OLYMPUS DIGITAL CAMERA
4 ottobre 2015

Trieste Animal day: oggi la giornata clou

el sunto Oggi la giornata clou del Trieste Animal day. Campo San Giacomo e piazza Puecher faranno da cornice a 14 stand. Alle 18 la benedizione degli animali.

«Naturalista, prima che scrittrice». Si è definita così Susanna Tamaro al taglio del nastro del primo “World Animal Day” d’Italia, organizzato nel fine settimana a Trieste, in Campo San Giacomo.
Ieri mattina la scrittrice di origine triestina ha fatto da madrina all’inaugurazione del “Trieste Animal Day”, una tre giorni in programma fino a lunedì a cavallo del 4 ottobre, la giornata annuale di sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente e degli animali, che coincide con il patrono di San Francesco d’Assisi, protettore del creato.

Così ha esordito: «Ho accettato di inaugurare questa prima manifestazione italiana ispirata al movimento internazionale “World Animal Day” perché sono stata una naturalista, prima ancora di diventare una scrittrice».

Tant’è che una fattoria è la “casa” che si è comprata appena possibile, subito dopo i suoi successi letterari.
Poi c’è la storia di Bianchina, la cagnolina malata di un canile, cui avevano dato pochi mesi di vita. Susanna Tamaro l’ha presa con sé, l’ha accudita, e lei ha vissuto per altri sei anni: «Ogni volta che mi vedeva, la sua coda si trasformava in un metronomo: Bianchina per me è stata la dimostrazione che gli animali portano gratitudine, un sentimento che talvolta gli uomini non provano affatto».

Ed il senso con cui si è costituito il “Trieste Animal Day” è proprio quello di mettere in evidenza la difficile situazione della specie minacciate della fauna e della flora e di rendere omaggio a tutti gli animali e le persone che li amano e li rispettano, creando un legame famigliare fra le varie associazioni animaliste e ambientaliste presenti nel territorio.

All’inaugurazione, presentata dall’attrice Sara Alzetta, hanno partecipato il vicepresidente del Consiglio regionale, Paride Cargnelutti, il vicepresidente della Provincia, Igor Dolenc, e pure l’assessore comunale all’Ambiente, Umberto Laureni e l’assessore all’ambiente del Comune di San Dorligo – Dolina, Franco Crevatin.
Di seguito l’ambasciatrice del “World Animal Day”, Anita Euschen, ha raccontato la storia dell’associazione internazionale, nata nel 1991 per tutelare gli animali in pericolo, costretti a vivere in gabbia, al circo, negli zoo, e in generale negli ambienti che non sono in sintonia con il loro habitat.

La giornata di ieri è continuata con la conferenza “Animalium coscientia” moderata dal responsabile dei Musei scientifici di Trieste, Nicola Bressi. Su una possibile coscienza animale e sulla capacità degli animali di provare sentimenti si sono interrogati, portando delle evidenze scientifiche, Giorgio Vallortigara, direttore del CIMeC, il Centro interdipartimentale Mente/Cervello dell’Università di Trento a Rovereto, principale unità di ricerca italiana in Neuroscienze cognitive; Fra Luis Oviedo, professore alla Pontificia Università Antonianum, e l’etologo Gianni Tadolini, coordinatore del gruppo di Psicologia Animale Comparata di Forlì e membro attivo della Lega Internazionale Medici per l’Abolizione della Vivisezione (LIMAV).

Alla conferenza erano presenti alcune associazioni che hanno criticato la presenza degli scienziati per le sperimentazioni animali condotte, «sperimentazioni animali che il Comitato “Trieste Animal Day” non condivide – ha replicato il presidente Fabio Rabak -. La conferenza si proponeva di riflettere sulla possibile esistenza di una coscienza degli animali, e noi ci siamo limitati a chiamare gli esperti sul campo. Per equilibrare le posizioni, infatti, erano presenti sia Vallortigara sia Tadolini, membro della LIMAV».

E oggi la giornata clou: Campo San Giacomo e piazza Puecher faranno da cornice a 14 stand, aperti dalle 10 alle 17.30. Diverse le iniziative collaterali: visite guidate saranno organizzate nelle sedi dell’Oasi del Farneto dell’Enpa, in via Marchesetti 11/4 dalle 15 alle 18; così il Gattile Sanitario, dalle 10 alle 12. Sia domenica sia lunedì l’associazione “Liberi di Volare” in Strada di Fiume, 527 resterà aperta per visite dalle 17 alle 19 previo appuntamento (3455273513). E, sempre domenica, il Centro didattico faunistico di Basovizza inaugurerà la stagione con una guida naturalistica.

Sempre oggi alle 18 attesissima la benedizione degli animali, davanti al sagrato della chiesa di San Giacomo per la prima volta impartita dall’Arcivescovo Giampaolo Crepaldi, con la partecipazione del coro di voci bianche “Piccoli in coro”.

Di seguito, alle 19, il saluto della presidente della V Circoscrizione San Giacomo – Barriera Vecchia, Claudia Ponti, del sacerdote Lorenzo Magarelli, del presidente dei “Commercianti di San Giacomo – Il nostro il vostro rione”, Elena Pellaschiar, e della responsabile del progetto “Habitat Microarea Vaticano”, Grazia di Lorenzo.

La serata si concluderà con il concerto del coro Auricorale Vivavoce “Natura è musica – concerto per Thomas”, in programma alle 20.30 nella chiesa di San Giacomo Apostolo e dedicato a Thomas De Marchi, il giovane naturalista triestino tragicamente scomparso lo scorso 23 luglio dopo un incidente nelle acque del porticciolo di Grignano.

Il programma completo è disponibile su: www.triesteanimalday.it

Tag: , , , .

2 commenti a Trieste Animal day: oggi la giornata clou

  1. Fiora

    ” Cani ,gatti e iguane: per chi sgarra multe e sequestri. mai nessuno aveva fissato un regolamento così ferreo. Il Friuli Venezia Giulia l’ha fatto”
    “…Tutte le Regioni hanno regolamenti che si occupano della custodia degli animali domestici ma nessuno come il F.V.G. ha fissato regole così puntuali e dettagliate. Il nuovo regolamento è entrato in vigore il 9luglio, scritto da Sabrina Loprete referente per l’igiene urbana e veterinaria con Paolo Zucca veterinario del Comune …”
    ( Il Venerdì di Repubblica)
    Triplo Wow!

  2. Fiora

    “E’ vero non tutto può essere verificato e sanzionato” ammette Loprete ” ma questo testo vuol essere una guida. E ribadire che gli animali non sono oggetti. Verso di loro abbiamo anche dei doveri” parole sante, dott. Zucca!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *