4 gennaio 2016

Gorizia xe per bici elettriche. E Trieste?

el sunto Gorizia pubblica un bando per nuovi incentivi all'acquisto di bici a pedalata assistita. E Trieste?

Trieste e Gorizia sono state, nell’ordine, le prime due province del Friuli Venezia Giulia a terminare i contributi concessi dall’incentivo regionale per l’acquisto di bici a pedalata assistita. L’iniziativa si è dunque rivelata un successo, nonostante, va detto, l’entità dell’incentivo fosse esigua (30% del costo della bicicletta fino a un massimo di 200 euro. Ovvero, visto che il prezzo delle biciclette a pedalata assistita raramente scende sotto i 1000 euro, 200 euro per tutti.)

Sulla scia di questa richiesta, il Comune di Gorizia ha da poco pubblicato un bando per l’erogazione di nuovi contributi per l’acquisto di bici elettriche, a pedalata assistita e scooter elettrici. Fino a 400 euro per le bici, fino a 600 per gli scooter.

Perché non rilanciare la stessa proposta anche al Comune di Trieste, visto il successo riscontrato in città dai contributi regionali?

Io sono uno dei fortunati usufruitori dell’incentivo, a settembre 2015, che stava terminando i fondi proprio nei giorni in cui ho portato la domanda.
E devo dire che sì, la bici a pedalata assistita mi ha cambiato la vita.
Non tanto in città, dove uso ancora l’altra per evitare impigrimenti cronici (ma in caso di fretta, la scelta è obbligata), ma proprio per raggiungere le zone che solitamente richiedono uno sforzo superiore alla soglia del sudore. Carso, Opicina, Università, Basovizza. Ora ci arrivo in poco tempo in più rispetto all’auto ma soprattutto senza nessuna necessità di cercare parcheggio e nessun euro buttato in benzina (certo, la batteria va ricaricata, ma i costi non sono sicuramente paragonabili).
Al momento sono a quota 600 chilometri percorsi. E posso dire che è un acquisto che rifarei subito.

E anche Trieste xe per bici.

Tag: , .

6 commenti a Gorizia xe per bici elettriche. E Trieste?

  1. 200 € sono un incentico che favorisce solo la vendita di biciclette elettriche scadenti, ovviamente di fabricazione cinese che dureranno poco e non aiuteranno a diffondere una cultura eco-sostenibile. Green Line Mobility in collaborazione con BiciCaffe di Verona offre di sua iniziativa uno sonto minimo di 200 € o del 10% senza limitazioni, sull’acquisto di biciclette a pedalata assistita. Questa opportunità supera di gran lunga il misero incentivo messo a disposizione dal Comune. Per informazioni scrivere a [email protected]

  2. sophia

    A Trieste sarebbe un’ottima idea sia per la conformazione della città sia per la presenza di tanti non proprio giovanissimi.

  3. 1v4n0

    Tanto per farel’avvodiavolo dico che forse usare mezzi elettrici significa solo spostare l’inquinamento da TS a Monfalcone, dove viene prodotta, a carbone, la nostra energia elettrica.

    O no?

  4. Kaiokasin

    Una bici elettrica può avere un motore da 250 watt (il famoso frullatore bimbi 1500 e si trovano ferri da stiro da 2600). E’ paragonabile ai consumi di un computer.

  5. bonalama

    ha ha ha ha ha ha e dopo le lagne per aver i distributori de corente gratis!!!!

  6. 1v4n0

    @Kaiokasin infatti era solo per rompere un po’. Mi sembrano una gran cosa, un’ottima alternativa (per i più pigri) ai rumorosi e maleodoranti motorini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *