18 Gennaio 2007

Ispezione di Illy sui treni regionali

Per recarsi da Trieste a Udine, dove aveva alcuni appuntamenti istituzionali, il presidente della
Regione Friuli Venezia Giulia, Riccardo Illy, ha voluto ieri mattina prendere il treno dalla stazione centrale di Trieste. Dopo aver acquistato un biglietto di seconda classe
da 6,60 euro, e’ salito sul treno interregionale 2456 Trieste-Venezia Santa Lucia, via Gorizia e Udine, sistemandosi in una delle carrozze di coda. Al termine del viaggio, conclusosi dopo poco piu’ di un’ora, alle 12.13, il presidente Illy ha spiegato le ragioni di questo che ha definito un ‘controllo a sorpresa’. ”Abbiamo messo a disposizione notevoli risorse nel bilancio regionale – ha spiegato Illy – per acquistare materiale rotabile aggiornato che Trenitalia utilizza per il trasporto dei passeggeri in Friuli Venezia Giulia. Nei mesi scorsi vi sono state, a piu’ riprese, rimostranze da parte
dei pendolari per la qualita’ e puntualita’ del servizio. Ho voluto quindi rendermi conto di persona – ha detto ancora il presidente – di come stanno le cose, anche in vista delle gare pubbliche che indiremo per l’assegnazione del Trasporto pubblico locale in regione, sia su gomma che su rotaia. La prova di oggi – ha aggiunto Illy – a’ andata bene, sembra che tutto abbia funzionato".

6 commenti a Ispezione di Illy sui treni regionali

  1. Fabio ha detto:

    Che sfortuna, così non si è accorto di nulla e penserà che i pendolari viaggino comodi e veloci. Magari è cambiato qualcosa rispetto a quando facevo il pendolare io ma, a giudicare dalle facce dei colleghi che viaggiano sulla Gorizia-Trieste, non si direbbe…

  2. actarus ha detto:

    forse la visita non era così a sorpresa come sembra.
    nei giorni a ridosso la “prova” del presidente, i treni erano stranamente puntuali. tanto che per due mattine ho rischiato di perdere il treno.
    comunque nessun problema, con oggi le cose sono tornate alla normalità. i dieci minuti in più di sonno sono garantiti.

  3. actarus ha detto:

    bene! effetto ispezione finito.
    per i pendolari goriziani la settimana è iniziata con un bel regalo di trenitalia.
    treno dello 7.57 con ritardo (dichiarato) di 30 minuti, quindi tutti sul trenino lima delle 8.23, viaggio come in un carro bestiame e arrivo a trieste alle 9.24.
    in compenso una squadra di 5 persone, con il loro bel giubbottino arancione e tesserino trenitalia, controllava i biglietti in banchina durante la lunga attesa del treno.

  4. Annalisa ha detto:

    In compenso ecco cos’ha pubblicato l’Ansa oggi: “E’ stato praticamente dimezzato, passando dal 3 all’1,6%, il tasso di evasione sui biglietti ferroviari in Friuli Venezia Giulia: il dato e’ stato diffuso oggi da Trenitalia, sulla base dei primi risultati della campagna antievasione sui treni del trasporto regionale. Secondo l’azienda di trasporto, a funzionare è stato soprattutto l’effetto deterrente dei controlli a campione. Il dato sul dimezzamento dei senza biglietto risulta sostanzialmente in linea con quello nazionale, dove a una settimana dall’avvio della campagna spicca l’aumento del 4% nelle vendite”.

  5. Annalisa ha detto:

    In compenso ecco cos’ha pubblicato l’Ansa oggi: “E’ stato praticamente dimezzato, passando dal 3 all’1,6%, il tasso di evasione sui biglietti ferroviari in Friuli Venezia Giulia: il dato e’ stato diffuso oggi da Trenitalia, sulla base dei primi risultati della campagna antievasione sui treni del trasporto regionale. Secondo l’azienda di trasporto, a funzionare è stato soprattutto l’effetto deterrente dei controlli a campione. Il dato sul dimezzamento dei senza biglietto risulta sostanzialmente in linea con quello nazionale, dove a una settimana dall’avvio della campagna spicca l’aumento del 4% nelle vendite”.

  6. actarus ha detto:

    ma è possibile fare controlli in stazione, come sta avvenendo in questi giorni? il titolo di viaggio deve venir conservato anche a viaggio finito?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.