19 aprile 2017

Il Sacro Romano Impero colpisce ancora

el sunto Riceviamo e pubblichiamo l'importante segnalazione di Carlo Magnòn su Maria Teresa e il Sacro Romano Impero.

Le autorevoli commentatrici Franca Porfirio e Giulietta Sanlorge hanno fatto notare sulle Segnalazioni del Piccolo che il trecentesimo anniversario della nascita di Maria Teresa riporta d’attualità per l’Europa i valori del Sacro Romano Impero, di cui fu sovrana. Ecco alcune conseguenze per Trieste:

1. La Sacra Osteria sarà l’unico ristorante autorizzato, gli altri dovranno operare in clandestinità.

2. Verrà chiuso il Verdi e tornerà in funzione il teatro Romano.

3. Eataly dovrà cambiare nome in Eampero.

4. Il presidente dell’Arci di Trieste diventerà Arciduca di Trieste.

5. Il coordinatore del M5S prenderà il nome di Marchese del Grillo e le comunarie triestine si svolgeranno con i piccioni viaggiatori.

6. Alberto da Giussano scenderà dal simbolo della Lega Nord e guiderà una rivolta dei Comuni contro le UTI imperiali.

7. Al Vescovato sarà assegnato il Borgo Giuseppino: in via Torino si suonerà tutta la notte la techno house cristiana del dj Cirujano Siervo de Dios e il Christian Metal di Fratello Metallo grazie alla concessione di una patente di tolleranza.

8. Smartphone, tablet e computer saranno rottamati, messi al rogo e sostituiti con pala & peekon.

9. Al posto dei selfie si potranno fare autoritratti davanti allo specchio.

10. La plebe, scollegata dal web, sarà mandata a coltivare bixi e faxoi sulla gleba del Carso.

Carlo Magnòn

Tag: , , .

15 commenti a Il Sacro Romano Impero colpisce ancora

  1. Piero

    L’aclista Barbo, presentatore della mozione per intitolare il Canal Grande all’imperatrice del Sacro romano impero, verrà nominato Acliduca di Trieste. Xe più che Arciduca?

  2. Piero

    Il Marchese del Grillo farà eliminare dai suoi cocai reali i piccioni viaggiatori del candidato non gradito alle comunarie

  3. aldo

    @Piero
    cossa vol dir ACLI? Associazione Cattolica Luogotenti Imperiali?

  4. aldo

    Maria Teresa iera la RAI – Reale Apostolica Imperatrice
    Non è la Rai
    https://www.youtube.com/watch?v=isPl6dOJyoE

  5. Fiora

    Acliduca? ah sti cinesi ne ga travià!

  6. Fiora

    A parte tuto, bel toco de dona .oci celesti.Espresion autorevole-materna al tempo stesso. Soriso tipo Gioconda che le se impara ala perfezion ste regnanti..dale buganze ai corni lore sempre le soridi cussì!anche Elisabeta seconda usa…no capiremo mai se la iera a pro o contro la brexit. soriso de ordinanza e ‘vanti!

  7. bombastic

    meno mal che via torino se salva
    se salva anche il dhome grazie al nome?
    e anche il deus de piazza venezia per milf e dilf?
    alla fine semo tutti coverti

  8. aldo

    @bombastic

    Ocio a no agitar Maria Teresa che dopo te se ritrovi el fantasma in casa.
    “Venezia” nel Sacro Romano Impero no se pol dir: iera una republica, Dio ne scampi.

  9. bombastic

    aldo me xe scampado senza voler
    go fatto peccato mortale devo andar a confesarme

  10. aldo

    Bon dei, perdonado. Per penitenza recitar sete Ave Maria Teresa e trovar una galina con do teste.

  11. bombastic

    de galline senza testa ne conoso tante, ma con due teste no trovo…i me ga ditto de provar in friul

  12. aldo

    I te ga dito mal: la galina lanfur ga una testa sola.

  13. bombastic

    go trovado a trst nel negozio de statue e canali per maria teresa

  14. Fiora

    @11
    “de galline senza testa ne conoso tante, ma con due teste no trovo”
    bombastic ti te vaghegi girafe e cussì le galine con do teste (nel senso del comprendonio) no te le noti

  15. aldo

    Le machine dele comiche per costruir la virtuale Maria Teresa 2.0 Made in TS 2017 sta viagiando a pieno ritmo co’ la benzina che vien fora dele pompe dei enti publici e entra nel serbatoio del Piccolo (“media partner” uficiale) e de altri volonterosi.
    Ogi toca ala “lectio magistralis” de Paolo Mieli, noto giornalista indipendente dai vari establishment de turno. Presiedi l’asessor a la cool-tura Torrenti, quel che ga dito che el magior merito de Maria Teresa xe de gaver preferì Trieste a Monfalcon e Capodistria. Quela volta Monfalcone e Capodistria iera Venezia? Sì, bon, ma dove? In quel veciume del ‘700, miga nel novo fantastico mondo virtuale dela Maria Teresa 2.0 Made in TS.
    Bon, messo dentro el geton Mieli ga scominzià a cantar za stamatina sul Piccolo dove disi che “Fu più moderna la svolta impressa all’Europa dall’Impero settecentesco di Maria Teresa d’Austria che i cambiamenti ottocenteschi nati dalla Rivoluzione francese”. Che gran professionista: gnanche i funzionari che cambiava le voci storiche del’Enciclopedia Sovietica secondo le inidcazioni de Stalin iera boni de lavorar cussì ben.
    Me domando se metendo dentro altri getoni se pol sentir anche altre canzonete?
    Tipo:
    “E’ più veloce il Tram di Opicina del Frecciarossa”
    “E’ più bello lo scenario naturale di Barcola di quello di Bora-Bora in Polinesia”
    “La movida di via Torino è più cool di Ibiza”
    No go mai avù simpatia pei nostalgici dei Asburgo ma me toca cavarme el capel di fronte ale loro oneste picie rievocazioni vardando el mastodontico ambaradan ipocrita che xe stà messo in pie per inventar sta Maria Teresa 2.0 politically correct.
    “I’m a Maria Teresa Qeen in the 2.0 world
    Life in plastic it’s fantastic
    You can change my story
    And dress me to pleasure
    Immagination life is your creation”
    https://www.youtube.com/watch?v=CEYHQjcn_M8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *