28 Gennaio 2007

A rischio smantellamento tre stazioni dei Carabinieri

Quali interventi intende attuale la Regione per salvaguardare la presenza di stazioni dei Carabinieri nelle aree confinarie del Goriziano? La richiesta è contenuta in un’interrogazione del consigliere regionale di AN Adriano Ritossa, che si rifà alle voci insistenti che anticiperebbero l’intenzione di soppressione di alcuni presidi dei Carabinieri posti a ridosso di aree confinarie a Brazzano (Cormons), a Doberdò del Lago e Jamiano un’operazione che si inserirebbe nell’ambito della rivisitazione delle stazioni allo scopo di potenziare la Tenenza di Gradisca d’Isonzo in virtù dell’apertura del Centro di permanenza temporanea. "Seppur con l’entrata della Slovenia nella Ue – sottolinea Ritossa -, vi è una deroga inerente i controlli sui confini, motivo per cui ancora per qualche tempo l’Italia, e quindi il Friuli Venezia Giulia, svolgono le funzioni di controllo sul confine esterno della Comunità europea, con riferimento alla circolazione delle persone fisiche".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.