5 luglio 2018

I personaggi eccentrici di Trieste: El Principe Viotti

el sunto Continua il nostro viaggio alla scoperta dei personaggi eccentrici di Trieste. Oggi parliamo de El principe Viotti, o el principe dela notte.

Continua il nostro viaggio alla scoperta dei personaggi eccentrici di Trieste anche qui su Bora.La

Il personaggio di oggi è El principe Viotti, conosciuto anche come el principe dela notte.

Il suo vero nome era PRINCIPE GIORGIO CRISOSTOMO BERTINI DE CLEVA VIOTTI, mentre il suo regno Piazza Goldoni. Lo si vedeva girare  con cilindro e bastone con abiti neri.

E’ scomparso un paio di anni fa, pare in seguito alle conseguenze dell’Aids e dopo aver avuto qualche problema con la giustizia.

Capitava di incontrarlo allo stadio di Udine, dove di diceva raccogliesse fondi per i bambini malati e per i bisognosi.

E voi avete aneddoti e storie da condividere su di lui? Scrivetelo nei commenti! 🙂 

Tag: .

7 commenti a I personaggi eccentrici di Trieste: El Principe Viotti

  1. A.

    Ed eccolo qua…..l’ho visto qualche volta in piazza Goldoni,…..quindi era davvero un nobile?Un principe?

  2. Pià o meno quanti anni el gavessi? Mi no me lo ricordo 🙁

  3. A.

    Mi me lo ricordo vagamente,lo gaverò visto un 2 volte

  4. Fiora

    @ 2
    penso un setantin Sara. a parte el nome blasonà che ignoravo, mi oramai gavevo zà dito tuto quel che me ricordavo da l’ altra parte…
    Ribadisso che de giorno lo gavevo pizigà una sola volta in Viale. Pel resto tra Piazza Unità, Tergesteo, via Canal Piccolo là del night, Corso.
    Cossa mi? niente! se go dito che gavevo la ritirata entro e non oltre….co’ mi corevo casa e lu’ compariva. Coi sui bocoli finti tipo Francesco Renga (che li ga veri, ohibò!)cole sue mises d’altri tempi, come la sua galanteria asettica,senza secondi fini, altretanto vintage anche per quela volta…chissà ,forsi le mule no ghe piaseva gnanche….bon indiferente! Requiematerna, alteza e che dio ghe brazi l’anima!

  5. Fiora

    …pensavo che coppia che i gaverìa podù figurar cola “Contessa”! ma el pitoresco binomio no xe stà realizabile per tanti motivi. Ela la iera zà matura co’ lui iera putel. Ela no me risulta che la gavessi abitudini de notambula.Lu’ fazeva in pien onor al suo nome d’arte de Principe Dela Note. Ela una dama de fazada, ma come ga rivelà michela, una sempliciota tuto somà ingenua. Lu’ aristocratico per bon e come torno a confermar, de modi e loquela squisiti, sul finir anche utilizadi a scopo de lucro…
    Ela moglie e madre sibèn che anomala, lu’ da come me iero zà fata l’idea a l’epoca (e de come me par de trar conferma dai dettagli de Alessandro sula sua fine)de orientamento probabilmente omosessuale. Insoma due persone acomunade solo dal fato che la banalità del loro tempo ghe ‘ndava strenta. Pel resto due stili de vita lontanissimi.

  6. giorgio (no events)

    @Fiora: parafrasando Tolstoj: “Tutti gli omologati si somigliano; ogni eccentrico è, invece, originale a modo suo”

  7. Fiora

    @Giorgio
    Eh el conte co’ ga scrito cussì, saveva ben cos’ ch’el scriveva. El iera anche lui un ecentrico….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *