglio fermarsi con questa frenesia del cambiar nome.

  5. Nisa ha detto:

    Franz, io mi vergogno di ben altre cose.
    Come, ad esempio, dello Stato in cui vivo che, PER COSTITUZIONE, ripudia la guerra e poi la traveste (insieme agli alleati) da missione di pace per poterci mandare il proprio esercito.
    Mi vergogno che quello stesso Stato, i cui militari vanno – sempre nell’ambito delle ‘missioni di pace’ – a sminare l’Afghanistan dalle bombe a grappolo, è uno dei maggiori produttori di quelle stesse bombe.
    Serve che continui?

  6. fedele alessandro ha detto:

    i morti sul lavoro sono una tragedia, sono d’accordo, ancora di piu’ polizia e carabinieri che con pochi mezzi cercano di fermare la malavita…. ma non possiamo azzardare riflessioni su temi cosi’ pesanti valutando se sia giusto o no intitolare monumenti ai caduti di nassirya solo perche’ c e’ qualcuno che e’ contrario alla politica di Bush etc etc…sono ragazzi che sono morti, e se hanno accettato di partire in missione non e’ solo per prendere qualche soldo in piu’ per pagarsi il mutuo o permettersi la macchina nuova, e’ perche sotto sotto credono nella loro missione di aiuto, non sono i ragazzotti alla rambo che vediamo nei film…percui cari amici vi inviteri tutti a sostenere la posa di un monumento o l’intitolazione di una via…d’altra parte anche loro sono morti sul lavoro…e non accidentalmente.

  7. Nisa ha detto:

    Fedele, dici che credono nella missione di aiuto. Io piuttosto dico che SIA una missione di aiuto e non la guerra che in realtà è.

  8. Nisa ha detto:

    *dico che CREDONO SIA (mi persi un pezzo)

  9. fedele alessandro ha detto:

    Cara NISA ..non fa differenza se ci credevano o meno, il fatto e’ che sono morti a causa di un attentato mentre facevano il loro lavoro…quello che gli era stato ordinato di fare. Per questo vanno rispettati e ricordati.Le polemiche non vanno rivolte nei loro confronti, e credo che chi lo fa debba vergognarsi, ma contro chi ha promesso in campagna elettorale (Prodi) di ritirare tutte le truppe etc etc…cosa che nn ha fatto, o fatto solo in parte visto che poi sono state rispedite di fretta in libano…meditiamo

  10. fedele alessandro ha detto:

    Cara NISA ..non fa differenza se ci credevano o meno, il fatto e’ che sono morti a causa di un attentato mentre facevano il loro lavoro…quello che gli era stato ordinato di fare. Per questo vanno rispettati e ricordati.Le polemiche non vanno rivolte nei loro confronti, e credo che chi lo fa debba vergognarsi, ma contro chi ha promesso in campagna elettorale (Prodi) di ritirare tutte le truppe etc etc…cosa che nn ha fatto, o fatto solo in parte visto che poi sono state rispedite di fretta in libano…meditiamo

  11. drkhayus ha detto:

    …se hanno accettato di partire in missione non e’ solo per prendere qualche soldo in piu’ per pagarsi il mutuo o permettersi la macchina nuova…
    Ma sei veramente convinto di quello che dici?
    Secondo te quanti di loro avrebbero accettato di partire per 900-1000 euro?
    Trovo inoltre un po azzardato il paragone soldato morto in guerra uguale a operaio morto in fabbrica.L’operaio va in fabbrica per produrre, il soldato va in guerra per uccidere.O morire.
    In ultimo, parere mio, l’ aiuto non lo si porta con il fucile;è un po come dire che la democrazia la si porta con le bombe.I risultati sono sotto gli occhi di tutti.

  12. drkhayus ha detto:

    Rispetto per la morte ce l’ho, caro Alessandro.Sto semplicemente dicendo, e credo di averne il diritto, che se vai a fare il soldato in zona di guerra e crepi te la sei cercata,hai fatto il tuo dovere.
    Sei soldato, o uccidi o muori.Dubito che qualcuno ti abbia obbligato ad andare in Iraq;se ci sei andato lo hai fatto per la pecunia.Alla balla del portare aiuto non ci credo.E, lo ripeto, muori come un disgraziato che si fa un culo tanto per portare a casa la pagnotta e rischia la vita tanto quanto un soldato.Solo che quando schiatta l’operaio a nessuno viene in mente di dedicargli monumenti, di chiamarlo martire o eroe, di intitolargli vie.
    Dubito che qualcuno ti abbia obbligato ad andare in Iraq;se ci sei andato lo hai fatto per la pecunia.Alla balla del portare aiuto non ci credo.
    Per quel che riguarda le elezioni perse è un discorso che non mi tange.Non sono andato a votare in quanto profondamente schifato da questo tipo di politica,sia a livello locale che nazionale.Destrasinistracentro li vedo come un unico partito che fa di tutto per accaparrarsi sempre più privilegi e mantenere quelli già aquisiti (ma questo è un altro discorso).
    In ultimo:se ti schifa essere mio concittadino puoi sempre traslocare.
    Viva!

  13. Nisa ha detto:

    Alessandro, ma pensi sinceramente che se ci fosse Berlusconi al governo non saremmo in Afghanistan? Io credo di sì, ed il mio dissenso sarebbe identico.
    Rispetto sicuramente i morti di Nassiriya, ma una lapide in loro memoria è una lapide in memoria ANCHE di una guerra (e non di una pace) che non andava fatta.
    E lo dico razionalmente, non solo da pacifista, perché all’Italia, da questa coalizione di volenterosi, non è venuto nulla. Nemmeno Lozano ci hanno lasciato processare. E noi, zitti e leccaculo (scusate il francesismo) come sempre, D’Alema compreso.

  14. Mario ha detto:

    Quoto i commenti di drkhayus e nisa.

  15. fedele alessandro ha detto:

    Certo che se ci fosse il governo Berlusconi saremmo in Afganistan…forse non lo sapevate ma e’ stato il suo Governo e quello di moltri altri paesi al mondo ad opporsi al regime talebano, che usa metodi medioevali quali lapidazione,infibulazione,scuole coraniche,la completa mancanza di qualsiasi regola umana e l’assenza di ogni diritto umano e per aver nascosto Bin Laden e company…artefici della piu’ grave destabilizzazione sociale ed economica dopo la seconda guerra mondiale.
    A me pare che il vostro rancore non sia dettato da un profondo sentimento pacifista ma solo da un antiamericanismo da sempre sfruttato della sinistra radicale.
    Pacifismo per me significa prima di tutto RISPETTO DELLA VITA ALTRUI…cosa che manca completamente in questi paesi…che rispetto della vita puo’ avere una cultura che promette 100 vergini se si imbottisce di tritolo e va a farsi esplodere in un bar di giovani,a tel aviv come a sharm el sheik come a bali…
    Dovreste essere voi per primi “pacifisti” a schierarsi contro questi sistemi
    Contro 10 beduini che hanno deciso di abbattere a cannonate una degli esempi piu’ antichi di cultura e rispetto che erano rappresentati dai budda scolpiti nella pietra nell’afganistan orientale
    Contro chi decide di lapidare una donna perche’ e’ arrivata non vergine al matrimonio, o perche’ ha vinto un concorso di bellezza…
    Tornando alla stele in ricordo dei caduti di nassirya:
    Io obbietto il fatto che si voglia sempre cercare il “pelo nell uovo” anche di fronte la morte di 15 poveri soldati. Lasciateli riposare in pace,e ricordiamoli come persone e evitiamo di fare speculazioni sulla giustezza politica e umana dell’intervento in iraq e afganistan.
    cerchiamo le risposte contro la guerra da altre parti non nel rancore contro una stele che vuole solo ricordare delle vite spezzate ingiustamente

  16. drkhayus ha detto:

    Per quel che riguarda la prima parte del post mi trovi perfettamente d’accordo:la logica estremista dei talebani o di qualsiasi altro regime islamico è qualcosa di assolutamente fuori dal mondo, le loro malefatte (vedi kamikaze-sfruttano la profonda ignoranza della loro gente per fare i loro schifosissimi giochi di potere)e il modo di vivere che impongono sono qualcosa di assurdo.Tu dici ‘roba da Medioevo’, io dico ‘roba da cavernicoli’.
    Per quel che riguarda il motivo delle guerre in Afghanistan e Iraq io sinceramente non ci credo che una bella mattina George e Silvio (e se al loro posto ci fossero stati altri sarebbe la stessa cosa) si sono svegliati un pò più buoni e hanno deciso di liberare i poveri iracheni dai loro tiranni.Neanche il cane non mena la coda per niente, si sa.
    E, a riguardo, non tiriamo in ballo l’11 settembre, a mio avviso altra superfarsa.
    Tornando alla stele non ho mai fatto opposizione ad una sua eventuale costruzione.Magari che costruissero un intero parco per loro.Solo che se la dovessero intitolare agli ‘eroi e/o martiri di Nassirya’ non mi troverebbero d’accordo.Per me (sottolineo:per me) gli eroi sono altri.

  17. drkhayus ha detto:

    Per quel che riguarda la prima parte del post mi trovi perfettamente d’accordo:la logica estremista dei talebani o di qualsiasi altro regime islamico è qualcosa di assolutamente fuori dal mondo, le loro malefatte (vedi kamikaze-sfruttano la profonda ignoranza della loro gente per fare i loro schifosissimi giochi di potere)e il modo di vivere che impongono sono qualcosa di assurdo.Tu dici ‘roba da Medioevo’, io dico ‘roba da cavernicoli’.
    Per quel che riguarda il motivo delle guerre in Afghanistan e Iraq io sinceramente non ci credo che una bella mattina George e Silvio (e se al loro posto ci fossero stati altri sarebbe la stessa cosa) si sono svegliati un pò più buoni e hanno deciso di liberare i poveri iracheni dai loro tiranni.Neanche il cane non mena la coda per niente, si sa.
    E, a riguardo, non tiriamo in ballo l’11 settembre, a mio avviso altra superfarsa.
    Tornando alla stele non ho mai fatto opposizione ad una sua eventuale costruzione.Magari che costruissero un intero parco per loro.Solo che se la dovessero intitolare agli ‘eroi e/o martiri di Nassirya’ non mi troverebbero d’accordo.Per me (sottolineo:per me) gli eroi sono altri.

  18. fedelealessandro ha detto:

    x te l’11 settembre e 1500 morti sono una farsa???Ma cosa stai dicendo???
    Ho avuto la fortuna/sfortuna di andare a ground zero pochi mesi dopo l’accaduto…ti assicuro che l’odore che c’era non era quello di una farsa.
    Altra cosa: non ho capito il tuo ultimo assunto; cosa intendi con “Tornando alla stele non ho mai fatto opposizione ad una sua eventuale costruzione.Magari che costruissero un intero parco per loro.Solo che se la dovessero intitolare agli ‘eroi e/o martiri di Nassirya’ non mi troverebbero d’accordo.Per me (sottolineo:per me) gli eroi sono altri.” intendi che i martiri veri sono i kamikaze? se si ti contraddici 2 volte in poche righe…

  19. Nisa ha detto:

    Alessandro, ma chi pensi che avesse messo Saddam Hussein a capo dell’Iraq?

  20. drkhayus ha detto:

    Mi son spiegato male e molto brevemente cercherò di rimediare:
    1)11 settembre uguale complotto,atto creato ad arte da chicchesia per avere i motivi necessari per fare le loro guerre.Puoi crederci come no,ognuno ha la sua opinione.
    2)nei miei vecchi post l’ho già detto:l’eroe è il padre di famiglia che va a morire in fabbrica, non in guerra, per portare a casa la sopravvivenza, non il superstipendio del soldato in missione.

  21. fedele alessandro ha detto:

    …non ho parole e mi vergogno di essere concittadino di certe persone che non hanno rispetto nemmeno per la morte…possono anche guadagnare un milione di euro al mese, ma il risultato non cambia…ci sono rimasti secchi…
    Ma e’ cosi piacevole fare della polemica sfruttando il dolore altrui poiche’ siete incazzati per aver perso le elezioni comunali?
    Andate a protestare contro chi tiene in piedi queste missioni se non le volete..prodi per esempio, che ha promesso pace e bene..e mantenuto tutt’altro.

  22. Nisa ha detto:

    Qualcuno mi spiega il filo logico seguito da quest’ultimo commento? perché a me sa tanto di “Eh, però, quando c’era LUI andava tutto meglio…”, ma non vorrei fraintendere.

  23. Stefano Re ha detto:

    Ragazzi, detta così in due righe, credo che in un paese dove una sala del Senato Italiano è stata dedicata a un terrorista filo-comunista e no-global, xk altro non è se nn ciò che ho scritto, si possa senza alcun problema dedicare un monumento a dei ragazzi ITALIANI, orgogliosi di esserlo, assassinati mentre stavano svolgendo il proprio lavoro, consapevoli e terrorizzati dei rischi che stavano correndo.
    Per chi, qualche commento più su, ha parlato di EROE come il padre di famiglia che muore lavorando in fabbrica, beh, si sa, la cultura comunista la fa da padrona in certi casi.
    In linea di massima concordo pienamente con ciò che ha scritto Alessandro. Credo che le accuse che state rivolgendo a lui, al governo Berlusconi e all’amministrazione Bush siano del tutto infondate, figlie di una cultura filo-comunista da baraccone, che ha come maggiori esponenti gente come Beppe Grillo e Michael Moore. Cioè, vi rendete conto? Qualcun’altro ha detto che “l’Italia sta portando la guerra in quei paesi dove dice di portare la pace, cosa inammissibile dato che PER COSTITUZIONE l’Italia ripudia la guerra”. Ragazzi la costituzione è stata scritta settant’anni fa!!! Poi ci lamentiamo se la classe politica difetta di un cambio generazionale, che c sono sempre le stesse persone a farla da padrone, e poi siamo l’UNICO stato europeo a dipendere da una costituzione antifascista, partigiana e comunista. Dai dai dai… ONORE AI CADUTI DI NASSIRIYA!!!
    Questo l’ho trovato su YouTube, credo che ad Alessandro possa far piacere…
    http://www.youtube.com/watch?v=_VRrB41Islw buona visione!

  24. Stefano Re ha detto:

    Se non riesci a capire il filo logico del mio discorso, credo basti chiedere… cmq se con LUI ti riferisci a Berlusconi, credo che il momento che sta vivendo l’Italia dopo l’insediamento del governo Prodi nn sia paragonabile ai cinque anni di governo Berlusconi. Cmq se vuoi chiarimenti chiedi pure, il commento l’ho scritto di getto, quindi può essere che qualche pezzo sia poco chiaro. Se poi nn c’è informazione è davvero difficile capire il filo del discorso, ma su questo nn posso farci niente.
    Aspetto le domande…

  25. Nisa ha detto:

    Mi riferivo al duce.

  26. Nisa ha detto:

    Mi riferivo al duce.

  27. drkhayus ha detto:

    @ Stefano Re:
    come già detto sopra ognuno ha il diritto di esprimere una sua opinione, in questo caso di scegliere il proprio modello di eroe.Lo ripeto (e che palle, direte):un soldato che va STRApagato in missione VOLONTARIAMENTE in zona di guerra e schiatta per me non è un eroe.
    – assassinati mentre stavano svolgendo il proprio lavoro – questa secondo me è la vera tragedia, il morire sul luogo di lavoro è qualcosa che non riesco a concepire;
    -consapevoli e terrorizzati dei rischi che stavano correndo-già detto: potevi restare a casa;
    -beh, si sa, la cultura comunista la fa da padrona in certi casi- gia detto: con me non attacca in quanto apolitico, almeno finchè la politica resterà lo schifo qual è;
    -le accuse che state rivolgendo a lui, al governo Berlusconi e all’amministrazione Bush siano del tutto infondate- se vuoi credere a ciò che ti hanno raccontato fai pure, io sono estremamente convinto che queste guerre sono state fatte per interessi (senza stare ad elencarli tutti), non per buonismo;
    -Ragazzi la costituzione è stata scritta settant’anni fa!!! – cazzo vuol dire?che 70 anni fa andava bene ripudiare la guerra mentre oggi bisognerebbe fare un ritocchino scrivendo ‘una guerra ogni tanto può andare bene, soprattutto se fatta per interessi’?
    -Poi ci lamentiamo se la classe politica difetta di un cambio generazionale- inutile un ricambio generazionale se non cambia il MODO di fare politica;
    -siamo l’UNICO stato europeo a dipendere da una costituzione antifascista, partigiana e comunista- su questo punto posso darti ragione,sapendo che la costituzione è stata scritta in un periodo dove sicuramente c’era voglia di tagliare col passato ed indubbiamente i rancori postbellici non avranno aiutato ad avere un risultato finale che soddisfasse chiunque;
    -Dai dai dai… ONORE AI CADUTI DI NASSIRIYA!!!-così come onore va dato ai 1300 che ogni anno vanno a lavorare e non fanno ritorno a casa.Comunisti o fascisti, eroi o cazzoni.

  28. fedelealessandro ha detto:

    a drekhyus e nisa, non condivido da nessun punto di vista le vs affermazioni ma siamo in democrazia per fortuna tutti sono liberi di dire cio’ che pensano, credo che queste discussioni siano sterili e senza senso poiche’ nessuna delle due parti potra’ mai convincere l’altra…su questo invito chi si oppone con cosi’ tanta veemenza ad un monumento ai caduti di nassyria ad opporsi non solo con le parole e dietro l’anonimato di un nickname…ma mettendo in gioco la propria persona (come hanno fatto i ragazzi di nassirya) per un ideale finendola di fare le cicale benpensanti…io il giorno della posa della stele saro’ li a dare il mio sostegno e a ricordare i soldati caduti.

  29. Nisa ha detto:

    Comunque si scrive Nassiriya. Non farà una gran differenza saperlo, ma cambiando la grafia cambiano pronuncia ed accento. Buona serata a tutti.

  30. drkhayus ha detto:

    Dato che mi pare che non hai capito un c.zo di quello che ho scritto te lo riscrivo (per l’ultima volta): costruisci un intero parco, se ci riesci, beata l’ora.Non ho mai dichiarato l’intenzione di oppormi a ciò.In parole grezze me ne sbattazzo le palle di qualsiasi tipo di monumento che ricordi i soldati che vanno a crepare per denaro.Li considero mercenari e i mercenari possono fare solo 2 cose:uccidere o farsi uccidere.Non mi fanno pena e non li considererò mai eroi.

  31. drkhayus ha detto:

    Bravo, ci sei arrivato.Tu vai a fare presenza per la stele mentre io, senza vergogna, sarò chissà dove a fare chissà cosa.Tutti felici e contenti.
    Per il resto: sono già nell’angolino.Guardo gli altri che fanno politica e vomito di continuo.Con la speranza che prima o poi le cose cambino.

  32. Stefano Re ha detto:

    è abbastanza brutto da dire xo… dalla politica, sia locale che nazionale, dipende l’organizzazione della nostra vita quotidiana, se tu hai voglia di far fare agli altri anche x tuo conto, nessun problema, non credo xo tu abbia poi l’autorità per lamentarti… vuoi far fare a loro, che facciano come vogliono, se poi paghi più tasse, devi pagare e stare zitto, se t mettono la multa xk sei passato con il rosso, paghi e stai zitto… ognuno sceglie il proprio stile di vita, ma credo che questo nn faccia proprio al caso mio e che contribuisca poco a migliorare le cose…

  33. Nisa ha detto:

    Cenere for president!

  34. Cenere ha detto:

    @Stefano RE
    Non ho capito bene…
    “..se t mettono la multa xk sei passato con il rosso, paghi e stai zitto…”
    Embeh?! Ci mancherebbe…!!

  35. Stefano Re ha detto:

    beh, si vede che nn sei di gorizia.. o che proprio della tua città nn te ne frega niente.. il passare con il rosso era riferito alle multe dovute alle telecamere.. è ovvio che se uno passa con il rosso paga la multa, che discorsi.. ma i ricorsi non sono stati pochi… tutti si sono lamentati, ma a che titolo? se uno fa un ragionamento simile al tuo non credo abbia il diritto di protestare, sulle multe come su qualsiasi altra cosa decisa da persone che tu o chiunque altro non ha voluto scegliere e che nonostante tutto decidono x noi.

  36. Cenere ha detto:

    @Stefano Re
    Ora capisco meglio..
    “..è ovvio che se uno passa con il rosso paga la multa, che discorsi.. “, ma ci andrebbe aggiunto “..in ogni caso; telecamere o non telecamere..”
    Se poi, una volta commessa ed accertata la violazione, uno “ci prova” in ogni modo a scamparla, magari dicendo che il vigile non poteva essere assunto perchè non superava l’altezza prevista per il concorso, oppure perchè non aveva effettuato la visita oculistica prevista dalle norme… beh, questo non appartiene alla politica, appartiene semmai ad un modo di pensare ed agire che assomiglia ad altro.
    A me ricorda gli anni degli “espropri proletari”, dove l’impunità stava nel commettere un reato in tanti e tutti nello stesso momento, ma può anche far venire in mente il metodo camorrista, dove butti in politica tutto ed organizzi l’elezione di chi ti promette l’impunità.

  37. Cenere ha detto:

    @Stefano Re
    Ora capisco meglio..
    “..è ovvio che se uno passa con il rosso paga la multa, che discorsi.. “, ma ci andrebbe aggiunto “..in ogni caso; telecamere o non telecamere..”
    Se poi, una volta commessa ed accertata la violazione, uno “ci prova” in ogni modo a scamparla, magari dicendo che il vigile non poteva essere assunto perchè non superava l’altezza prevista per il concorso, oppure perchè non aveva effettuato la visita oculistica prevista dalle norme… beh, questo non appartiene alla politica, appartiene semmai ad un modo di pensare ed agire che assomiglia ad altro.
    A me ricorda gli anni degli “espropri proletari”, dove l’impunità stava nel commettere un reato in tanti e tutti nello stesso momento, ma può anche far venire in mente il metodo camorrista, dove butti in politica tutto ed organizzi l’elezione di chi ti promette l’impunità.

  38. Cenere ha detto:

    Ma su.. un cippo, stele, monumento, non si nega a nessuno. Starà li a ricordare un passaggio della storia patria che sarà meglio non si ripeta. Laverà la coscienza a quelli che hanno mandato tra fanfare ed applausi quei ragazzi a morire, ricorderà a tutti gli altri che gli errori si pagano cari. Tutto il resto son chiacchere.
    Sono chiacchere, per esempio, il fatto che siano andati la per “opporsi all’odiato regime talebano”. Infatti quel regime è nato per far fuori il regime che c’era prima e cacciare i russi, ed è stato abbondantemente aiutato per far ciò proprio da quelli che adesso lo odiano. I metodi “mediovali” non davano fastidio proprio a nessuno di quelli che si son messi in testa di “esportare la democrazia” fino al giorno prima che si rifiutassero di consegnare Bin Laden. Questo dice la storia, non altro. Lo stesso dicasi per Saddam, finanziato e coccolato per fermare l’espansione iraniana, ed unico “laico” in un’area fondamentalista, ma che ha avuto la “sfiga” di stare su di un mare di petrolio. Basta vedere il risultato di tutto questo.
    Il fondamentalismo è dilagato è si è rafforzato nell’animo di quella gente, ed anche l’occidente è più fondamentalista di prima, si parla di “guerra di civiltà” come se si discutesse di noccioline.
    L’unico scopo della presenza in Afganistan ed Iraq oggi delle truppe di occupazione è quello di tenere impegnato “in loco” il “nemico” in una guerra locale in modo da evitare che si riorganizzi in ramificazioni terroristiche che sarebbero letali all’occidente ed al mondo. Questo hanno generato quelli che giocano ai soldatini. Si sono condannati ad un’occupazione perpetua, perchè sanno che se mollano un attimo si trovano con le bombe sotto al culo in casa loro, e stavolta non da un gruppetto di pazzi, ma da gente che vuole vendetta vera.. Bel colpo!

  39. Stefano Re ha detto:

    se t riferivi al duce, beh, è dura fare un confronto tra la vita di oggi e quella del ventennio… e cmq credimi che tanti direbbero “si stava meglio quando si stava peggio”! se poi a voi ve ne frega dei ragazzi morti a nassiriya vergognatevi, io e alessandro credo saremo presenti, voi fate quel che vi pare… x la scelta di essere apolitico sinceramente nn so cosa dirti, se nn t piace il modo di fare politica in italia l’ultima scelta che uno che la pensa così dovrebbe fare è quella di mettersi in un angolino a guardare gli altri che la fanno…

  40. Stefano Re ha detto:

    se t riferivi al duce, beh, è dura fare un confronto tra la vita di oggi e quella del ventennio… e cmq credimi che tanti direbbero “si stava meglio quando si stava peggio”! se poi a voi ve ne frega dei ragazzi morti a nassiriya vergognatevi, io e alessandro credo saremo presenti, voi fate quel che vi pare… x la scelta di essere apolitico sinceramente nn so cosa dirti, se nn t piace il modo di fare politica in italia l’ultima scelta che uno che la pensa così dovrebbe fare è quella di mettersi in un angolino a guardare gli altri che la fanno…

  41. drkhayus ha detto:

    @Stefano Re:
    come spesso dice un noto imprenditore politico piduista “Le mie parole sono state fraintese”-anche se lui usa molto anche negare l’evidenza e/o dire che le sue parole sono state strumentalizzate-.
    Io mi lamento non perchè non voglio la politica -non sono un anarchico- ma perchè vorrei una politica diversa, fatta da persone che vanno a far leggi che realmente sono fatte per il bene della gente.
    Non voglio parlamentari a 30000 euri al mese che sono li solo ed esclusivamente per farsi i cazzi loro.
    Non coglio mafiosi piduisti con stallieri particolari che si fanno eleggere per farsi le cosiddette leggi ad personam.
    Non voglio i nuovi comunisti capitalisti, gente che non ha mai saputo cosa vuol dire lavorare.
    Non voglio i centristi cerchiobottisti.
    Non voglio i pregiudicati.
    Non voglio quelli che chiamano tesoretto quello che sarebbe giusto chiamare ‘il sangue del popolo’.
    Non voglio quelli che oggi si scagliano contro i furbetti del quartierino e domani vien fuori che si scambiavano effusioni al telefono come in una hotline.
    Non voglio quei fetenti che decidono che un plebeo vada in pensione dopo 90 anni di lavoro mentre loro dopo due anni e mezzo hanno diritto ad una lautissima (ed assolutamente immeritata)pensione.
    Dalemaberlusconirutellibertinottiprevitifinicasini…ne posso scrivere almeno 600, ma la sostanza non cambia.
    Io a questa gente non voglio reggere il moccolo, non voglio rendermi complice dando appoggio col mio voto a questa gentaccia che ‘il bene del paese’ non sanno neanche scriverlo senza errori di ortografia.
    Voglio una politica nuova,un coinvolgimento VERO del cittadino,una politica fatta VERAMENTE dalla gente per la gente.Sono stufo che queste parole siano solo slogan per beccare voti da gente che ci crede.
    Dice un detto cinese(più o meno):mi siederò sulla sponda del fiume ad aspettare che passi il cadavere del mio nemico.
    Questo è quello che mi sento di fare ora.Quando (se) le cose cambieranno stai pur certo che non starò più nell’angolino a lamentarmi e vomitare.

  42. Stefano Re ha detto:

    ma come puoi pretendere che le cose cambino se nessuno fa niente x farle cambiare? e poi l’atteggiamento del “Quando (se) le cose cambieranno stai pur certo che non starò più nell’angolino a lamentarmi e vomitare” mi sa tanto del “salire sul carro del vincitore”… poi nn so, magari mi sbaglio… cmq siamo leggermente ot..

  43. Linus ha detto:

    drkhayus l’11 settembre non e’ questione di opinioni. I complotti che tu vaneggi sono stati via via sbugiardati da ricerche ed esperti indipendenti di ogni campo e di molti paesi.
    http://undicisettembre.blogspot.com/2007/06/wtc-mega-esperti-demoliscono-la.html
    Smentiscili se sei in grado.
    Di prove di complotto vere e consistenti non se ne sono trovate, in compenso queste ipotesi hanno fatto vendere molti libri e dvd ai loro deliranti autori: “verità” a pagamento, sempre manipolate, con interviste tagliate, inquadrature per dire quello che ti piace sentire.
    http://www.crono911.net/ig/inganno.html
    A proposito, se tu non fossi ben informato, Bin Laden ha affermato da anni di essere stato lui, con buona pace dei tuoi complotti e delle tue farse.
    Ora credi pure a quello che vuoi, in fondo sognare e’ bellissimo e ciascuno dovrebbe spingere la propria fantasia nel fantastico mondo dei puffi come fai tu e una manica di furbi che riempie le tasche ai venditori di libri sugli autoattentati, gente senza scrupoli di cui non fai che ripetere con squallido orgoglio le loro menzogne gia’ sbugiardate.
    http://undicisettembre.blogspot.com/2007/03/inganno-globale-seconda-edizione.html
    Comunque se hai ragione tu e io ho torto, puoi sempre smentire 6 anni di ricerche e studi, interrogazioni e dichiarazioni, sono sicuro che ce la fai a forza di opinioni.

  44. fedele alessandro ha detto:

    quoto le dichiarazioni di linus…bravo! e’ ora che le cicale benpensanti inzino ad aprire gli occhi…

  45. Nisa ha detto:

    Io pensavo che le cicale benpensanti foste voi, che amate il papa e la famiglia. E che noi invece fossimo tutti pederasti che mangiano i bambini. Ma guarda tu, non si finisce mai di imparare.

  46. Cenere ha detto:

    Senza cercare complotti o far dietrologie.. (anche se non è proprio vero che sia proprio tutto così chiaro sull’11 settembre),
    NESSUNO è mai riuscito a rispondere chiaramente alla domanda: che cosa e come centra l’11 Settembre con l’invasione dell’Iraq? Se ben ricordo la motivazione unica erano le armi di distruzione di massa.. ma che con l’11 non centravano una mazza. E per rientrare nel tema, quei ragazzi a cui facciamo onore, sono stati mandati a morire in Iraq, mi pare.. c’è da riflettere..

  47. drkhayus ha detto:

    Caro Linus, le verità a pagamento le possono ordinare chiunque.E onestamente credo che abbiano più interesse quelli che devono andare a bombardare 2 nazioni che non quelli che devono vendere libri o dvd.
    Comunque vorrei fare una domanda a te e alla formica operosa di fedele (che coincidenza con sto nome);notizia di oggi:Raid aereo Usa in Afghanistan, colpita una madrassa: morti 7 bambini.Gli ennesimi.Inutile cercare di contare quanti ne sono stati ammazzati per errore (almeno lo spero).A loro lo dedicherete un monumento?O li archivieremo come effetti collaterali?

  48. drkhayus ha detto:

    Caro Linus, le verità a pagamento le possono ordinare chiunque.E onestamente credo che abbiano più interesse quelli che devono andare a bombardare 2 nazioni che non quelli che devono vendere libri o dvd.
    Comunque vorrei fare una domanda a te e alla formica operosa di fedele (che coincidenza con sto nome);notizia di oggi:Raid aereo Usa in Afghanistan, colpita una madrassa: morti 7 bambini.Gli ennesimi.Inutile cercare di contare quanti ne sono stati ammazzati per errore (almeno lo spero).A loro lo dedicherete un monumento?O li archivieremo come effetti collaterali?

  49. Stefano Re ha detto:

    quoto linus x quanto riguarda l’11 settembre… l’Iraq tra l’altro era uno dei cosiddetti stati canaglia, alleati con AlQueida, di conseguenza con Bin Laden, di conseguenza con chi aveva organizatto gli attentati dell’11 settembre… (almeno x quelli che si rifiutano di credere alla cavolate raccontate da moore…) quindi mi sembra che l’Iraq centri abbastanza con l’11 settembre. Poi ricordiamoci che l’Iraq era, al momento dell’iniziativa NATO, una delle più feroci dittature presenti sulla faccia della terra.
    Se poi siete daccordo con la politica di Saddam e nn con quella di Bush, potevate andare a vivere in Iraq quattro anni fa… forse adesso nn saremmo qui a discutere..

  50. Nisa ha detto:

    Siamo, penso, tutti d’accordo sul fatto che Saddam Hussein fosse un dittatore. Ma, Stefano, ti sei mai chiesto chi l’avesse messo dove stava?

  51. Stefano Re ha detto:

    1) credo che l’arruolamento nn sia una cosa dettata dal solo spirito ideologico. x quello che sai di me potrei essere minorenne, o senza il fisico adatto alla vita militare, o senza un occhio, o semplicemente con troppe diotrie che m mancano, ma credimi che se avessi potuto, sarei andato a combattere. c sono state persone che lo hanno fatto al mio posto, anche persone che conosco, con le quali m sn complimentato, e altre che nn conosco e che mai conoscerò xk in iraq sn morte. ed è di quelle persone che voglio far continuare a vivere il ricordo.
    in effetti la politica di BushBlairBerlusconi nn ha mai previsto l’ “invasione” della corea del nord e degli altri stati che hai nominato, ma in caso dovessero prendere questi interventi in considerazione, m troverebbero completamente daccordo.

  52. fedele alessandro ha detto:

    Aprite gli occhi…??? Sono il primo ad ammettere che una guerra viene fatta per interessi economici, l’Iraq galleggia sul petrolio…se domani 4 zozzoni barbuti in sottana decidono di farci il culo per che’ non lo alziamo 5 volte la giorno per pregare e aumentano il prezzo del petrolio non potremmo nemmeno piu’ permetterci l’elettricita’ che consumiamo mentre perdiamo tempo a litigare su questo blog…
    Andate a farvi un giro nei paesi arabi,non a sharm e sheik dove sono tutti bravi, andate in Oman,Siria,Libia etc etc…vi fanno un culo grande come una capanna solo se osate alzare la testa, se siete donne e provate a mettervi una scarpa con mezzo tacco o una maglietta un po’ scollata il meno che puo’ succedere sono pesanti insulti dalle donne e sguardi bavosi da uomini e se vi guardano e’ il meno…
    Noi europei agli occhi della massa popolare, per la nostra cultura e per la nostra religione, siamo considerati poco piu’ che animali…tuttavia sono il primo ad accoglierli nel nostro paese purche’ rispettino le nostre leggi e la nostra cultura…

  53. drkhayus ha detto:

    @ fedele:
    giustissimo, condivido dalla prima all’ultima riga ciò che hai scritto.Brutto da dire, ma in generale gli arabi non piacciono neanche a me e non mi piace quando vengono in casa nostra mantenendo i loro modi di fare (naturalmente mi riferisco a chi è rimasto fermo all’età della pietra).Ma ciò non mi sembra un buon motivo per andare a casa loro e fargli un culo tanto.O forse intendevi dire che questa guerra è stata fatta per dare a noi occidentali una vita più agiata e ad un prezzo migliore?

  54. drkhayus ha detto:

    @ fedele:
    giustissimo, condivido dalla prima all’ultima riga ciò che hai scritto.Brutto da dire, ma in generale gli arabi non piacciono neanche a me e non mi piace quando vengono in casa nostra mantenendo i loro modi di fare (naturalmente mi riferisco a chi è rimasto fermo all’età della pietra).Ma ciò non mi sembra un buon motivo per andare a casa loro e fargli un culo tanto.O forse intendevi dire che questa guerra è stata fatta per dare a noi occidentali una vita più agiata e ad un prezzo migliore?

  55. Nisa ha detto:

    Tu ci sei stato, Alessandro?

  56. Stefano Re ha detto:

    Cara Nisa, x conoscere cm’è la situazione in certe zone nn credo sia necessario esserci stati di persona… ma sei vuoi possiamo sempre organizzare un viaggio nei paesi arabi, io gridando “allah allah!” e tu cn una semplice croce al collo e poi vediamo chi torna a casa….

  57. drkhayus ha detto:

    Bene, Stefano.Quindi presto assisteremo anche all’invasione di tutte le dittature mondiali o Giorgio ha invaso l’Iraq solo perchè non gli piaceva come Saddam portava i baffi?(in effetti i baffi non piacciono neanche a me…forseforse che ha fatto bene).Secondo te invaderà anche la Corea del nord (stato canaglia con l’atomica)?E la Cina?E prima o poi andrà anche a liberare la quindicina di stati africani controllati da dittature anche se non hanno un cazzo di risorse da offrire?Mi sa che tu e il tuo socio fedele avete guardato troppi cartoni animati dove vince sempre e solo il bene.Vi rigiro l’invito:è ora di aprire gli occhi!
    E, ribattendo alla tua ultima frase, se sei tanto d’accordo con la politica di BushBlairBerlusconi perchè 4 anni fa non ti sei arruolato, dato che tanto ti piacciono i soldatini?

  58. Nisa ha detto:

    Mah, guarda. Il mio fidanzato c’è stato. Anche in Iraq, anni fa, forzando l’embargo. Mi pare che stia più che bene.

  59. drkhayus ha detto:

    @ stefano
    “e poi vediamo chi torna a casa….”
    Il problema sta tutto li: se te ne stai buono buono a casa tua non hai nessun problema.

  60. alessandro fedele ha detto:

    Cara Nisa,
    la “supponenza” e’ una cattiva consigliera ed e’ sintomo di scarsa fiducia nel prossimo…il tuo fidanzato e’ fortunato o forse viaggiava sotto una buona stella o viaggio organizzato da qualche n.g.o. …fortunatamente (credimi sono contento per lui) non e’uno dei tipici casi che poi finiscono sui giornali e magari capita che qualche militare (callipari) ci lascia le penne a causa di un impaurito ranger con un cannone in mano e per un giornalista/attivista che non si e’ fatta i cazzi suoi…e sotto sotto mi sa che e’ andata anche a cercarsela per sperare in un pulizer o meglio per la “stella dell’ordine di Lenin” … poi andiamo avanti con le vispe terese con quel fenomeno di foto reporter islamitaliano…
    Per quanto riguarda il post di Drkyayus…sappiamo tutti che le guerre costano ma anche muovono le economie a livelli impensabili…sopratutto l’iraq e’ un paese ad alta solvibilita’….con delle risorse naturali strategiche per l’economia mondiale che fino a quelche mese fa era in mano a 4 barbuti in sottana servi di sultani ed emiri con la laurea ad harvard che non vedono l’ora di scardinare il sistema e imporre le loro regole sotto la falsa egida dell’islam…in ultimo…ricordiamoci che la crociate non sono ancora state digerite del tutto…!!!

  61. Stefano Re ha detto:

    cara nisa, s vede che il tuo ragazzo è stato fortunato. prova a dichiarare o professare la tua religione in uno d quei paesi, poi vediamo cs succede.. prova solo ad immaginare cosa potrebbe accadere se tu chiedessi d costruire una chiesa……

  62. Stefano Re ha detto:

    cara nisa, s vede che il tuo ragazzo è stato fortunato. prova a dichiarare o professare la tua religione in uno d quei paesi, poi vediamo cs succede.. prova solo ad immaginare cosa potrebbe accadere se tu chiedessi d costruire una chiesa……

  63. drkhayus' friend ha detto:

    @drkhayus
    C’è un’atmosfera da otto settembre. La politica sente l’odore del tornado che sta arrivando. Si sta preparando. L’Italia ha avuto la sua occasione per cambiare nel 1992. L’ha fallita. Hanno vinto le lobby, le cosche, le mafie. La seconda repubblica è morta in culla. Dopo le stragi mafiose in tutta Italia e la morte di Falcone e Borsellino è finito tutto. Il 61 a 0 dei seggi di Forza Italia in Sicilia è ineguagliabile, neppure Ceaucescu in Romania c’era riuscito. Pax mafiosa, pax da inciucio, pax piduista, pax confindustriale, pax sindacale.
    Craxi in esilio e il suo protetto presidente del consiglio. La sinistra che lo applaude durante il suo congresso. La svendita dei beni dello Stato, dalla telefonia, alle autostrade, all’acqua. L’annullamento dei diritti dei lavoratori. Pregiudicati al vertice delle grandi aziende. Pregiudicati in Parlamento.
    Il tornado gira, gira. Il suo odore è quello del legno marcio, della corda, di grandine e di pioggia densa. L’Italia è una pentola a pressione, se salta questa volta si porta dietro tutti. Forse anche lo Stato nazionale.
    E i nostri dipendenti? Giocano a nascondino. Cercano sempre di non farsi beccare. Una legge via l’altra, come le ciliege, per non farsi condannare, per non farsi intercettare, per non farsi pubblicare le intercettazioni, per farsi prescrivere, per indultarsi. Più che politica sembra guardie e ladri.
    Un venticello, diciamo una premonizione, mi dice che altre intercettazioni sono alla porta. L’estate sarà molto calda. Poi verrà settembre e il Vaffanculo day, o V-Day. Una via di mezzo tra il D-Day dello sbarco in Normandia e V come Vendetta. Si terrà sabato otto settembre nelle piazze d’Italia, per ricordare che dal 1943 non è cambiato niente. Ieri il re in fuga e la Nazione allo sbando, oggi politici blindati nei palazzi immersi in problemi “culturali”. Il V-Day sarà un giorno di informazione e di partecipazione popolare. Per esserci rimanete sintonizzati sul blog.
    Beppe Grillo

  64. drkhayus ha detto:

    “….con delle risorse naturali strategiche per l’economia mondiale che fino a quelche mese fa era in mano a 4 barbuti in sottana servi di sultani ed emiri con la laurea ad harvard che non vedono l’ora di scardinare il sistema e imporre le loro regole sotto la falsa egida dell’islam…”
    Che vuol dire (correggimi se sbaglio) che gli arabi si sono svegliati ed hanno iniziato a dire “il petrolio è mio e me lo gestisco io”, giusto?
    E se il furbo occidentale, per fottere l’arabo, iniziasse ad usare forme di energia differenti dal combustibile fossile?Le tecnologie esitono già.Le volontà politiche per studiarle, svilupparle ed usarle no.

  65. drkhayus ha detto:

    Dimenticavo…
    @ drkhayus friend:
    conosco bene il blog di Grillo e condivido molti dei suoi pensieri.E credo anche di non essere il solo,anzi.
    Speriamo che l’8 settembre sia veramente come il D-day, uno ‘sbarco a Montecitorio’.Dobbiamo far sapere agli ‘onorevoli’-mi sono sempre chiesto:che cazzo hanno di onorevole quelli più di me o di qualsiasi altro cittadino?-che siamo stufi di loro e del loro magnamagna.O si lavora bene o calci nel culo:in fin dei conti sono nostri dipendenti!

  66. Stefano Re ha detto:

    “in fin dei conti sono nostri dipendenti!”
    in fin dei conti siamo noi ad assumerli, ogni 5 anni, attraverso il voto. se poi il loro lavoro nn c piace, l’unica arma che abbiamo x farlo capire è votare qualcun altro.

  67. drkhayus ha detto:

    Finchè non ti accorgi che votare Pertinotti o Vini o Sberlusconi o Passino è la stessa cosa.A quel punto arrivano (dovrebbero arrivare,spero presto) i calci nel culo.

  68. Stefano Re ha detto:

    nn la vedo cm te. nn credo che nei 5 anni di governo berlusconi s siano viste le stesso cose messe in atto dal governo prodi…

  69. Stefano Re ha detto:

    nn la vedo cm te. nn credo che nei 5 anni di governo berlusconi s siano viste le stesso cose messe in atto dal governo prodi…

  70. drkhayus ha detto:

    Vedila pure come vuoi.Ma le varie leggi salva previti-sposta processi-annulla i falsi in bilancio te le sei già dimenticate?Ah, dimenticavo quel capolavoro di legge Biagi…

  71. alessandro fedele ha detto:

    X drkhayus :
    VISTO IL TUO ULTIMO POST, VORREI ANCHE UB TUO COMMENTO SU FATTI PIU’ RECENTI:
    UNIPOL-COOPROSSE-SPECIALE-VISCO…FACCENDA SME-TELEKOM SERBIA, E IN ULTIMO LA RICHIESTA DA PARTE DEL GOVERNO A FININVEST PER L’ACQUISTO DELLA POVERA TELECOM DI TRONCHETTI…POI PARALANO DI ATTENTATO ALLA DEMOCRAZIA…

  72. drkhayus ha detto:

    Giusto ricordarlo, hai fatto bene.Aiuta a far capire da chi siamo (e da chi siamo stati)governati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.