23 luglio 2018

Nate dei refoli de bora: Muia

el sunto Appuntamento del lunedì con la poesia in dialetto triestino e l’omaggio alla bella Trieste dei tempi andati.

MUIA

Muia ga l’aria triste
de una mula in fior.
Muia, languida striga,
co nuvolo drio nuvolo
disliga un ziel de seda
e un brivido de bora
ricama nove onde
sul mar, che ‘l salta in riva
come le treze bionde
de na picia,
che zoga su e zo del marciapie
corendo
senza tocar le striche.
Muia porta i colori
de giorni tuti neri
se de bonaza
in bora scura gira.
Muia, don de natura,
tessuda int’el veludo
de noti tute blu.
E co la luna se specia
int’el mandracio,
fra le stele,
xe una sirena Muia:
bela fra le bele.
Edda Vidiz

TRIESTE

Trieste zità de contrasti
tra el verde dei boschi
e el blu de la marina
coi rioni ligadi
dei nastri asfaltadi
de vie e de contrade.
Trieste imborezada
che ridi fazilmente
ma scondi i dolori
come una putela
piena de pudori.
Trieste,
forsi una zità
come tante,
anca poco importante
ma mia.
E se tornassi a nasser
qua ancora viver volaria.
Graziella Semacchi Gliubich

EL MERCATO AL’ INGROSSO

Assai per casa xe siora Giustina,
pel soldo strenta, brava de cusina,
per compràr ben e anca sparagnàr
a Campo Marzio la ga provà a andàr.
De radicio radisi e po’ zariese,
carote che ghe dura per un mese,
la ga ciolto, pecà che la ga roto
calumando cassete, anca el capoto.
Iera i fruti qualcossa de speciàl,
solo che mezi i ghe xe andai de mal.
Radisi po’ ogni giorno se magnava
e tuti a spander acqua continuava;
che diuretica fussi ‘sta verdura,
ciò, no i saveva e i ga ciapà paura,
perchè tuta la note, ma per bon,
un remitùr ghe iera de listòn,
in andito e davanti del condoto
e fin a l’alba tuti iera in moto.
Le carote xe sane per la vista
cussì che non ocori l’oculista,
ma un giorno ga zigado zio Tunìn
“A remengo! Son omo o son cunìn?”
Se capissi che un poco pol stufàr
sempre el stesso ogni giorno de magnàr,
ma xe salute, e anca se rabiosi,
gaveva tuti i oci luminosi.
Laura Borghi Mestroni

Tag: .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *