15 Febbraio 2007

Il corridoio tra il Baltico e l’Adriatico

Il Cancelliere austriaco Gusenbauer ha dichiarato che l’Austria farà tutto il possibile per realizzare la tratta ferroviaria tra Klagenfurt e Graz (Koralm), portando i tempi di percorrenza dalle attuali tre ore e mezza ad un’ora. Parallelamente a quest’opera sarà anche realizzato il tunnel del Semmering, sulla linea Graz-Vienna.

Gusenbauer ha dichiarato che, pur trattandosi dell’opera pubblica più onerosa nella storia dell’Austria (6,6 miliardi di Euro), “l’asse ferroviario tra il Baltico e l’ Adriatico deve passare per l’ Austria e non aggirarla” e “non esiterà a raccattare fino all’ ultimo centesimo a Bruxelles”.

C’è il desiderio di completare l’ opera entro la fine della prossima legislatura, ma i primi risultati ci saranno solo a fine marzo e solo allora sarà possibile fare previsioni realistiche (APA).

Per Trieste si tratta di un’opera di grande importanza, però strettamente legata a quanto farà la Slovenia per il tratto Maribor – Lubiana – Trieste, oggi poco più di una farsa.

Tag: , , , .

Un commento a Il corridoio tra il Baltico e l’Adriatico

  1. si.. devo dir che no me piasi per niente come la Slovenia sta gestindo sti coridoi, i dimostra che de colegarse con la ferovia col resto de Europa no ghe interesi proprio.
    Dio, no che da Venezia in qua ghe sia sai de più, ma se no altro xe tuta pianura quindi se fa (Carso a parte) piutosto velocemente ..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.