23 Marzo 2007

“Impacchettata” la porta Leopoldina

Porta_leopoldina Detto fatto. Hanno già preso il via i lavori di restauro della porta Leopoldina. Il maestoso monumento di ingresso a Borgo Castello verrà rimesso a nuovo per iniziativa della sezione goriziana di Italia Nostra e grazie al contributo della Fondazione Cassa di risparmio di Gorizia, che anche questa volta ha risposto positivamente all’appello lanciato dal mondo del volontariato. L’intervento costerà diverse decine di migliaia di euro, ma metterà finalmente in risalto la bellezza del monumento seicentesco eretto, da qui il nome, per la visita in città di Leopoldo d’Asburgo.

2 commenti a “Impacchettata” la porta Leopoldina

  1. Franz ha detto:

    Bene! Sono felice che un pezzo di storia della città venga salvaguardato. Sarà un caso che è un’intervento frutto di una lodevole iniziativa di un’associazione e grazie al contributo della Fondazione Ca.Ri.Go? Come sempre il Comune su questi interventi latita. Un plauso ai proivati.

  2. Vero Goriziano ha detto:

    Ciao.
    Interessante notizia… Sarebbe bello però che una volta tolte le impalcature la Porta appaia come era per tradizione. Ovvero senza Leone di San Marco, ma piuttosto con l’Aquila Imperiale. La Porta così com’è appare una curiosa vendetta postuma della Serenissima che non riuscì ad espugnare se non brevemente la città. Ma temo proprio che la nostra Amministrazione (non conta il colore ahimè) non sia abbastanza saggia da ridare un senso alla storia e fare giustizia.
    Prepariamoci ad ammirare il Leone tirato a lucido, come sottile ripicca verso l’Aquila che ha regnato per 418 anni…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.