10 ottobre 2017

Al via la stagione della contrada con “Le basabanchi”

el sunto Al via la nuova stagione con il debutto nazionale di Le Basabanchi il 20 ottobre al Teatro Bobbio

Al via il 20 ottobre alle 20.30 la 35a stagione della Contrada con l’attesissimo debutto nazionale in dialetto triestino dello spettacolo prodotto dalla Contrada Le Basabanchi. Con questo spettacolo – di cui è autore, regista e protagonista – si rinnova la felice collaborazione con il comico triestino Alessandro Fullin, già autore per la Contrada negli ultimi anni di “Sissi a Miramar” e “Ritorno a Miramar”, campioni di incassi al Teatro Bobbio.
Tratto dall’omonimo romanzo edito da MGS Press (tra i romanzi più venduti questa settimana in Friuli Venezia Giulia, lo trovate online a questo link), Le Basabanchi è ambientato nella Trieste del 1943, quando le truppe naziste invadono la città all’indomani dell’armistizio. In un convento di via Biasoletto un piccolo gruppo di suore, “Le sorelle della Beata Pinza” tentano inutilmente di attraversare incolumi la tempesta della storia: alla loro porta bussano i tedeschi, ma anche persone in cerca d’aiuto. Capitanate dalla severissima Madre Superiora, Suor Palacinca e Suor Camoma faranno del loro meglio per affrontare questi tempi di guerra così difficili, in un esilarante crescendo di situazioni paradossali.
Con Le Basabanchi Fullin imbastisce un racconto scanzonato e surreale, popolato da personaggi che richiamano atteggiamenti e sentimenti in cui tutti possiamo riconoscerci, portandoli però al paradosso e oltrepassando volutamente la commedia per sconfinare nel varietà, un genere che a Trieste ha storicamente avuto una grande fortuna. Alessandro Fullin poliedrico artista, attore, scultore, scrittore è un personaggio unico in Italia, reso noto dalla televisione ma affermato attraverso un percorso originale di comicità teatrale. Una carriera che lo ha riportato, nel rapporto con La Contrada, alle sue origini triestine dopo lunghi anni di lontananza che gli hanno permesso però – come ama ripetere – di osservare con occhio più lucido e divertito l’anima vera di Trieste.
Diretto “a quattro mani” dallo stesso Fullin e da Tina Sosic, lo spettacolo vede in scena, accanto a Fullin nei panni della Madre Superiora, la beniamina di casa Ariella Reggio con gli attori della compagnia stabile della Contrada: Marzia Postogna, Franko Korosec, Francesco Godina, Valentino Pagliei e Daniela Gattorno. Scene e costumi sono di Andrea Stanisci.
Primo spettacolo in abbonamento della nuova Stagione di Prosa, “Le Basabanchi” debutta venerdì 20 ottobre alle ore 20.30 e rimane in scena eccezionalmente fino a martedì 31: repliche in abbonamento dal 20 al 25; giovedì 26 riposo; repliche fuori abbonamento dal 27 al 31 ottobre.
Per tutte le recite serali e domenicali, è a disposizione degli abbonati il parcheggio gratuito presso la Coop Alleanza 3.0 (Via della Tesa). Prenotazioni e prevendite presso le biglietterie del Teatro Bobbio e del Ticketpoint.
Per tutta la durata delle repliche de Le Basabanchi fino al 31 ottobre prosegue anche la Campagna Abbonamenti 2017/2018 della Contrada.
Informazioni: 040.390613; contrada@contrada.it; www.contrada.it

Tag: , .

Un commento a Al via la stagione della contrada con “Le basabanchi”

  1. John Remada

    Basabanchi erano chiamati anche i militanti /votanti della democrazia cristiana…..partito che ometteva di seguire qualche comandamento cristiano…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *