17 febbraio 2015

Il Volo: sabato 11 luglio in Piazza Unità i vincitori di Sanremo

el sunto Hanno incantato, commosso, esaltato e stabilito una mirabile serie di record nel mondo, nonostante la loro giovanissima età

FOTO_Daniele Barraco_bassa_bHanno incantato, commosso, esaltato e stabilito una mirabile serie di record nel mondo, nonostante la loro giovanissima età, loro sono Piero Barone (agrigentino), Ignazio Boschetto (bolognese di nascita residente a Marsala) e Gianluca Ginoble (abruzzese di Atri e residente a Roseto), i tre giovani tenori che formano IL VOLO. Dopo aver scalato le classifiche di tutto il mondo, hanno sbancato il Festival di Sanremo, prima di tornare dal vivo in tutto il mondo. Oggi hanno annunciato 4 concerti evento, accompagnati dall’orchestra, in 4 prestigiose location della penisola italiana a partire dal 21 maggio all’Arena di Verona. Lo splendido scenario di Piazza Unità d’Italia a Trieste, diventerà poi il più bel teatro a cielo aperto, per la serata evento di sabato 11 luglio, quando andrà in scena l’unico concerto in Friuli Venezia Giulia delle star del pop lirico che il mondo ci invidia. I Biglietti per questo primo grande evento musicale dell’estate, organizzato da Azalea Promotion, in collaborazione con il Comune di Trieste e la Regione Friuli Venezia Giulia, inserito nel pacchetto “Music&Live” dell’Agenzia TurismoFVG, saranno in vendita a partire dalle 11.00 di giovedì 12 febbraio online su Ticketone.it e nei punti autorizzati Ticketone e Azalea Promotion. Tutte le info su www.azalea.it

Non solo il Volo, arriveranno a Trieste anche altri grandi nomi: PAOLO NUTINI, il prossimo 23 giugno, ANGELO PINTUS, in arrivo il prossimo venerdì 3 luglio con lo spettacolo dei record: “50 Sfumature di… Pintus”, lo show comico più visto del 2014. E infine direttamente da  X Factor FEDEZ , il prossimo venerdì 10 luglio,  sempre a Trieste.

 

Tag: , , .

18 commenti a Il Volo: sabato 11 luglio in Piazza Unità i vincitori di Sanremo

  1. anny

    son davvero dei ragazzi bravissimi,meritato il successo che stanno riscuotendo in tutto il mondo!

  2. Fiora

    la Cenerentola d’Italia incontra i Principi

  3. anny

    ma tu hai sempre da criticare in questo sito?c’è qualcosa che ti garba in questo mondo o proprio ….il nulla?

  4. Fiora

    @2
    mi spiace che tu abbia preso il mio autentico complimento e plauso ai tre giovani tenori come uno sfoggio d’ironia,cara anny. Se travisi ,problema tuo.
    Quanto al “garbarmi” mi garba quasi tutto e quasi con tutti qui e altrove ho ottimo feeling .

  5. Fiora

    ..ti auguro altrettanto di vero cuore.

  6. Fiora

    E’ come spiegare le barzellette. E’ rovinarle,ma in presenza di tanto acume diventa necessario ..lo sai vero che la definizione Cenerentola d ‘Italia riferito alla nostra Trieste non è mia,spero!
    Da lì è stato conseguente abbinarci il principi riferito ai tre principini del bel canto..
    Dove starebbe il rifiuto,dove la stroncatura?
    Aver sprecato con te una similitudine così riuscita: perle ai porci.

  7. Fiora

    Anny
    “son davvero dei ragazzi bravissimi,meritato il successo che stanno riscuotendo in tutto il mondo!”

    Fiora
    “la Cenerentola d’Italia incontra i Principi”

    Diciamo la stessa cosa. Tu con banalità.

  8. Fiora

    anny

    “ma tu hai sempre da criticare in questo sito?c’è qualcosa che ti garba in questo mondo o proprio ….il nulla?”
    chiarito il mio pensiero sulla triplice eccellenza Italiana che sta rinverdendo i fasti di Carreras, Domingo e Pavarotti ,veniamo al tuo fervorino ad personam:
    A soreta, acutissima,anny!

  9. Paolo Geri

    Dissento totalmente. Di voci come quelle dei “nuovi tre” nei Conservatori coreani (non dico in quelli europei) ne troviamo centinaia. “No stemo misiar la lana con la seda”: Carreras (pur con la voce logorata di fine carriera), Pavarotti e Domingo (che già studiava da baritono) erano decisamente di un’ altra categoria. E anche al “verdi” di giovani, bravissimi tenori negli ultimi anni ne sono passati alcuni.

  10. Fiora

    @9
    uno su mille ce la fa ,diletto P.G.! e le variabili per “farcela” sono infinite. possono passare dalla Clerici (Antonella dont’you know?) a Roberto Cenci (idem!) e approdare a Tony Renis ( come quando, quando”?! non farmi lo snob dei! 😉 ).
    Niente in contrario se invece di dotatissimi coreani sono tre bravi giovinotti nativi sudItalì?
    ma lasciamelo dire benvenuto a te nell’ agone! . meglio un’opposizione intelligente come la tua che trovarmi allineata con qualcuna che non l’aveva manco capito che stavamo dalla stessa parte!

  11. Fiora

    quanto ai tre tenorini vs i Tre Tenori mi sono limitata a scrivere “rinverdiscono i fasti” non che sono altrettanto bravi!

  12. giorgio (no events)

    …per mi, “il volo” xe, anzi, iera el supergrupo con Radius, Tempera e altri musicisti. Ma ve parlo del ’74 o ’75 del secolo scorso: altri tempi e altra musica.

  13. anny

    anch’io son cresciuta ascoltando de andrè,de gregori,guccini,…..pink floyd,genesis,simon&garfunkel,clannad,u2,…………però penso che “il volo” sia veramente un trio bravo anche se la musica lirica non è il mio genere.

  14. Fiora

    Manco il mio,ma apprezzo impegno e divulgazione della musica della nostra tradizione, apprezzata all’estero.e meno male! giacché noialtri siamo i peggiori detrattori di noi stessi.sport nazionale tirar..ci calci!
    Trovo ingeneroso nonché inadeguato da parte di Paolo Geri il “no stemo missiar la lana con la seda”per sottolineare la differenza abissale tra i tre neofiti e i tre Patriarchi dell’ugola.
    Chissà se a meno di diciott’anni i mai abbastanza lodati Tenoroni cantavano meglio di loro….
    Diamogli tempo no?! per me è già fenomenale che tra fanciullezza-adolescenza-giovinezza abbiano conservato ste voci da usignolo. Di norma il timbro muta completamente e sgradevolmente.
    Stesso filone di Bocelli e come lui fanno parte dello showbiz, d’accordo! ma come detto uno su mille ce la fa. E buon per loro, con tanta disoccupazione giovanile.E oltre all’ innegabile talento riconosciamogli la disciplina.
    Vale per i tenori come per i ballerini.
    Non si diventa dei Roberto Bolle a suon di videogiochi. E neppure il Volo!

  15. Fiora

    e poi variatio delectat…o meglio tutti sbracati half ciapèt di fuori a improvvisarsi cloni di Fedez ?

  16. Fiora

    Anzi, ora che ci penso, se l’11 di luglio i Principi facessero la sorpresa a Cenerentola di cesellare per lei UNA FRESCA BAVISELA, beh, farebbero bingo nel cuore di tanti.
    Sottoscritta compresa.

  17. Kaiokasin

    Due tenori e un baritono, non tre tenori, se non ho sentito male.
    Io aspetto piuttosto il grande Massimo Bubola http://www.fvgnews.net/view.php?t=n&k=15852
    che vale per tre!

  18. Fiora

    mi è venuto lo sfizio d’indagare nelle biografie di Pavarotti , Domingo e Carreras.
    Beh! il solo piccolo Josè ha avuto una vocazione precoce, assimilabile ai ragazzi del Volo ,tant’è che a undici anni si esibiva in Bohème e a 17 era già diplomato al Consevatorio.
    Domingo ha debuttato a 22 anni e big Luciano ha avuto un pregresso d ‘insegnante ‘educazione fisica e poi di maestro elementare prima di dedicarsi alla lirica.
    E’ al terminal che si tirano le somme…Anche perché oggi sono tre star, magari domani potrebbero fare il percorso inverso e diventare che ne so? impiegati al catasto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *