24 luglio 2018

I dotori e la guera spopola la tera

el sunto Ciacole no fa fritole, storie e pensieri in dialetto triestino, ogni martedì

Dato che i dotori e la guera spopola la tera e che co’ tuti sti temporai per aria, per de sora, me sento un fiatin stracada, rota e malandada, me xe vignù el sghiribiz de contarve come se ciamava, ai tempi andai, le malatie.

appendicite – pendicite
arteriosclerosi – arteria sclovosi
ascesso – brusco
bulimia – mal del lupo
bubbone – bugnon, panocia
calcolosi biliare – piere sul fegato
calcolosi della vescica – mal de la piera
callo – ocio pulin
colpo apoplettico – insulto
condiloma – testa de galo
contusione – macadura
diabete – mal del zùcaro
difterite – grup
ematoma – susin
emottisi – sanguificazion
encefalite letargica – mal de la nona
epilessia – mal de San Valentin
epistassi – sangue de naso
erpete – fogo selvadigo
febbre di poche ore – efimera
foruncolo – brusco, feròncolo
geloni – buganze
gonorrea – scolo
granuloma – postema
herpes sul labbro – zibiba
herpes zoster – fogo de San Antonio
impetigine – pedin, pidin
itterizia – mal zalo
orecchioni, parotite – mal del moltòn, orecioni
orzaiuolo – orzo
patereccio – panariz
peritonite – mal del miserère
pertosse – tosse pagana
pollachiuria – pissariola
priapismo – mal del tiro
pustola – brùfolo
pustola secca – broza
pustola del vaiuolo – variola
rosolia – scarlatina
scabbia – rogna
tenia – vermo solitario
tonsillite – angina
tubercolosi – mal sutil
ulcera – ulzera
vaiuolo – variole
verruca, porro – poro
vescica – bissiga, vissiga

E dato che, chi mori tuto lassa e chi resta se la spassa… che San Giusto ve vardi!

Tag: .

2 commenti a I dotori e la guera spopola la tera

  1. Fiora

    e l’erisipela?

  2. Fiora

    mentre patereccio de noi se disi panerìz. E pivida per talian come se disi? li cito perché una volta go sentì una baba che fazeva barufa co’ l’ amante del marì e la ghe ga zigà che te vignissi la pivìda e un panerìz per dedo. Cussì istintivamente go trovà la maledizion comica. Co’ go finì de rider, son ‘ndada a documentarme su ste due afezioni. Una de galinacei e l’altra de umani.
    l’anatema me ga parso pregevole, perché fantasioso e “contenuto”. Altro xè augurar el canonico cancràz…
    Roba de zigarghe ai automobilisti che no ferma sule striche. xe che i fila via tropo veloci per sentirla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *