Fred V & Grafix, Exit mainstage
8 luglio 2017

L’ Exit Festival celebra la sua 17° edizione

el sunto “Exit Festival” in passato conosciuto come “State Of Exit” celebra la sua 17° edizione

Serbia, Novi Sad. Si affaccia sulle rive del Danubio la fortezza di Petrovaradin, ormai storica location che ospita uno tra gli eventi musicali Europei più grandi: EXIT Festival.

Fondato da tre studenti negli anni 2000, EXIT in origine nacque come movimento studentesco di identità politica e come evento che in segno di protesta contro il governo durò 100 giorni, includendo vari stage tra la riva del danubio e il parco universitario di Novi Sad.

Recentemente  proclamato ‘Best Major European festival’ dopo il ‘Namaste’ e il ‘Papiland’ agli EU Festival Awards, tenutisi a Groningen a gennaio 2014, oggi EXIT vanta multiple attenzioni da parte di media internazionali come ‘CNN’ e ‘The New York Times’ che l’hanno definito uno tra i migliori 10 festival sul globo.

In questi quattro giorni artisti di fama internazionale stanno attirando spettatori provenienti da tutto il mondo. L’intera area dell’evento ospita artisti internazionali e vanta una capienza di piu di 20 palchi.

Venerdì sera sono stati gli Statiunitensi “The Killers” ad aprire le danze. Con svariati dischi di platino alle spalle e singoli premiati quali ‘Mr Brightside’, ‘Somebody Told Me’, ‘Human’ (per citarne alcuni) segnano il successo definitivo della novità introdotta quest’anno all’ EXIT, cioè il “DAY 0” ovvero la giornata pre-inauguale del festival, che aumenta la durata del festival dai classici 4 giorni a 5.

Dopo la cerimonia con fuochi d’ artificio dal palco principale si è aperto ufficialente il festival.
E’ passata da poco la mezzanotte quando il britannico Liam Gallagher, già frontman degli Oasis sale sul palco e intona ‘Rock’ N Roll Star, hit che non ha di certo bisogno di ulteriori presentazioni.
Figura di spicco del movimento Britpop, Liam Gallagher è uno dei personaggi più rappresentativi della musica moderna. La sua voce roca e graffiante e la sua posa – piegato con le mani unite dietro la schiena – lo rendono immediatamente riconoscibile tra tutti i cantanti. Nel marzo 2010 è stato definito “il più grande frontman di tutti i tempi” dalla rivista ‘Q’. Due anni dopo è stato invece definito il  “più grande frontman di tutti i tempi” anche dalla stazione radiofonica Xfm, che ha condotto un apposito sondaggio tra i propri ascoltatori. Nel novembre 2012 è stato votato nuovamente come miglior frontman dai lettori di NME su Facebook, Twitter e Yahoo.

Dietro al palco principale é situata la MTS Dance Arena, secondo stage in ordine di grandezza, considerata anche una tra le arene elettroniche migliori al mondo che con una capienza di circa 30.000 persone anima una zona in mezzo a due colline della fortezza di Petrovaradin.
Dopo aver ospitato artisti, dj e produttori musicali internazionali tra i quali Carl Cox, Axwell, Steve Angello, Sebastian Ingrosso, Sven Väth, Hardwell, David Guetta, Martin Garrix, Afrojack, il day 1 di questa edizione di EXIT all’arena è  stato inaugurato dal live set di Paul Kalkbrenner, già presente come uno tra gli headliner del Sea Star in Croazia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *