17 novembre 2015

Gioco del rispetto: al via la campagna di crowdfunding

el sunto Nato nel 2013 come progetto per le scuole dell'infanzia, il Gioco del Rispetto uscirà anche in versione HOME EDITION

Nato nel 2013 come progetto per le scuole dell’infanzia, il Gioco del rispetto  uscirà anche in versione HOME EDITION. E’ partita infatti ieri la campagna di crowdfunding  sulla piattaforma Kisskiss bankbank, per avviare la produzione delle scatole del Gioco del rispetto in una versione ad hoc per le famiglie.

Il Gioco del rispetto nasce nel 2013 come  “percorso formativo per insegnanti e kit didattico per fare giocare bambini e bambine senza stereotipi di genere e per dare a tutte e a tutti pari opportunità di pensare e sognare il proprio futuro inseguendo i propri talenti senza i condizionamenti dei media e dell’industria del giocattolo su cosa possono o non possono fare maschi e femmine ” ci fanno sapere le ideatrici Benedetta Gargiulo, copywriter, formatrice e consulente di comunicazione e Konstantina Mavroidakos, designer della comunicazione.

Viste le  numerose richieste di  mamme, papà e associazioni di poter avere solamente la scatola dei giochi, per poter giocare liberamente a casa, le ideatrici hanno deciso di avviare una campagna di crowdfunding.

Vuoi dare una mano a far giocare sempre più bambini e bambine liberi da stereotipi di genere, aiutandoli a seguire e realizzare i loro talenti?

Clicca qui per saperne di più e contribuire a realizzare questo progetto.

In bocca al lupo Benedetta e a Kostantina da parte di tutti noi di Bora.La per questa nuova avventura! 🙂

 

Tag: .

2 commenti a Gioco del rispetto: al via la campagna di crowdfunding

  1. Davide

    ma in tele scatole ghe sè anche el temibile Gender che salta fora?
    el giogo sè Struca boton, salta Gender?
    😀

  2. Ovvio. Te pol giogar anche a nascondin. Chi vien becà diventa gender.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *