5 ottobre 2018

Barcolana 50: le iniziative dell’ Osservatorio astronomico di Trieste

el sunto Una serie di iniziative, dal 5 al 12 ottobre, porteranno il pubblico alla scoperta del cielo e del raro equilibrio necessario per ospitare la vita.

Una serie di iniziative, dal 5 al 12 ottobre, porteranno il pubblico alla scoperta del cielo e del raro equilibrio necessario per ospitare la vita. L’INAF-Osservatorio Astronomico di Trieste sarà  infatti presente al Salone degli Incanti come partner istituzionale dell’evento Barcolana50, con laboratori didattici dedicati alle scuole di primo e secondo grado, nell’ambito del programma Barcolana LAB.

Gli astronomi dell’Osservatorio, sull’onda del tema “Chi ama il Mare ama la Terra”, proporranno agli studenti un percorso alla scoperta del raro equilibrio necessario per ospitare la vita sul nostro e su altri pianeti: ecologia, astrobiologia, rifiuti spaziali e trasferimento tecnologico. Prenotazioni: [email protected]

Le sere del 5, 9 e 11 ottobre sono a calendario tre visite guidate alla Specola M. Hack della sede di Basovizza, dedicate a Barcolana50. Un’occasione per conoscere uno dei tanti istituti di ricerca cittadini e per guardare le stelle direttamente all’oculare di un moderno telescopio. Informazioni e prenotazioni: www.oats.inaf.it.

Lunedì 8 ottobre alle 19.15 si terrà al Salone degli Incanti la conferenza pubblica “Siamo tutti sullo stesso pianeta”. Dal mondo della scienza triestino una conferenza a più voci, organizzata dall’Osservatorio Astronomico, per parlare dei rischi dell’inquinamento in mare, sulla Terra e nello spazio, della rarità di pianeti abitabili nell’Universo che potrebbero ospitare forme di vita, del delicato equilibrio che ci permette di vivere sulla Terra e della necessità di preservarlo.

Seguirà alle 21.30, condizioni meteorologiche permettendo, un’uscita in mare a bordo di una motonave da 260 posti e una piccola flotta di barche più piccole. Gli astronomi dell’Osservatorio proporranno una dimostrazione pratica di navigazione astronomica. Le imbarcazioni in flotta si sposteranno nel golfo di Trieste al riparo dalle fonti di illuminazione della città, dove mediante l’utilizzo di appositi puntatori laser verranno mostrati dal vivo costellazioni e oggetti celesti utili all’orientamento e alla navigazione notturna. Le imbarcazioni che non ospiteranno i ricercatori a bordo, avranno la possibilità di sentire le spiegazioni sul canale 25 del VHF. Prenotazioni: www.oats.inaf.it.

Per maggiori informazioni:
Federico Gasparo, tel. 333.2094887
Giulia Iafrate, tel. 339.3754216
www.oats.inaf.it

Tag: , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *