Pupolo di Marco Englaro
3 aprile 2018

El guadagno xe nel sparagno

el sunto Ciacole no fa fritole, storie e pensieri in dialetto triestino, ogni martedì

El guadagno xe nel sparagno e chi no la pensa cussì vol dir che no’l sa star coi pìe per tera o che no’l ga ‘ncora capì ben coss’ che xe la “globalizazion” o meio, per vegnir al struco, che ogidì semo tuti int’ela istessa pignata! Defati penseghe sora un bic’: se’l nostran Pino Sturascafe no ‘l xe sparagnin, Josè Ciapamenole su la sponda del Titicaca el diventa nervoso e nervoso lu, figuremose el pesse come che’l ghe scampa, senza gnanca spudar su l’amo!
Meno pesse vol dir che ‘l “Pil” dela Bolivia cala, remitur che fa ciapar spigola a la Borsa sudamericana, co’ un sissuro che cori fin a “Neviork”, rivando a buligar perfin la Borsa taliana e… fazendo far patatrac al tacuin de Sturascafe, tal qual Ciapamenole, che’l finissi de pescar in un lago senza…Titi!
Ogi come ieri, de necessità se devi far virtù e ‘l nostro Sturascafe el devi scominciar a sparagnar sul poco perché, tuti i lo sa, che chi no tien conto del poco no tien conto del ‘ssai. Vara là, ai tempi de Marco Caco se diseva che un de solo no’l pol far tuto, mentre ogidì un de solo pol far andar el mondo col “popoci” per tera.
Cussì ogi, mi ve dirò come che podessi anca vu’ a darve de far, per no far andar in malora el nostran Sturascafe, el bolivian Ciapamenole, i Yankee de Neviork fin a tuto sto global de mondo! Per i nostri veci iera ssai facile, perché lori i comprava a “deca” e no a “chili” dato che i gaveva, proprio drento l’anima, quela de no spender e spander come che semo stadi avezi noialtri… che de desso in là gavemo l’ obligo moral del sparagno, che a chi no sparagna la gata tuto magna!
Ben bon, per prima roba co gavè de far la spesa dovè andar in botega magnativa a panza piena, perché la panza svoda la tendi a veder più giorni che luganighe e vu’ finì per impignir el carel de roba come se dovessi scopiar la guera de Etiopia. Ricordeve che roba comprada de furia ve impignissi el frigo, che de rimando el taca a consumar più energia (spreco che no ga de pezo) e, int’ un amen, se no la ve va de mal prima (e butar via xe pezo de bestemiar in turco) , la ve s’gionfa de mulze pezo de l’ometo dele gome Michelin.
Giusto punto de roba andada de mal, ghe vol tegnir i oci sempre ben verti sora le date! Anca se de solito la roba “scaduda” no la sofiga, ben la fa mal a la scarsela, perché spender per quel che no val xe come sprecar, e gnanca dir che se’l nostro Sturascafe no ‘l sparagna, tornemo al punto de Ciapamenole che no cuca pesse! Se po’ trovè mercanzia scaduda sora dei scafai, andè a dirghe al botegher co’ bela magnera (gnente disgraziai, farabuti, mascalzoni, me racomando, perchè solo chi che no fa, no fala!) de far atenzion perché… i sa ben lori el perché!
Desso pareria che anca i botegheri i gabi capido che no se pol menar el can per l’aia, difati i ga scominziado a esser dignevoli de farne pagar i giusti bezi con le robe ribatezade “offerte speciali”! No go de dirve che, co le trovè ste oferte xe ben profitar de far scorta, no digo come se fossi in aria l’embargo su la carta del pissador ma, sicome el fondo del tacuin lo conossè voi soli, ste in campana… sempre!

Ben, bon basta ciacole e che San Giusto ve vardi!

Tag: .

2 commenti a El guadagno xe nel sparagno

  1. Fiora

    su sto sogeto mi go de dir che meno che se lavora in cusina più se spendi pel magnar.
    in altre parole afetati massimamente e la fetina una voltada una girada xe ssai rovinoso per la scarsela e inveze a star là un poco de più tempo se ricava piatini low cost, come che i disi quei che sa parlar per foresto ‘ssai boni per la panza e per la …finanza!

  2. Fiora

    ….pensavo a sta masima del guadagno che xe nel sparagno. Mi la condivido , ma vaghela a dir ai governanti, in particolar a quel un bicc refà col truco e paruco . Co’l iera in auge ma soto soto anche ‘desso : spendete, popolo, spendete! che cussì faciamo girare la rioda de l’economia….
    ah! i scrivi sta roba per insempiar la gente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *