Foto di Alba Zari
11 maggio 2016

Trieste xe per bici: il bello è provarci

el sunto "A Trieste, una città piena di salite e discese, non è facile. Però è una sfida! Il bello è provarci."

Continua la rubrica nata sulla scia del progetto In Salita di  Alba Zari e Sharon Ritossa.
Una fotografia istantanea della situazione ciclabile a Trieste, concentrandoci direttamente sull’esperienza di chi la bicicletta la usa quotidianamente, sfidando quel motto duro a morire e che, col tempo, vorremmo invece ribaltare.
L’obbiettivo è dimostrare che sì, Trieste xe anche per bici.

Il nostro progetto, che si appoggia all’idea di Alba e Sharon, vuole proseguire nel loro lavoro.Chi vuole partecipare e dare il proprio contributo può mandare una sua foto in bici e le sue risposte alle quattro domande a [email protected]
Vi ringraziamo in anticipo.

La testimonianza di oggi è di Nicolò Fonda

  1. Descrivi la tua bicicletta.

La mia bicicletta è da corsa: una Bianchi con il telaio in alluminio e la forcella in carbonio, che è una delle combinazioni più usate forse. I telai in alluminio sono robusti, elastici e soprattutto leggeri. La forcella in carbonio non è un vero e proprio ammortizzatore però ti fa sentire meno i colpi alle braccia. Non è una bicicletta di alta gamma, ma va bene per iniziare.

2. Da quanto tempo utilizzi la bicicletta?

È soltanto un anno che ho ripreso ad andare in bici. Vorrei fare gare, ma per il momento mi sto solo allenando. Mio papà mi ha insegnato ad andare in bici quando avevo tre o quattro anni, più o meno. Prima vivevo in Carso e avevo diverse mountain bike: l’ultima cinque anni fa, poi mi son preso la scatto-fisso. Questa è la mia seconda scatto-fisso, più in là vedremo se prendere un’altra scatto-fisso. Mi piace proprio l’idea di non avere né marce né freni.

3. Dove ti porta la bici?

Quando vado in bici non ho mete; vado, prendo e non decido mai che giro fare. Esco di casa e sul momento giro a destra o a sinistra. Avanti così ad ogni incrocio. Lo faccio quando posso, quando sono libero. A Trieste, una città piena di salite e discese, non è facile. Però è una sfida! Il bello è provarci.

4. Trieste xe per bici?

Lo è eccome, conoscete un modo migliore per respirare l’aria di mare se non pedalando lungo le rive o a barcola?

Foto di Alba Zari

Foto di Alba Zari

Tag: .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *