20 Febbraio 2007

Il sindaco Brancati accusato di “fare marchette”

“Marchette elettorali”: ad esserne accusato è il sindaco Brancati. La giunta ha infatti approvato un contributo di 600 euro per una serata organizzata dalla rivista Isonzo-Soca, giovedì al Kinemax. A far luce sulla vicenda è il consigliere comunale di Alleanza nazionale, Fabio Gentile, che ha già presentato un’interrogazione a riguado. “La rivista è diretta dal signor Dario Stasi – sottolinea Gentile -, che ha sempre rappresentato i cosiddetti “Forum”, organici alle forze di centro sinistra, ed il quale ha più volte contestato pubblicamente anche il sindaco Brancati, chiedendo a gran voce l’indizione delle primarie. Il finanziamento – prosegue – è necessario alla presenza dell’insigne giornalista romana Alessandra Longo di Repubblica”. Il numero speciale monografico di “Isonzo-Soca” che verrà presentato giovedì sarà interamente dedicato “alla città di Nuova Gorizia (dati statistici, ricostruzioni storiche, articoli di approfondimento, interviste, cronache e fotografie) e non a reali problemi cittadini veri e propri della nostra città. Interrogo dunque il sindaco – mette in chiaro il consigliere di An – per comprendere le ragioni per cui tale cifra venga utilizzata esclusivamente per finanziare un progetto che non ha minimamente a che fare con la nostra città e per sapere se la stessa cifra, casualmente pari a qualto multe comminate dai semafori elettronici, non si poteva utilizzare per le associazioni di volontariato. E chiedo infine se non ritenga che, visto le presunte idee politiche di molti partecipanti, non sia piuttosto una “marchetta” elettorale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.