Foto dal sito della Pallacanestro Trieste
2 maggio 2017

Basket, playoff di A2: gara 1 è di Trieste, ma che fatica!

el sunto I biancorossi s'impongono su Treviglio in gara 1

Rito n.1: passare di fronte alla Ferriera di Servola cantando “Fabbrica, fabbrica, fabbrica di fuoco. Nooooi abbiamoooo la fabbrica di fuoco”. FATTO

Rito n.2: ascoltare i cori pre-gara “Boia Boia Boia” e “Diffidati con noi” provenienti da alcune delle geniali e signorili menti della curva Furlan…ops Curva Nord. FATTO

E che gara 1 tra Trieste e Treviglio abbia inizio!

Una partita che la Pallacanestro Trieste approccia fin da subito proprio male. Le idee in attacco sono poche, la difesa è un colabrodo. In qualche modo, però, la partita viene vinta per 88-83. Chi tiene in piedi la baracca giuliana è il milanese Da Ros. Da Ros con i suoi 27 punti dimostra una grande lucidità in campo, ma soprattutto una grande visione di gioco sottolineata dai 5 assist a fine gara. E’ sicuramente l’MVP del match. La partita di ieri sera segnava, inoltre, il ritorno in maglia biancorossa del triestino Cavaliero. Cavaliero che non si emoziona, ma anzi che entra subito in ritmo partita scaricando un missile da 3 punti che fa esplodere il tifo biancorosso dopo solo 1’ dalla sua entrata sul parquet dell’Alma Arena. Il mulon Cavaliero realizza 12 punti, tutti dall’arco dei tre punti, e 4 assist. Ma l’emozione più grande che ha regalato Cavaliero ai vecchi e ai non troppo veci appassionati di basket è stata quella di rivedere un triestino rivestire la maglia biancorossa tredici anni dopo il fallimento della Pallacanestro Trieste.

Tornando alla partita. Un match, come detto, il cui approccio difensivo è stato pessimo soprattutto da parte dei due americani Green e Parks. Se Parks almeno in fase offensiva (18 punti) si è riscattato più volte, nonostante le 4 palle perse, Green non è mai riuscito ad entrare in partita. Anzi, se probabilmente l’Alma non è riuscita a imporsi su un avversario che doveva essere sulla carta inferiore, uno dei maggiori problemi è da cercare in Green principalmente in fase offensiva (il tabellino personale recita 8 miseri punti). La strepitosa regular season di Green tuttavia dimostra che questo ragazzo si saprà rifare già da gara 2 in programma il 3 maggio alle ore 20.30 al PalaTrieste.

Tag: , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *