31 dicembre 2014

Un 2014 ricco di iniziative a Opicina

el sunto Il bilancio di un anno ricco di iniziative a Opicina

di Diego Pangher

Un anno ricco di iniziative a Opicina questo 2014 che si è appena concluso. Cerchiamo in queste poche righe di riassumere gli eventi che si sono succeduti nel corso dei mesi.

L’anno è cominciato negli ultimi giorni di febbraio ed i primi giorni di marzo con il consueto Carnevale Carsico (Kraski pust), che ha raccolto migliaia di persone per le vie del paese e ha visto la vittoria di San Mauro (carri) e Padriciano-Gropada (gruppi).

Il 28 marzo si è svolto il primo Bike to school della provincia a cura del Comitato Genitori scuole di Banne e Ulisse FIAB e che ha coinvolto ragazzi delle scuole di Banne, Piazzale Monte Re e International School. L’iniziativa ha avuto lo scopo di sensibilizzare su una mobilità sostenibile casa-scuola.

In primavera c’è stata la Festa dell’Infiorata all’interno della quale, assieme ad altre iniziative sportive, musicali e culturali si è svolto il 10 maggio Bimbimbici 2014, una pedalata per famiglie per le vie di Opicina a cura del Comitato Genitori Scuole di Banne e di Ulisse Fiab, mentre il 24 maggio si svolto Pompieropoli, una serie di attività di simulazione del lavoro che fanno i pompieri.

All’inizio di luglio si sono chiuse le vie del centro per ospitare Scopri Opicina una sera d’estate, la festa per l’inizio dei saldi con varie animazioni per grandi e piccini.
L’estate ha visto, oltre a varie sagre e feste paesane, anche altre iniziative per bambini e ragazzi come gli Spazi Urbani in Gioco all’interno dei giardini delle scuole di Banne, Piazzale Monte Re e Villa Carsia ed il cinema all’aperto nel giardino di Villa Carsia.

Un evento che ha richiamato l’interesse dell’intera città ed atteso da alcuni anni è stata la riattivazione del tram di Opicina: dopo due anni dall’incidente che lo aveva costretto a rimanere fermo e con un primo periodo di rodaggio è finalmente ripartito con un enorme successo di pubblico che nelle prime corse ha invaso le carrozze. All’interno dei vari festeggiamenti c’è stata anche la bella iniziativa delle Letture sul tram (Comitato Genitori Insieme sull’Altipiano): il 20 settembre alcuni volontari di Nati per leggere hanno animato alcune corse con la lettura di qualche libro, seguiti dallo stupore dei bambini presenti.

Durante l’autunno è ripartito il cinema per bambini e ragazzi in Ricreatorio (Comitato Genitori Insieme sull’Altipiano) con la novità di alcuni film dedicati ai più grandi (dai 10 anni in su) che ha riscosso un discreto successo.
Ad ottobre è nato il primo gruppo su Facebook dedicato ad Opicina ed alla sua vita: Vivere Opicina, che si propone di condividere la storia, le iniziative e le informazioni riguardanti questa parte di Altipiano carsico.
Infine a dicembre si sono svolte le iniziative di Natale con noi 2014 a Opicina: una serie di iniziative sportive, musicali e culturali di varie associazioni della zona, oltre al consueto Mercatino di San Nicolò dell’Associazione SKD Tabor (che ha svolto anche altre iniziative nel corso dell’anno).

L’elenco sicuramente non è esaustivo, ma ho cercato di ricordare almeno alcune iniziative più significative.
Cosa ci riserverà il 2015?

Intanto speriamo che molte di queste iniziative si possano ripetere e continuare e poi ci sarà una novità: il Comitato Genitori Insieme sull’Altipiano assieme ad altre associazioni sta preparando l’apertura della prima biblioteca per bambini e ragazzi dell’Altipiano in alcuni locali del Centro Civico in via Doberdò. Oltre al prestito bibliotecario in collaborazione con il Comune di Trieste, si svolgeranno iniziative di animazione (ludoteca), con l’intento di coinvolgere i possibili fruitori di questo servizio.

Diego Pangher

Ndr. Com’è stato il 2014 nel tuo rione? Quali sono stati gli avvenimenti e gli eventi che lo hanno caratterizzato? Scrivici a [email protected] 

Tag: , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *